Conclusa la Terza Edizione del Premio Caposuvero.

Premio Capo Suvero

Si e’ svolta la terza edizione del “Premio Caposuvero” in un noto locale di Gizzeria.Ideato da Massimo Mercuri, che ha presentato la serata insieme a Piera Dastoli, l’evento è stato organizzato dalla Pro Loco Caposuvero presieduta da Giuseppina Fragale.
Originale la modalità di presentazione: ogni premiatore, infatti, è stato introdotto da una celebre frase di un personaggio importante appartenuto al mondo della storia, della filosofia, della letteratura o dell’imprenditoria,che a sua volta ha introdotto il premiato con una citazione di un altro personaggio illustre che rappresentasse al meglio la dote o il merito per cui gli veniva conferito il Premio Caposuvero 2016.
La serata e’ stata aperta da Massimo Mercuri che ha sottolineato gli obiettivi del premio, cioe’ dare un riconoscimento a tante personalità della nostra terra che si sono contraddistinte ognuno nei rispettivi settori, ambiti lavorativi e non solo. Piera Dastoli ha continuato “abbiamo premiatori e premiati, di eccellenza, che rappresentano la professionalità, la cultura, la voglia di andare avanti della nostra terra”.

I premiati e premiatori dell’edizione 2016 sono stati: Pippo Callipo, che ha premiato Luigia Spinelli, sostituto procuratore a Latina,“per la dedizione ai suoi mandati”; Giacomo Muraca , imprenditore  della Sapori Antichi,  ha premiato Enzo Monaco “per l’estro dell’idea aderenti alla nostra bella Calabria e per la forza di andare avanti con determinazione”,  ha fondato, infatti, l’Accademia nazionale del peperoncino;il giudice Francesca Garofalo ha premiato l’architetto Filomena Mustacchio, Cavaliere al merito della Repubblica Italiana,”per l’impegno profuso nel sociale e nella cultura”; Leopoldo Chieffallo, sindaco di San Mango d’Aquino, ha conferito il premio alla famiglia Rota “per il rispetto fedele delle tradizioni calabresi”; la giornalista Maria Scaramuzzino ha premiato il dottor Tommaso Infusino “per la sua professionalità ed intraprendenza”, ha impiantato per primo in Calabria il pacemaker più piccolo al mondo; l’imprenditore Paolo Abramo ha premiato Michele Affidato e i suoi gioielli; il giornalista Mario Tursi Prato ha premiato la Dottoressa Marisa Manzini, procuratore aggiunto a Cosenza, “per la sua forza e arguta perseveranza e attenzione alle leggi ed al diritto”; il sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro ha donato il Premio Caposuvero a Miss Mondo Italia Giada Tropea “con entusiasmo prorompente”, ha affermato; la preside del liceo scientifico di Vibo Valentia, Teresa Goffredo, ha premiato invece i fratelli Rosato, campioni italiani di pattinaggio a rotelle, “per la tenacia e la forza dimostrata”.

Presenti all’evento anche una delegazione di ANIOC  (Cavalieri del lavoro d’Italia), ad allietare la serata con la loro musica sono stati i fratelli Marina e Valentino Costanzo, Maestri di Musica in Calabria e in tutta Italia, Marina Costanzo è campionessa nazionale di fisarmonica diatonica e vice nel mondo), omaggiati anche loro di una targa del “Premio Caposuvero 2016”.

Advertisements