Filosofia e musica domenica a Soverato, ospite d’eccezione Rashmi Bhatt

glaucoRudolf Steiner, Paramhansa Yogananda e Platone. Tre personaggi che sintetizzano gli originali argomenti di riferimento che verranno approfonditi domenica 19 giugno a Soverato, nel corso di un interessante incontro promosso dal progetto culturale “Naturium”. L’appuntamento è per le ore 18.30 presso il Glauco Beach Club. In riva al mare si discuterà di filosofia, antroposofia e yoga, con l’accompagnamento musicale di un grande artista internazionale: il percussionista indiano Rashmi Bhatt, eccezionalmente “strappato” alle sue lunghe tournée in giro per il mondo per questa speciale esibizione calabrese. Tre prospettive di studio e altrettanti relatori: Francesco Pungitore, giornalista, saggista e dottore in filosofia; Marco Morrone, antroposofo e scrittore; Gayatri Matra, yogacharya e divulgatrice di yoga e ayurveda. Il tema oggetto del convegno è sintetizzato in questa traccia generale: “Oriente e Occidente, anima e karma”. Una materia affascinante e complessa, che si presta a molteplici chiavi di lettura. Francesco Pungitore, organizzatore dell’iniziativa insieme a Giovanni Sgrò, ci spiega: “Oriente e Occidente è il titolo che ci ispira, un libro pubblicato nel 1924 da René Guénon. In esso viene dibattuta la fondatezza dell’idea in base alla quale tra Oriente e Occidente, tra le rispettive filosofie, civiltà e visioni del mondo, esista una differenza insormontabile. Guénon ragiona, inoltre, e si interroga, su un possibile riavvicinamento intellettuale tra questi due mondi, che non cada nell’assimilazione dell’uno sull’altro. Prendendo spunto da quel lavoro pubblicato quasi un secolo fa, torneremo ad affrontare la medesima questione attualizzandola in relazione ai nostri tempi: non si tratta di imporre all’Occidente il pensiero orientale, ma di smascherare alcuni falsi miti che stanno alla base della nostra modernità. Mi riferisco all’illusione del progresso, unidirezionale e illimitato, o allo sviluppo portato in senso puramente materiale, incapace di riconoscere spazio a principi di ordine spirituale. Affronteremo questi argomenti, ognuno in base al proprio punto di osservazione, intrecciandoli con un necessario rimando ai concetti di anima e karma, secondo le interpretazioni della filosofia antica, dello yoga e del pensiero antroposofico elaborato da Rudolf Steiner”.