Anniversario tragedia le Giare il ricordo del sindaco di Catanzaro Abramo

Sergio ABRAMO
Sergio ABRAMO

“Il trascorrere del tempo non lenisce il dolore per il ricordo della tragedia nel campeggio Le Giare, di Soverato nel giorno del sedicesimo anniversario di quella drammatica notte in cui persero la vita tredici catanzaresi: Mario Boccalone, Ida Fabiano, Serafina Fabiano, Raffaele Gabriele, Paola Lanfranco, Iolanda Mancuso, Giuseppina Marsico, Franca Morelli, Rosario Russo, Antonio Sicilia, Salvatore Simone, Concetta Zinzi e Vinicio Caliò, l’unico a risultare per sempre disperso. Una ferita, quella delle famiglie e dell’intera città per la perdita dei loro cari, che non si è mai rimarginata, così come resta ancora impressa nella memoria l’immagine della valanga di acqua e di fango che cancellò definitivamente il camping che ospitava un gruppo di diversamente abili in un momento di vacanza. La triste commemorazione rappresenta l’occasione per esprimere ancora una volta la vicinanza personale e dell’amministrazione comunale alle famiglie e per riflettere sull’attualità della tragedia. Il recente episodio del terremoto che ha colpito le popolazioni del centro Italia ha, infatti, riproposto in maniera drammatica il problema della del dissesto idrogeologico e della fragilità del nostro territorio che attanaglia, in particolare, il Meridione. Il ricordo della tragedia de “Le Giare” deve rappresentare un monito per tutte le istituzioni affinché si possano destinare adeguate risorse per la difesa del suolo mettendo in campo misure necessarie per scongiurare il ripetersi periodico di simili tragedie. Non dimenticare è un dovere, così come lo è quello di non perdere altro tempo per programmare interventi concreti a sostegno dei territori e per la promozione di una cultura della prevenzione”.