Ex Comac Soverato, primo appuntamento di MARE MARE FESTIVAL con ospiti I BEAT SOUP YOSONU in concerto dal 29 luglio al 1 agosto.

 

Beat Soup
Beat Soup


Dopo aver dato spazio all’installazione di Massimo Sirelli (un mega robot di 5 metri x 5 realizzato utilizzando solo cassette di plastica) e al livepainting del calligrafo Cesare Citriniti, e avere accolto nel contempo numerose esperienze, dalla musica allo street-food, i prossimi 30 e 31 luglio exCOMAC ospiterà nei suoi spazi Jonathan Calugi eRay Oranges. I due artisti dipingeranno due importanti muri all’interno della struttura divenuta in breve tempo un polo creativo unico nel suo genere in Calabria. “Il nostro lavoro per exCOMAC sarà una riscoperta della libertà di sbagliare” – affermano i due artisti – “Una struttura musicale in evoluzione, un free jazz libero da considerazioni commerciali rivolto al puro gusto del viversi quel momento”.

Jonathan Calugi
Jonathan Calugi


JONATHAN CALUGI nasce a Pistoia nel 1982. Nel 2010 viene selezionato dalla rivista Print Magazine e dall’Art Director Club di New York come uno dei giovani illustratori più talentuosi al mondo. Negli anni lavora con Nike, De Longhi, Apple, Sony, Google, Facebook, Logitech, New York Times, etc. RAY ORANGES nasce in Calabria ma vive e lavora a Firenze. Dopo la sua prima campagna pubblicitaria per la New York Lottery, vincendo il “Silver Lion” a Cannes nella sezione Print, inizia a collaborare con clienti come Coca-Cola, Il Sole 24 Ore, Peroni Nastro Azzurro, HSBC e tanti altri.

Lunedì 1 Agosto vedrà invece la luce MARE MARE FESTIVAL, rassegna dedicata alla musica elettronica pensata, scritta e prodotta rigorosamente in Italia. L’obiettivo è quello di presentare alcune tra le più valide esperienze nate in seno alla fiorente scena elettronica italiana. Un viaggio all’interno dei suoni che stanno contribuendo a ridefinire i linguaggi musicali contemporanei. Protagonisti del primo appuntamento saranno i BEAT SOUP, un duo di dj con base a Roma, con la passione per i beats in tutte le loro declinazioni: dalle robe più jazz a quelle più lo-fi, da quelle più astratte a quelle più spinte. I due nel corso degli anni hanno dato luce a diversi format coinvolgendo numerosi amici/colleghi, che hanno raccolto numerosi consensi (su tutti la web-series Caffettino). Come se non bastasse, selezionano musica in giro per Roma e per l’Italia, dalle gallerie d’arte alle feste in piscina, e i loro mixtape sono tra i più ascoltati al mondo sulla popolare piattaforma Mixcloud.
 
L’appuntamento più prossimo in ordine di tempo è quello di venerdì 29 luglio, con il concerto dell’artista YOSONU, organizzato dall’associazione MoMò. Yosonu è il progetto solista di Peppe “drumz” Costa, che sperimenta e sviluppa l’idea di comporre musica contemporanea senza la presenza di alcuno strumento musicale. Il corpo (body percussion), gli oggetti di uso quotidiano e la voce sono i soli “strumenti” su cui si sviluppa l’idea Yosonu. Il suo approccio alla musica del corpo e degli oggetti “a costo zero” è inoltre alla base dei laboratori di propedeutica musicale per bambini e adulti di cui si occupa Peppe. MoMò è un’associazione cultuale con vocazione alla tutela e sviluppo sostenibile del territorio e dell’ambiente, volta a diffondere il senso e lo sviluppo del turismo responsabile in Calabria.