Girifalco: IL consiglio comunale approva i sei punti all’ordine del giorno e consegna targa di riconoscimento alla Prociv-Girifalco (FOTO)

wp-1481041890877.jpgGIRIFALCO – Il Consiglio Comunale di Girifalco ha consegnato una targa riconoscimento alla Prociv di Girifalco per l’impegno e la generosità con cui ha prestato la sua opera nelle zone del Centro Italia colpite dal sisma. Alla seduta di stamane ha preso parte il baby sindaco, Davide Pio Scicchitano e il Consiglio dei ragazzi. Dopo le comunicazioni del presidente sono stati approvati sei punti all’ordine del giorno: la proposta della giunta per la modifica del regolamento per il servizio di trasporto urbano bus navetta; proposta della giunta per la modifica del regolamento per le concessioni locazioni e alienazioni del patrimonio immobiliare di proprietà del comune di Girifalco; modifiche articolo 68 dello statuto comunale; schema di convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria comunale periodo 1 gennaio 2017-31 dicembre 2019; acquisizione al patrimonio comunale intervento ristrutturazione sulla struttura di proprietà comunale sede dell’istituto d’istruzione scientifica E. Majorana; composizione commissioni consiliari. I lavori sono iniziati con l’intervento del vicesindaco, Maurizio Siniscalco, che ha voluto sottolineare come Girifalco e, soprattutto, i giovani hanno partecipato numerosi alla consultazione referendaria. Il presidente del Consiglio, Elisabetta Ferraina, ha, invece, ricordato le modalità di partecipazione al bando Art bonus. “Mi fanno sorridere alcune annotazioni fatte su un profilo Facebook. La bellezza dell’Art bonus al di là dei progetti, si cela dietro il desiderio di rendere i cittadini parte attiva di un procedimento e di un eventuale risultato e questo, a mio modo di vedere, dovrebbe essere uno degli obiettivi della politica. Fare il riferimento con le grandi realtà non ha molto senso perché, man mano che si riduce la scala di riferimento, maggiore dovrebbe essere il sentimento di appartenenza ai nostri luoghi di cultura”. Ad entrare nel merito del primo punto all’ordine del giorno è stata l’assessore alle Politiche sociali, Elisabetta Sestito che ha illustrato le modifiche al regolamento del bus navetta.
Ha preso, quindi, la parola il capogruppo dei Cittadini Liberi e Attivi, Luigi Antonio Stranieri che ha proposto di offrire gratuitamente il servizio agli anziani. A motivare il no a questa proposta è stato il vicesindaco secondo il quale, oggi, bisogna necessariamente andare incontro ai giovani. “Si è stabilito il criterio di 1 euro per dare un valore simbolico al ticket”. Stessa motivazione ha dato il capogruppo del Pd, Domenico Iapello. È, dunque, intervenuto il consigliere dei Democratici per Girifalco, Teresa Signorello. “È stata fatta una manifestazione di interesse per capire chi potessero essere i fruitori del servizio. Volevo sapere cosa è emerso da questa manifestazione d’interesse”. Immediata la risposta dell’assessore Sestito: “Nel corso della manifestazione di interesse ci siamo resi conto che i fruitori chiedevano procedure più semplificate. Per questo oggi votiamo la modifica al regolamento”. Bocciata la proposta di Stranieri si è dunque passati al voto della pratica approvata con il sì della maggioranza e di Signorello e il no di Stranieri. A relazionare sul terzo punto all’ordine del giorno è stato l’assessore al Bilancio, Valeria Tolone. La pratica riguarda la concessione di immobili di proprietà comunale. Il consigliere Signorello ha chiesto quali sono gli immobili disponibili. L’assessore Tolone ha, dunque, spiegato come per alcuni immobili sia scaduta la convenzione. Il vicesindaco ha approfondito ulteriormente la pratica sottolineando quanto previsto dalla disposizione fatta dal commissario prefettizio. Ad un criterio di priorità massima per le onlus ha fatto appello il capogruppo Stranieri. La pratica è stata approvata all’unanimità.
A relazionare sulla modifica dell’articolo 68 dello statuto comunale è stato il vicesindaco, Maurizio Siniscalco. “La norma del vecchio statuto era in contrasto con l’attuale disciplina del 110; prevedeva di dare incarichi ex art 110 a figure extra organico. Con l’accordo dei capigruppo si è deciso di portare la modifica in Consiglio comunale con la clausola di adeguamento in caso di cambiamento della normativa”.
