La lotta contro il cancro si fa anche costituendo degli intergruppi interpartitici. Il primo in Italia è in Lombardia, in Calabria nascerà il secondo.

donna-saluteC’è un necessità, in Calabria, non più procrastinabile. È quella di costituire un intergruppo per la lotta al cancro, sul modello di quanto già realizzato in Lombardia, e per affrontare le questioni prioritarie su cui lavorare per migliorare le condizioni dei pazienti calabresi. Ed è questo il progetto che verrà presentato alla stampa lunedì 12 dicembre prossimo a Catanzaro, alle ore 13,00, all’hotel “Perla del Porto” (via Martiri di Cefalonia, 64). Interverranno: Bernardo Bertucci, Direttore F.F. Radiologia Diagnostica, Azienda Ospedaliera di Catanzaro ‘Pugliese Ciaccio’ ; Rosalbino Biamonte, Dirigente I livello, U.O.C. Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza, Comitato Scientifico Nazionale Salute Donna onlus ; Arianna Cosentino, Responsabile Scientifica Salute Donna onlus, sede Provincia di Catanzaro, Comitato Scientifico Nazionale Salute Donna onlus;  Massimiliano Donato, Responsabile Gruppo AIL Pazienti  MMPh; Sinibaldo Esposito, Vicepresidente Commissione “Sanità, attività sociali, culturali e formative”, Regione Calabria;  Annamaria Mancuso, Presidente Salute Donna onlus ; Michele Mirabello, Presidente Commissione “Sanità, attività sociali, culturali e formative”, Regione Calabria;  Salvatore Palazzo, Direttore U.O.C. Oncologia medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza, Comitato Scientifico Nazionale Salute Donna onlus ; Giuseppe Panella, Direttore Generale e Commissario Straordinario Azienda Ospedaliera di Catanzaro ‘Pugliese Ciaccio’.  Il progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” nasce nel 2014 su iniziativa di “Salute Donna onlus” allo scopo di contribuire al miglioramento dell’assistenza e cura dei pazienti oncologici, caratterizzate da ritardi e gravi disparità a livello regionale. Gli attori principali del progetto sono: 12 Associazioni di pazienti oncologici; una Commissione tecnico-scientifica rappresentativa degli stakeholder dell’Oncologia, che rappresenta un tavolo consultivo permanente; l’Intergruppo parlamentare “Insieme per un impegno contro il cancro” composto oggi da oltre 70 parlamentari di tutti gli schieramenti politici; Intergruppi regionali. La Commissione, in collaborazione con le associazioni pazienti, ha messo a punto un documento programmatico che riassume le azioni prioritarie per le associazioni e sulla base del quale ha preso il via l’attività dell’Intergruppo parlamentare il quale ha lavorato quest’anno a diversi atti di sindacato ispettivo e indirizzo politico che vanno nella direzione di una migliore presa in carico dei pazienti, di un’uniformità di trattamento a livello nazionale e dell’elaborazione di una strategia per far fronte alle rivoluzioni terapeutiche oncologiche in arrivo. Per occuparsi più da vicino delle esigenze dei pazienti, si stanno costituendo gli Intergruppi regionali interpartitici per la lotta al cancro che dovranno lavorare, su esempio dell’Intergruppo parlamentare, con il supporto tecnico-scientifico delle associazioni e della commissione. Il primo Intergruppo a formarsi è stato quello della Lombardia ed è stato presentato ufficialmente lo scorso 22 novembre. Il secondo intergruppo che si andrà a formare sarà quello della Regione Calabria.

Mario Tursi Prato

Advertisements