Tiberio Bentivoglio ospite del 78° seminario di Pedagogia della R-Esistenza all’Università della Calabria.

Tiberio Bentivoglio

E’ l’imprenditore reggino Tiberio Bentivoglio l’ospite del 78° seminario del progetto scientifico-didattico di Pedagogia della R-Esistenza. Domani, venerdì 28 aprile, alle 11 presso la Sala seminari della Biblioteca di Area Umanistica, Bentivoglio racconterà la sua storia agli studenti del Corso di laurea in Scienze dell’Educazione dell’Università della Calabria. Dopo i saluti delle Autorità Accademiche, sarà Michele Inserra, giornalista de Il Quotidiano del Sud, ad introdurre i lavori, coordinati dai docenti Unical Giancarlo Costabile e Rossana Rossi. All’incontro porterà il suo contributo anche la scrittrice Chantal Castiglione.

“Tiberio Bentivoglio, spiega Giancarlo Costabile, è tra i simboli più importanti del riscatto delle nostre terre. La sua storia di denuncia è un manifesto di speranza. Dobbiamo favorire l’affermazione, continua Costabile, di comportamenti come quelli di Tiberio, che, con la schiena dritta e a testa alta, ha scelto di contrastare a viso aperto il potere delle mafie, e della zona grigia delle sue collusioni. Pedagogia della R-Esistenza si schiera nettamente, conclude Giancarlo Costabile, a sostegno di queste biografie esistenziali: i nostri studenti devono poter conoscere autentici modelli di comportamento, parole vere perché attraversate dalla testimonianza, messaggi autorevoli perché scavati dalla sofferenza. Soltanto così non sporcheremo il presente dei giovani e costruiremo le condizioni per una ribellione collettiva dal basso: la Calabria e il Mezzogiorno possono vincere la partita del riscatto culturale e sociale”.

 

 

Amministrative Catanzaro, M5s presenta lista e programma in conferenza stampa

«Presenteremo il nostro programma di governo alla città, costruito con e per i cittadini. Lo presentiamo prima di tutti, perché il nostro lavoro è stato fatto prima sui progetti e poi sui nomi». È quanto afferma in una nota la candidata a Sindaco del Movimento 5 Stelle Bianca Laura Granato, nel presentare la conferenza stampa che si terrà domani venerdì 28 aprile, a partire dalle ore 11, presso la Sala del Consiglio nel palazzo della Provincia di Catanzaro. «I nostri progetti per la città – spiega la Granato – hanno la finalità di risollevare Catanzaro e sono stati discussi per mesi con i cittadini durante i tavoli di lavoro de ‘La Città Partecipata’ ed arricchiti attraverso la campagna di ascolto con associazioni e comitati che proseguirà anche dopo le elezioni. Non pretendiamo di avere la verità in tasca, ma abbiamo cercato soluzioni ai problemi che attanagliano la città e lo abbiamo fatto senza pendere dalle labbra dei gruppi di potere. La nostra lobby sono i catanzaresi».
La Cinque Stelle continua: «Vogliamo ricostruire Catanzaro partendo dai bisogni di tutti i cittadini. Abbiamo un programma di inclusione sociale, che rispetta l’ambiente e che vuole rilanciare il centro storico e le periferie partendo da un assunto: Catanzaro è una sola ed unita deve crescere. Il primo passo da compiere è ovviamente mandare via una classe politica che ha distrutto la città e che ha acquisito potere facendo in modo che i diritti venissero scambiati per favori. Uscire dalla morsa del voto di scambio e del voto clientelare è un atto di coraggio che spetta ai catanzaresi che oggi, finalmente, hanno un’alternativa».
«La presentazione del programma e della lista – conclude Bianca Laura Granato – è il primo atto di una campagna elettorale che condurremo sui temi, facendoci forza su quello che riteniamo un programma innovativo. Abbiamo ricette semplici, ma efficaci e lasceremo il programma in itinere perché riteniamo che i cittadini possano e debbano aiutarci ad arricchirlo ed a migliorarlo. Toccherà ai catanzaresi farci capire se vogliono ancora essere governati dalla stessa gente che ha trascinato il capoluogo nel baratro o scegliere il vero rinnovamento rappresentato dal Movimento 5 Stelle».