Il consigliere Signorello ha ripreso la parola proponendo una ricognizione generale sullo statuto comunale ormai vetusto. Di questo, come annunciato dal vicesindaco, si occuperà la commissione competente. La pratica è stata approvata all’unanimità.
Sullo schema di convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria ha relazionato l’assessore Tolone. Sul personale ed, in particolare sulle pagelle ai dipendenti, si sono confrontati il vicesindaco e il consigliere Signorello. Subito dopo il voto unanime della quinta pratica, il capogruppo di Solo Girifalco, Filippo Giovanni De Stefani, ha relazionato sull’acquisizione al patrimonio comunale intervento ristrutturazione sulla struttura di proprietà comunale sede dell’Istituto d’Istruzione scientifica E. Majorana. La pratica è stata votata all’unanimità. Poco dopo le 11 si è, dunque, passati all’ultimo punto: la composizione delle commissioni consiliari. Il presidente del Consiglio, Elisabetta Ferraina, ha sottolineato la necessità emersa nel corso dell’ultima seduta di integrare la terza commissione con il settore Bilancio e Programmazione. Con questa delibera si ridefinisce la terza commissione e si definisce l’assetto delle stesse: 1° commissione Lavori pubblici-Urbanistica-Ambiente-Attività produttive e Agricole, Patrimonio-Politiche energetiche: De Stefani, Piccione, Iapello, Deonofrio, L. Stranieri; 2° commissione Cultura-Sport-Spettacolo-Istruzione: De Stefani, Piccione, Iapello, Stranieri R.; Stranieri L.; 3° commissione Sanità – Politiche Sociali – Lavoro – Bilancio e Programmazione: De Stefani, Piccione, Iapello, Signorello; Stranieri L. Il presidente del Consiglio Comunale, Elisabetta Ferraina, ha quindi invitato i giovani della Prociv a raccontare l’esperienza vissuta presso il campo di Force, in provincia di Ascoli Piceno. Salvatore Iapello, accompagnato da Alessandro Iannaccari e Giuseppe Vitaliano, dopo aver portato i saluti del presidente della Prociv, Marco Sestito assente per motivi di lavoro, ha detto: “Aver contributo ad alleviare le sofferenze delle popolazioni colpite dal sisma è sicuramente stata un’esperienza molto importante. Ci ha aiutato a crescere come persone prima e come volontari dopo. Ciò che abbiamo visto in queste zone resterà per sempre impresso nella nostra mente. C’era tanto dolore. Ma c’era anche una gara senza uguali per non far mancare nulla a chi ha bisogno. Nei giorni trascorsi ad Ascoli Piceno abbiamo visto un moto di solidarietà straordinario – volontari della Protezione Civile che lavorano senza sosta, milioni di cittadini che si offrono di dare una mano o di fare una donazione. Ma, insieme all’empatia e alla mobilitazione spontanea di tantissime persone, abbiamo visto anche un altro aspetto importantissimo: la voglia di collaborare, di fare ciascuno la propria parte, di essere una squadra. Questa lezione noi la poteremo sempre nel cuore e cercheremo di trasferirla nella nostra terra. Come Prociv siamo molto contenti stamattina di poter dare il nostro messaggio a voi amministratori ma soprattutto a voi ragazzi. Attraverso di noi anche voi potete contribuire a rendere migliore la nostra comunità: diffondendo il messaggio di quanto importante sia aiutare chi è in difficoltà. Il riconoscimento che stamattina il sindaco e l’intero Consiglio Comunale ci conferiscono è il riconoscimento che l’amore, l’impegno e l’abnegazione sono valori da coltivare, alimentare e diffondere. Ad ogni livello, in ogni contesto”. Parole d’affetto e stima ha espresso per la Prociv il vicesindaco, Maurizio Siniscalco, che, insieme al consigliere Iapello, ha promosso una serie di iniziative sulla materia della sicurezza. Attueremo il piano di protezione civile, ha annunciato il sindaco Cristofaro. “Con il delegato alla Protezione civile abbiamo un progetto ambizioso: potenziare il centro Com che, presto, sposteremo in contrada Serra insieme al centro Com ampliando la superficie di intervento con un’ area di atterraggio”. Subito dopo il baby sindaco, Davide Pio Scicchitano, ha preso la parola. Dopo aver ringraziato gli amministratori, il giovane studente ha sottoposto all’attenzione del Consiglio una serie di richieste per rendere migliore l’istituto scolastico. Il sindaco ha, prontamente, risposto illustrando una serie di iniziative già intraprese dall’amministrazione tutte finalizzate al miglioramento e al potenziamento degli edifici scolastici: dall’attivazione del wi – fi all’acquisto di banchi e sedie