Sorpresi a bruciare cavi in rame, due denunce nel cosentino Sequestrati 80 chili di materiale trovati in un loro furgone

carabinieri 2RENDE  – Due persone, un cinquantaseienne di Catanzaro e un quarantaquattrenne di Cosenza, sono state denunciate, in stato di libertà, dai carabinieri della Compagnia di Rende, per ricettazione e combustione illecita di rifiuti. I militari hanno sorpreso i due mentre bruciavano cavi di rame nelle vicinanze di alcune abitazioni. Inoltre, a seguito di una perquisizione all’interno del furgone nella loro disponibilità, venivano rinvenuti circa 80 chili di cavi di rame di provenienza illecita. Il mezzo e i cavi di rame sono stati sequestrati.(ANSA).

Advertisements