Controlli nel weekend: sei arresti e varie denunce dei Carabinieri

 

carabinieri 2I Carabinieri della Compagnia di Soverato, nella sua articolazione di Comandi Stazione e Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati impegnati in attività di controllo del territorio, a tutela dell’incolumità altrui per il contrasto di delitti, condotte pericolose od incidenti, nell’ultimo fine settimana appena trascorso, che ha visto un forte afflusso di persone nel territorio e nei comuni di competenza, soprattutto in relazione all’evento concerto legato all’iniziativa Summer Arena, nel comune di Soverato, in cui si è concentrato il lavoro dei militari, soprattutto in entrata ed uscita dalla cittadina calabrese. Nello specifico, l’attività si è svolta con l’impiego e la presenza sul territorio, soprattutto nell’arco temporale notturno, di numerose pattuglie, nei centri cittadini e lungo la Strada Statale 106, unitamente a personale della Compagnia Speciale e delle unità cinofile del GOC di Vibo Valentia. L’attività di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacente, a tutela soprattutto dei più giovani, permetteva ai militari di segnalare alla Prefettura di Catanzaro, quali assuntori, cinque soggetti, trovati, a seguito di perquisizione personale, in possesso di dosi di cocaina, marijuana e hashish, per un complessivo ammontare di grammi dieci. Lo stupefacente veniva posto in sequestro dagli operanti. Inoltre, il controllo agli ingressi del comune e nelle zone limitrofe, permetteva ai militari di sequestrare 170 grammi tra marijuana e hashish, traendo in arresto quattro persone, risultate positive in perquisizioni domiciliari, veicolari e personali (T. S. classe 1992, S. D. M.G.classe 1974, C. V. classe 1973). Inoltre, nel comune di Cardinale, la Stazione CC locale ha tratto in arresto per furto di legna De Gori Francesco, classe 1960, in quanto sorpreso dai militari in servizio perlustrativo intento a tagliare alberi di alto fusto in proprietà privata. In Guardavalle, invece, per resistenza e danneggiamento ad autoveicolo militare, veniva tratto in arresto, dai militari della Stazione competente C.G. classe 1957. Particolarmente incisivi, a tal riguardo, i controlli alla circolazione stradale, dispiegati in ore diurne e notturne lungo le principali arterie di comunicazione ed in prossimità di locali pubblici (anche questi ultimi controllati in maniera costante), con il controllo di vari autoveicoli e l’elevazione di numerose contravvenzioni al Codice della Strada, con ritiro di diciannove patenti di guida e di documenti di circolazione, nonché il sequestro di quattordici autovetture. Connesso all’esito di tali controlli, soprattutto durante i servizi dispiegati sulla S.S. 106, in occasione della alta frequentazione di locali notturni della zona di competenza, è stato il deferimento alla competente A.G. di otto soggetti per guida in stato d’ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti, da aggiungere alle ulteriori denunce per detenzione di armi da taglio, furto in autovettura di una borsa, omissione di soccorso, rifiuto di fornire generalità, evasione e detenzione ai fini dispaccio che, nel complesso, sono risultate essere tredici.