Lamezia Terme, chi ben comincia.. Just press Start (Up)

justL’evento ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni e delle Imprese, che oggi riconoscono nelle start up un ruolo di primaria importanza nel mercato del lavoro e dell’economia.

Lunedì 21 novembre 2016, alle ore 16, presso la sede regionale di UnionCamere a Lamezia Terme, si è tenuto il convegno “Start – up, innovazione e cooperazione a supporto della crescita della regione Calabria” e, la presentazione del libro “Just press start (up) – Dall’idea all’impresa”, di Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso e dell’Universitas Mercatorum. Alla discussione, coordinata da Vito Salinato, giornalista di “Avvenire”, sono intervenuti i vertici dell’Università Telematica Pegaso: il Presidente Danilo Iervolino, il Responsabile delle Sedi UniPegaso Calogero Di Carlo, Ferdinando Verardi, Presidente AGCI Calabria, Lillino Citrigno, Amministratore delegato Pegaso Accademy e Referente della Sede di Cosenza.

L’evento, promosso da UniversitasMercatorum, UnionCamere Calabria, Università Telematica Pegaso e AGCI Calabria, con il patrocinio di RAI Calabria, ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni e delle Imprese, che oggi riconoscono nelle start up un ruolo di primaria importanza nel mercato del lavoro e dell’economia, soprattutto nel contesto di crisi che viviamo. Un contributo determinante, per cercare di capire e analizzare meglio questo settore in forte espansione, per incoraggiare giovani e meno giovani, pieni di energia, talento e creatività, a portare avanti i propri progetti imprenditoriali.

Infatti, “Just Press Start Up” vuole essere un manuale per tutti i giovani che aspirano a diventare imprenditori di successo e, permette riflessioni importanti sul processo rivoluzionario nel quale siamo immersi, una vera e propria mutazione, una modifica stabile del genere umano, influenzata da fattori esterni che produrranno cambiamenti sostanziali nella vita dell’uomo. Oggi, più che mai, assistiamo alla prova che, la sopravvivenza dell’uomo, è data dalla sua creatività e, proprio per questo, l’imprenditore deve dimostrarsi un vero e proprio ricercatore di innovazione, con la testa in alto e i piedi per terra, combinando vecchie e nuove conoscenze. E, in questo contesto di innovazione, dove non bisogna aver paura dell’insuccesso, del fallimento, Danilo Iervolino porta un messaggio di coraggio nei confronti di chi vuole cambiare il mondo, conquistandolo con una grande idea.

L’incontro, momento di supporto concreto a startupper e aspiranti imprenditori, ha visto la partecipazione di Giuseppe Naccarato, Co – fondatore di ViaggiArt, Start Up calabrese specializzata in viaggi, arte e cultura, che il 29 aprile 2016 ha ricevuto un importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella come migliore Start Up d’Italia, Giovanni Soda, dirigente del Nucleo Valutazioni Verifica Investimenti Pubblici della Regione Calabria, il vice presidente della Associazione Generale delle Cooperative Italiane, Carlo Scarzanella, Alessandro Bianchi, Magnifico Rettore dell’Università Telematica Pegaso, Giovanni Cannata, Magnifico Rettore dell’UniversitasMercatorum e, Francesco Russo, Assessore al sistema della logistica, al sistema Portuale Regionale e Sistema “Gioia Tauro” Regione Calabria.

A sostegno di questo fenomeno in via di sviluppo, in grado di rappresentare un’importante opportunità di crescita per la Calabria, sono intervenuti anche Paolo Mascaro, sindaco di Lamezia Terme, S.E. Mons. Luigi Antonio Cantafora, vescovo di Lamezia Terme, Maurizio Ferrara, segretario di UnionCamere Calabria, Michele Lico, Presidente UnionCamere Calabria e, Carmelo Salvino, Presidente di FinCalabria.

Le conclusioni, affidate al Sottosegretario di Stato allo Sviluppo Economico, Antonio Gentile, hanno evidenziato come, quello delle start up sia una delle più potenti, vaste e importanti rivoluzioni nella storia dell’umanità, in uno scenario in continua evoluzione, diventando la locomotrice della stessa economia tradizionale, grazie alle tecnologie, al web e al suo potenziale illimitato. Le iniziative migliori nascono per caso, da una circostanza fortuita, da un semplice incontro, ma soprattutto dai due caratteri cruciali: una buona idea e, dalla determinazione a perseguire quell’idea.