Appello del sindaco di Soverato sulle esigenze abitative

ALECCI 2Riceviamo e Pubblichiamo Intendo rivolgere un appello alla cittadinanza ed in particolar modo ai proprietari di abitazioni troppo spesso tenute chiuse in attesa di fittarle nel solo periodo estivo o per le quali pur fittandole per tutto l’anno vengono richiesti canoni elevati. Oggi a Soverato esistono molte giovani coppie e famiglie costrette a vivere assieme ai genitori o ai nonni perché non possono permettersi di pagare canoni troppo alti per il loro bilancio familiare. Molte volte queste famiglie vivono in situazioni igienico sanitarie difficili dovute al sovraffollamento in spazi ridotti. Il mio appello intende smuovere le coscienze di chi ha la possibilità di rinunciare ad una piccola quota del canone mensile a favore di queste famiglie. L’impoverimento spirituale e l’egoismo che sempre più si sta diffondendo nella nostra società rischiano nel prossimo futuro di annullare definitivamente quello spirito di solidarietà che deve necessariamente essere alla base di una comunità. Il mio augurio è che già da domani si presentino in comune (presso il settore o assessorato alle politiche sociali o anche presso la mia stanza) i proprietari di queste abitazioni per trovare il modo di soddisfare le esigenze abitative di chi ha necessità di trovare casa e al contempo assicurare delle condizioni soddisfacenti anche per i locatari.A tal proposito il comune stesso si adopererà per dei casi particolari a fare da garante per il pagamento di canoni

Ernesto Francesco Alecci

     Sindaco di Soverato

 

 

 

Advertisements