Domani al campo sportivo di Stalettì l’ultimo saluto a Gregorio Vatrella (video)

Si svolgeranno domani alle ore 16,00 presso il campo sportivo di Stalettì i funerali di Gregorio Vatrella il giovane morto dopo l’incidente in cui una settimana fa aveva perso la vita anche Umberto Fratto.Entrerà per l’ultima volta in quel campo dove era cresciuto e aveva alimentato la sua passione per il calcio. Ti vogliamo ricordare con la Standing Ovation in Montepaone  Borgia di qualche mese fa. Ciao Gregorio

Bandiere verdi 2017: ecco le 134 spiagge a misura di bambino c’è anche Soverato

Gioielli a misura di bimbi e famiglie nella mappa del mare italiano “under 18”. Sono 134 le spiagge italiane promosse dai pediatri che hanno ottenuto la “Bandiera verde 2017“. “In 10 anni – spiega ad AdnKronos Salute Italo Farnetani, ordinario di Pediatria della Libera università Ludes di Malta, che ancora una volta ha curato il lavoro, verificando i risultati ottenuti in precedenti rilevazioni – sono stati consultati 2.305 pediatri. E nel 2017 l’elenco, che viaggia da Gallipoli a Forte dei Marmi, per passare da Lerici a Cefalù, è stato sottoposto a due campioni di cento pediatri ciascuno“.Come sono state selezionate queste spiagge? Vengono analizzati diversi elementi: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti.
“Per la qualità delle acque e la possibilità di balneazione – continua Farnetani – ci siamo riferiti alle strutture istituzionali e pubbliche italiane: le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che sono le strutture preposte a tali controlli. Nel tempo sono stati adottati diversi criteri di selezione anche in base alla dislocazione geografica, tanto che con gli anni è emersa una distribuzione omogenea in tutto il territorio nazionale.
“Fra le località proposte è stata selezionata almeno una spiaggia per ognuna delle regioni rappresentate, dimostrando così la dimensione nazionale del campione”, sottolinea l’ordinario Farnetani. L’indagine, precisa, si è svolta “senza che a nessun pediatra sia stato corrisposto un compenso economico per la partecipazione all’iniziativa”. La presentazione delle Bandiere verdi 2017 sarà a Monte Silvano il 3 giugno.

Calabria: Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Capo Vaticano (Vibo Valentia), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di capo Rizzuto (Crotone), Locri (Reggio Calabria), Melissa-Torre Melissa (Crotone), Mirto Crosia-Pietrapaola (Cosenza), Nicotera (Vibo), Palmi (Reggio Calabria), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Jonica (Reggio), Santa Caterina dello Jonio Marina (Catanzaro), Siderno (Reggio Calabria), Soverato (Catanzaro)

fonte: tgcom24.mediaset.it

Chiaravalle Centrale, finanziate 25 unità lavorative per attività comunali di manutenzione e servizi

Il Comune di Chiaravalle Centrale riceverà 120mila euro di finanziamento dalla Regione Calabria a copertura di 25 unità lavorative che andranno ad occuparsi di: manutenzione ordinaria edifici e strutture di proprietà dell’ente; manutenzione ordinaria della viabilità; manutenzione ordinaria aree verdi; servizi socio-assistenziali e assistenza domiciliare; servizi di supporto amministrativo. La domanda, ammessa e finanziata, era relativa ad un Avviso pubblico del Dipartimento 7 (Sviluppo economico, Lavoro, Formazione e Politiche sociali) e si riferiva, nello specifico, alla Manifestazione di interesse per la presentazione di politiche attive, nelle modalità dei tirocini, rivolti agli enti pubblici a favore di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori di mobilità in deroga della Regione Calabria. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Mimmo Donato, per un intervento “che permetterà di riqualificare il territorio e rendere fruibili una serie di servizi che erano stati abbandonati, negli anni, per mancanza di personale. Una risposta concreta dell’amministrazione comunale, dunque, che avrà ricadute positive anche sul terreno occupazionale”. “Ci stiamo muovendo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione, dalla Regione ai Fondi europei, – conclude Donato. – perché per noi quello del lavoro rimane un tema centrale”

Il Progetto Scuola – Ferrovia del DLF di Catanzaro fa tappa a Soverato

Si terrà venerdì mattina, dalle ore 10 alle ore 11.30, una visita di istruzione di ben 60 alunni provenienti da alcune scuole elementari di Catanzaro e Catanzaro Lido, presso il costituendo Museo della Ferrovia Jonica che sta nascendo alla stazione FS di Soverato. L’iniziativa è collegata all’annuale Progetto Scuola – Ferrovia del Dopolavoro Ferroviario di Catanzaro Lido, che si prefigge l’obiettivo di portare la cultura del trasporto su rotaia tra le nuove generazioni, facendo conoscere loro i vantaggi ambientali e sociali del treno. Sarà quindi la prima visita che avverrà all’interno del piccolo museo ideato dall’Associazione Ferrovie in Calabria, ed ospitato nei locali della Pro – Loco di Soverato, che qualche settimana fa si è anche arricchito con la monumentazione di un bellissimo carrello ferroviario del 1946, posizionato nella piazzetta antistante la stazione ferroviaria soveratese. I giovanissimi alunni raggiungeranno Soverato ovviamente in treno!

