“La Guardia Costiera di Soverato sequestra due discariche abusive

sequestro_discarica_abusiva_2Nella mattinata del 30 settembre u.s., militari della Guardia Costiera di Soverato coordinati dal Comandante, Tenente di Vascello Claudia Palusci, hanno posto sotto sequestro il depuratore comunale in disuso ubicato in località Taverna del Comune di Isca sullo Ionio della superficie di mq 1320 circa ed un’area adiacente della superficie di mq. 525 circa. Durante un consueto servizio di pattugliamento i militari hanno constatato che le due aree erano interessate da un abusivo ed incontrollato abbandono di rifiuti, in quantità tale da poter essere definito come “discarica”. In particolare sono stati rinvenuti cumuli di eternit, materiale di risulta derivante da lavori edili, pneumatici in disuso, metalli, plastica, elettrodomestici in disuso, numerosi cassonetti in plastica del tipo in uso per la raccolta della spazzatura abbandonati e scarti di natura vegetale presumibilmente derivanti dalla potatura di piante. Inoltre una parte dell’area in questione risultava utilizzata come ovile per ricovero di bestiame. Le superfici poste sotto sequestro si trovano nelle immediate vicinanze della pineta e di civili abitazioni, nonché ad una distanza di circa 100 mt dal mare, la situazione è stata ritenuta di particolare rilevanza in quanto, sulle aree interessate, che risultano fare parte del demanio Pubblico dello Stato, in totale sono stati rinvenuti mc. 700 circa, di rifiuti speciali dei quali una rilevante parte di natura pericolosa. sequestro_discarica_abusiva_1Per rifiuti depositati presso il depuratore in disuso la responsabilità è stata individuata nell’Ente Civico ed il Sindaco competente è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di abbandono di rifiuti e discarica abusiva mentre sono ancora in corso le indagini per appurare gli autori degli illeciti rilevati sull’area adiacente. L’attività di controllo e vigilanza Ambientale si inquadra nei compiti Istituzionali della Guardia Costiera ed è una delle priorità del Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Soverato.