BOTRICELLO (CZ), NIENTE IMU SULLA PRIMA CASA E ALIQUOTE AL MINIMO.

BOTRICELLO – Via Nazionale


Niente IMU per i proprietari delle prime case di Botricello. È quanto emerso dal consiglio comunale di ieri pomeriggio che ha approvato, all’unanimità, la proposta della giunta comunale. Per quanto riguarda le seconde case l’aliquota che sarà applicata é quella dello 0,76 e cioè il minimo previsto dalla legge, così come per le altre abitazioni dove sarà applicata l’aliquota dello 0,86 che rappresenta anch’essa il minimo previsto dalla legge.

Non è stata una decisione facile per gli amministratori botricellesi, che hanno deciso di non far pagare l’IMU sulle prime case nonostante il parere negativo dell’ufficio di ragioneria comunale. Alla base del parere negativo ci sono ragioni di bilancio, come ha precisato nel corso del consiglio la responsabile dell’ufficio Mariannina Lodari, dovuti anche ai tagli del governo Monti e alla recente “spending review” che sta mettendo in crisi moltissimi comuni italiani.

“Non ci possiamo permettere di aumentare le tasse ai cittadini botricellesi” ha dichiarato il vicesindaco Agostino Viscomi. “In un momento così delicato le ragioni di bilancio passano in secondo piano e verranno affrontate al momento opportuno, ma le tasse non si toccano e restano ai minimi di legge”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Salvatore Procopio: “L’ufficio di ragioneria ha fatto delle proiezioni che, per logica di cose, potrebbero anche non corrispondere al vero nel corso dei prossimi giorni. Ma far pagare l’IMU sulle prime case vorrebbe dire mettere in difficoltà molte famiglie botricellesi”.

Il punto in questione è stato approvato da tutto il consiglio comunale, compresa la minoranza.

Ernesto La Tassa (L’EcoDelCrocchio)

About these ads
Pubblicato su attualità. Commenti disabilitati
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.467 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: