Presentato a Copanello il libro di Massimiliano Nespola “Badolato-Dublino, la rosa dei venti”

Abbruzzo - Nespola - Rossi
Abbruzzo – Nespola – Rossi

Presentato a Copanello il libro d’esordio di Massimiliano Nespola, con il supporto dell’associazione “La Calabria che rema”, rappresentata dal suo presidente Daniele Rossi, ha moderato la giornalista Stefania Abbruzzo. Il pubblicista catanzarese ha esposto la sua storia “Badolato – Dublino, la rosa dei venti”. Alla presenza di un folto pubblico, è stata presentata la trama dell’opera, che vede al suo interno più luoghi, non solo la Calabria quindi, e uno sviluppo su un arco temporale di 20 anni. La storia racconta come nasce e cresce un pool di ricerca che contribuirà a delle scoperte di rilievo sui proventi occulti della ‘ndrangheta. Al centro del dibattito, la formazione nelle scuole che sola può contribuire ad una educazione alla vita in società che comunque avviene soprattutto in famiglia; ovviamente, data anche la location, ci si è concentrati sulla nostra regione. Il presidente Rossi ha posto al centro dei suoi interventi l’idea che esiste una Calabria virtuosa, che forse non si conosce abbastanza ma che emerge da alcune ricerche americane secondo cui la regione è seconda in Italia per qualità delle persone, del cibo e per la bellezza dei paesaggi. Stefania Abbruzzo ha sensibilizzato il pubblico sul ruolo delle donne, di cruciale importanza, all’interno della storia di Massimiliano Nespola, per comprendere il suo sviluppo. L’autore, infine, ha voluto sottolineare l’importanza della partecipazione del pubblico per uno scrittore, perché, a suo avviso, scrivere significa anche imparare, e si impara attraverso il dialogo, insieme.

Mimmo Cosentino