Catanzaro Beach Soccer Femminile, parte il campionato di Serie A

Barbara Colodetti e Patricia Villar
Barbara Colodetti e Patricia Villar

Il Catanzaro Beach Soccer Femminile si appresta a disputare la prima tappa del campionato di Serie A 2016. Tappa che si disputerà in casa, proprio nel capoluogo calabrese, dal 22 al 24 Luglio, nella splendida location del Santa Fè di Giovino. Dopo la bellissima esperienza della EuroWinners Cup disputata a maggio, dove le ragazze catanzaresi si sono classificate al quarto posto, la testa, adesso, è tutta proiettata al doppio confronto contro il Catania, in programma il 23 ed il 24 Luglio. Un doppio confronto, andata e ritorno, che decreterà l’altra finalista che contenderà il titolo al già qualificato Lady Terracina, nelle finali di Riccione, in programma la prima settimana di Agosto. Calcio d’inizio per entrambe le gare alle 11 di mattina. Sarà una sfida difficile per la formazione del Presidente Matozzo, che ancora una volta, ha mantenuto le promesse e iscritto e costruito una formazione che può spingersi fino in fondo nella competizione. In caso di qualificazione alle finali, il Direttore Sportivo Vavalà, ha pronto un super colpo che garantirebbe l’ennesimo salto di qualità della formazione giallorossa.

Per disputare al meglio la doppia sfida contro le catanesi (che si sono rinforzate rispetto l’ultima uscita europea), il duo Matozzo e Vavalà, insieme a mister Gentile ha riconfermato il blocco che bene ha fatto in Champions. Si riparte dunque dalle due brasiliane, Barbara Colodetti e Leticia Villar, che si sono integrate benissimo con il resto delle compagne. La Colodetti, ha già disputato, in giallorosso, il campionato dello scorso anno. Per la Villar, dopo la parentesi europea, sarà la prima apparizione nel campionato italiano. Autrici di 10 reti in cinque incontri nell’ultima Champions (6 reti per la Villar e 5 per la Colodetti), le due brasiliane erano richiestissime da altre due formazioni femminili italiane, ma la volontà delle giocatrici ed il caparbio lavoro del Ds Vavalà le hanno spinte ancora in giallorosso. Ancora una volta per cercare di scrivere l’ennesimo sogno.