IL TRIBUNALE DI CATANZARO HA ASSOLTO IL PRESIDENTE GRAZIOSO MANNO DAL REATO DI ABUSO D’UFFICIO

wpid-manno-grazioso.jpgLa sentenza e di poco fa. Il Tribunale di Catanzaro ha assolto con formula piena dal reato di abuso d’ufficio il presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese Grazioso Manno. All’esito della sentenza, si è giunti dopo una lunga fase dibattimentale che si è sviluppata in numerose udienze. La vicenda riguarda la ristrutturazione della sede del Consorzio di Bonifica di via Veraldi e l’affidamento diretto dei lavori a una ditta senza la gara d’appalto. Nel corso della fase dibattimentale il difensore di fiducia di Manno avv. Vincenzo Ioppoli ha  ampiamente dimostrato che non vi era alcun rapporto tra la ditta e il presidente Manno e che la scelta della ditta non era stata effettuata da Manno il quale, al momento del suo insediamento, l’aveva già trovata. Il Tribunale ha quindi accolto le tesi della difesa dell’avv. Ioppoli in contrapposizione alla richiesta del P.M. che aveva chiesto un anno e otto mesi. “Si conclude così positivamente – ha commentato a caldo Manno – una incresciosa vicenda. Come sempre ho avuto grande fiducia nell’operato dei giudici e del mio legale avv. Ioppoli, che mi onora della sua amicizia e che mi ha sempre dato, nel corso di questo difficile periodo,  serenità e tranquillità dimostrandosi ancora una volta un  principe del foro e ricco di doti professionali e umane uniche”.

 

Annunci