Rossano (CS) “Le Colline del Jazz”: si chiude il 21 agosto con il concerto dell’eclettica bassista e contrabbassista Antonella Mazza

Battute finali per la sesta edizione de Le Colline del Jazz. Ultima serata per la rassegna che ha fatto echeggiare a Rossano le note del jazz ed ha portato in città artisti di livello internazionale

 

Antonella Mazza
Antonella Mazza

Gran finale domenica 21 agosto alle 21,00 nei giardini della Masseria Mazzei per “Le Colline del Jazz” con un appuntamento da non perdere: la rassegna chiuderà nel nome della prima esponente femminile del contrabbasso jazz in Italia, nonché bassista elettrica, Antonella Mazza.

Artista internazionale pluripremiata, dall’imponente curriculum che, partendo dal classico, è arrivata al jazz, passando dal pop, e spaziando dalla televisione, al teatro alle produzioni come autrice e poi professore di basso per il Warwick Bass Camp, accanto ai mostri sacri della musica. La Mazza, di origini calabresi, dopo aver accompagnato, tra gli altri, in Italia, Ron e Massimo Ranieri, negli ultimi anni sta lavorando con la statunitense Ndidi ‘O, il francese Axel Bauer e ha aperto i concerti di Johnny Hallyday.

 “Questa sesta edizione segna un’ulteriore crescita – afferma Giovanni Mazzei promotore, assieme ai suoi fratelli, della rassegna musicale. Una crescita soprattutto artistica che ha saputo proporre stimoli nuovi e intrecci inediti che finora hanno incontrato il gradimento del pubblico e la città stessa ci è apparsa più coinvolta che mai, difatti abbiamo avuto il tutto esaurito per quasi la totalità dei concerti”.

“Dopo sei edizioni si può dire che Le Colline del Jazz è uno degli eventi culturali più seguiti della nostra città – afferma Alessandra Mazzei. Il lavoro svolto porta a guardare con fiducia verso il futuro di questa manifestazione la cui formula sempre più partecipata raggiunge due obiettivi importanti, far conoscere il mondo del jazz a tante persone e far vivere Rossano come una delle città più dinamiche e interessanti della nostra Regione. Motivi per i quali continueremo a lavorare per far crescere questa manifestazione perché si tratta di un investimento culturale a vantaggio dell’immagine del nostro territorio”.

Un vero mappamondo del jazz, con innumerevoli sfumature stilistiche, dagli Stati Uniti alla Repubblica Dominicana, viaggiando poi via via verso l’Italia, il Portogallo. Poi di nuovo in movimento verso la Gran Bretagna e il Brasile, transitando pure per altri paesi. È stato il viaggio sonoro della sesta edizione de Le Colline del Jazz, la rassegna che ci ha accompagnato nelle calde serate rossanesi, che è diventata ormai un punto di riferimento per la musica jazz in Calabria e prende il volo da un’idea essenziale: proporre la musica d’autore e i grandi artisti che, con registri espressivi differenti, la interpretano, raccontando e rivisitando il jazz, per dare vita a un evento originale che concilia il linguaggio internazionale con il patrimonio identitario territoriale, rappresentato dalle nostre colline poste tra mare e montagne, dalle storiche residenze rurali su di esse snocciolate, e dall’enogastronomia di una terra che sposa sapori forti e delicatissimi.

Dalla prossima settimana tutti al lavoro per la settima edizione che sarà ricca di sorprese e importanti novità che daranno un’ulteriore spinta alla crescita del festival.

Il concerto, si ricorda, sarà come sempre accompagnato dalle degustazioni gastronomiche ed è necessaria la prenotazione.

 

Per info e prenotazioni info@masseriamazzei.it   335.5366452 339.6090941

Annunci