VENDEVANO “TASER” CAMUFFATI DA TORCE ELETTRICHE. DENUNCIATE DUE PERSONE CHE VENDEVANO ABUSIVAMENTE STORDITORI ELETTRICI IN GRADO DI EROGARE SCARICHE ELETTRICHE MOLTO PERICOLOSE PER L’INCOLUMITA’ DELLE PERSONE. SEQUESTRATI OTTO APPARECCHI.

 Le Fiamme Gialle Calabresi del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, nel corso di un’operazione di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e alla repressione di reati in materia di detenzione illegale di armi, munizioni e materiale esplodenti, hanno proceduto ad effettuare controlli in varie località della provincia. Nel corso dell’operazione sono stati rinvenuti, in possesso di alcuni venditori ambulanti, diversi storditori elettrici e altri apparecchi analoghi in grado di erogare una elettrocuzione. Gli stessi sono classificati come armi proprie dall’art. 4 della Legge 110/1975; per questo motivo, per il possesso e la vendita, è prevista una licenza specifica rilasciata dal questore. In qualità di armi proprie, questi apparecchi, comunemente denominati “taser”, possono essere venduti solo da armieri e solo a persone munite di porto d’armi o di specifico nulla osta rilasciato dalle Autorità di Pubblica Sicurezza. La scarica elettrica che ne deriva agisce direttamente sui muscoli provocando forti contrazioni; una scarica di questo tipo riesce ad inabilitare del tutto una persona anche se per pochi secondi e, in presenza di particolari patologie della persona offesa, può essere anche molto pericolosa. Gli storditori in questione, esposti liberamente alla vendita, appaiono agli acquirenti come comuni torce elettriche, ma, mediante un selettore, situato nella parte inferiore dello strumento, viene attivata la funzione “taser” che, con un tasto posto sull’impugnatura dello stesso, aziona la vera e propria potente elettrocuzione. I prodotti sono di fabbricazione cinese. Con questa modalità di presentazione e vendita al pubblico, si inducono clienti inconsapevoli ad acquistare prodotti potenzialmente pericolosi per la salute la cui dentenzione ed uso sono espressamente vietati dalla legge perché equiparati a delle vere e proprie armi. A conclusione di predetta attività investigativa, capillarizzata su tutto il territorio provinciale, le fiamme gialle vibonesi hanno proceduto al sequestro di otto “taser” ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di due soggetti intenti alla loro vendita in forma ambulante, unitamente ad altra varia merce ed utensileria, per violazione della normativa in materia di armi.

Volley Soverato: venerdì 28, puntata di “Sotto rete” con Bisconti e Caravello

SOVERATO – Ventiquattresima puntata di “Sotto rete”, la rubrica settimanale di volley di S1 TV (canale 89 digitale terrestre) giunta alla sua quarta stagione sugli schermi della TV soveratese. Proseguono i play off della Samsung Gear Volley Cup A2 femminile che vivrà, in questo week end, gara due di semifinale e prosegue quindi anche la rubrica dedicata al Volley Soverato .La ventiquattresima puntata andrà in onda venerdì 28 aprile aprile, alle ore 21:15, sempre in diretta, con ospiti in studio il libero del Volley Soverato, Veronica Bisconti, e la schiacciatrice Lara Caravello.
Insieme a loro, si commenterà l’andamento di questi play off con le joniche che sfideranno domenica prossima, 30 aprile, al “Pala Scoppa”, la Sab Grima Legnano nel match valevole per gara due di semifinale, dopo che, gara uno, se l’è aggiudicata la formazione lombarda lo scorso 25 aprile.La trasmissione, come ogni anno, andrà in onda in diretta TV e in diretta streaming. “Sotto rete” è ideata e curata da Pietro Mosella e Antonio Mauro, con il fondamentale apporto di Sasà Iapello, Luca Franco e Antonio Siciliano, e propone ogni settimana interventi degli ospiti in studio della compagine soveratese con la possibilità dei telespettatori d’interagire in trasmissione per affrontare i tanti temi che propone il campionato di A2 femminile. La rubrica andrà in onda venerdì 28 aprile alle 21:15 su S1 TV (in replica sabato alle ore 14:30) e in diretta streaming sui portali soveratounotv.net e volleysoverato.com e in diretta sulla pagina Facebook di “Sotto rete”.

La redazione di S1TV , così come l'amministratore ed i moderatori del sito, non sono altresì responsabili per il contenuto dei messaggi inseriti dagli utenti all'interno dei commenti. Grazie e buona navigazione