VOLLEY SOVERATO CEDE IN QUATTRO SET A TRENTO

DELTA INF TRENTINO  3

VOLLEY SOVERATO     1

 PARZIALI SET: 25/23; 25/7; 22/25; 26/24

 DELTA INFORMATICA TRENTINO: Nomikou ne, Michieletto, Fondriest 11, Aricò 27, Bogatec, Kijakova 12, Zardo (L), Moncada 2, Antonucci, Bortoli, Rebora 15, Coppi 8. Coach: Ivan Iosi 

VOLLEY SOVERATO: Vujko ne, Travaglini 8, Caforio, Caravello, Bertone 12, Demichelis 3, Zanotto 8, Manfredini 9, Gennari, Karakasheva 16, Bisconti (L). Coach: Stefano Saja 

ARBITRI: Somansino Alessandro – Laghi Marco

 DURATA SET: 27’, 18’, 29’, 30’. Tot 1h44’

 MURI: Delta Informatica 10, Soverato14

 volley soveratoSi ferma a quattro la striscia di vittorie del Volley Soverato che, nell’undicesimo turno di andata del Samsung Gear Volley Cup A2, subisce una sconfitta in trasferta contro la Delta Informatica Trentino per tre set a uno. Un peccato, soprattutto per quel secondo set in cui il Soverato è stato praticamente assente ingiustificato. E’ stata una gara giocata bene nel primo set dalla squadra calabrese che poi ha letteralmente consegnato il secondo gioco alle avversarie non riuscendo a dare continuità come ad inizio match. Nel terzo gioco, poi, Bertone e compagne hanno ripreso a giocare vincendo il terzo set. Nel quarto, poi, dopo un avvio equilibrato, il Soverato ha recuperato dal 20-14, cedendo poi solamente ai vantaggi. Veniamo al match. Delta Informatica Trentino con il seguente sestetto: Moncada al palleggio e Aricò opposto, al centro Fondriest e Rebora, schiacciatrici Coppi e Kijakova con libero Zardo; dall’altra parte il Soverato risponde con la diagonale che vede l’ex Demichelis in regia e Manfredini opposto, al centro capitan Travaglini e Bertone, in banda Karakasheva e Zanotto mentre il libero è Bisconti. Partono con grande equilibrio in campo le de squadre che sono vicine nel punteggio, 6-5 e più avanti 15-14 con le locali di coach Iosi che dimostrano la loro voglia di uscire dal periodo negativo; il Soverato che arriva da quattro vittorie, non sta di certo a guardare e ribatte colpo su colpo alle padrone di casa. Si arriva nella parte finale del set, con le compagini sempre lì, vicine, l’una che non lascia scappare l’altra. Alla fine la Delta Informatica chiude 25/23 un primo set molto equilibrato. Il secondo set, invece, vede partire meglio Moncada e compagne che si portano avanti di quattro lunghezze sulle calabresi del presidente Matozzo, 8-4 con tempo chiamato da coach Saja per cercare di spezzare il ritmo imposto da Trentino. Soverato in questa fase di gioco un po’ in difficoltà e le locali ne approfittano allungando ancora nel punteggio che adesso vede le ragazze di coach Iosi condurre 12-5 e 14-5. Entrano nelle ospiti le varie Caravello, Gennari e Caforio ma ormai il set è in pugno alla Delta Informatica con il Soverato di Saja che non riesce a reagire, e Trento chiude senza problemi addirittura per 25/7 il secondo parziale portandosi sul due a zero. Scrollatosi di dosso il brutto secondo set, il Soverato riprende a giocare nel terzo gioco e nella fase iniziale le ragazze di coach Saja conducono 4-6 e 5-7 con le locali comunque sempre pronte a ribattere colpo su colpo. Le due squadre sono nuovamente vicine nel punteggio e di nuovo in parità 11-11 e 13-13. E’ sempre parità tra Trento e Soverato, un po’ come nel primo set, e adesso il punteggio segna 18-18. Mini break ospite che porta avanti 19-21 le biancorosse con time out chiamato da coach Iosi. Al rientro, altro punto calabrese e vantaggio di più tre, 19-22. Sono tre i set point per la compagine di Saja, 21-24, con Manfredini e compagne che chiudono alla seconda opportunità, 22/25, riaprendo così la partita. Ancora grande equilibrio nella prima parte del quarto set, con Trento che sul 5-5 prova a scappare andando 7-5 e 9-7, trovando il più quattro sul 12-8 con time out per Saja e la sua squadra. Al rientro, il Soverato si riavvicina nel punteggio, 12-11, rimettendosi in carreggiata. Aricò e compagne riallungano nuovamente, 17-13, cercando di dare lo strappo decisivo alle loro avversarie; Soverato sembra accusare il colpo e Trento si porta 20-14; qui un bel mini break delle calabresi riporta le squadre vicine nuovamente nel punteggio, 20-18 per la compagine di Iosi che è costretto al time out. Al rientro, Soverato è a meno uno, 21-20 e riagguanta la parità 21-21. Finale di set, dunque, vibrante al “Pala Sanbapolis”; squadre sul 23-23 con Trento che trova il vantaggio e quindi la prima palla match. Soverato annulla e si arriva ai vantaggi dove Moncada e compagne guadagnano la seconda opportunità di chiudere l’incontro, vinto 26/24 Una sconfitta che lascia sicuramente rammarico nella squadra di coach Stefano Saja (soprattutto per il secondo set in pratica non giocato) con il Soverato che viene scavalcato in classifica proprio dal Trentino. Adesso per Travaglini e compagne ci sarà da preparare l’ultima gara casalinga del 2016, il “derby” del turno di Santo Stefano, con la Golem Palmi che ha gli stessi punti delle “cavallucce marine”. Si prevede una sfida emozionante e dal risultato incerto.

 

Saverio Maiolo

Ufficio Stampa Volley Soverato

www.volleysoverato.com

Fb: Volley Soverato Official Page

Twitter: @volley_soverato

Instagram:volley_soverato

Annunci