TUTELA DELLA SPESA PUBBLICA – ESENZIONE TICKET SANITARIO – CIRCA IL 70% IRREGOLARI.

Guardia-di-FinanzaNELL’ AMBITO DEI SERVIZI DI CONTRASTO AGLI ILLECITI IN MATERIA DI SPESA PUBBLICA SVOLTA A TUTELA DEL BILANCIO REGIONALE, LA GUARDIA DI FINANZA DI CATANZARO HA ESEGUITO CIRCA 90 CONTROLLI NEI CONFRONTI DI ALTRETTANTI SOGGETTI BENEFICIARI DI ESENZIONE DAL TICKET SANITARIO. L’ ATTIVITÀ È STATA ESEGUITA MEDIANTE L’UTILIZZO DELLE NUMEROSE BANCHE DATI IN USO AL CORPO IVI COMPRESO L’ELENCO DEI PERCETTORI DI ESENZIONE TICKET FORNITO DALLA SOGEI. È STATA SVOLTA UN’ANALISI DELLE INFORMAZIONI, INCROCIANDO I REALI DATI REDDITUALI  CON QUELLI DICHIARATI IN SEDE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ESENZIONE. L’ESITO DELL’ATTIVITÀ ISPETTIVA HA PERMESSO DI ESTRAPOLARE I SOGGETTI CHE NELL’ ANNO 2013 HANNO BENEFICIATO DI ESENZIONI TICKET PER MOTIVI LEGATI AL REDDITO, ALL’ ETÀ OVVERO ALLA CONDIZIONE DI DISOCCUPAZIONE, PER COMPLESSIVI € 25.790,00. ALCUNI DI QUESTI, SONO RISULTATI TITOLARI DI UN REDDITO SUPERIORE DEL 400% DI QUELLO DICHIARATO IN SEDE DI DOMANDA. I CONTROLLI ESEGUITI, PERTANTO, SONO RISULTATI PER CIRCA IL 70% IRREGOLARI.  I SOGGETTI VERBALIZZATI SONO PASSIBILI DI SANZIONI AMMINISTRATIVE PER COMPLESSIVI € 77.370,00, OLTRE AL PAGAMENTO ALLA REGIONE CALABRIA DEL CONTRIBUTO SANITARIO EVASO.