Soverato, situazione maltempo e gestione scuole

nicolas-greenLa presente per informare i genitori degli alunni iscritti presso le scuole comunali di Soverato che nella giornata odierna sono state verificate nuovamente tutte le caldaie risultando tutte perfettamente funzionanti.
Per maggior scrupolo ho acquistato stamani un termometro digitale e mi sono recato personalmente, verso le ore 9, in tutte le scuole accompagnato dal tecnico comunale ed alla presenza, a seconda della scuola, del responsabile di plesso, insegnanti e nell’ultima scuola visitata dal dirigente scolastico.
Allego al presente comunicato le foto scattate al termometro posto al centro delle aule a testimoniare la temperatura presente. Come si può evincere dalle foto le temperature riscontrate vanno dai 17 gradi trovati al primo piano dell’edificio scolastico a Soverato Superiore ai 21.8 gradi riscontrati alla scuola materna Nicolas Green.
sov-sup-piano-0Su circa 210 caloriferi solamente 2 non riscaldano ed altri 3 riscaldano parzialmente.
Secondo la normativa (decreto P.R.  412/93 e DM del 18/12/75) le temperature negli edifici scolastici devono oscillare tra i 18 ed i 22 gradi con la tolleranza di 1 grado. Quindi tutte le scuole comunali di Soverato rientrano nei parametri previsti per legge.
Probabilmente il freddo improvviso, che non si registrava da molti anni, ed il vestiario in alcuni casi non proprio adeguato dei bambini ha fatto si che padre-pioalcuni di essi sentissero un po’ di freddo soprattutto restando seduti per molte ore.
Da quanto ho potuto osservare stamani la situazione è nella norma e per onor del vero solo un’ aula a Soverato superiore ha registrato la temperatura di 17 gradi che seppur al limite di quanto prevede la normativa fa sentire un po’ più di freddo. Per tale motivo presso quest’aula domattina verrà consegnata una stufa elettrica in attesa di sistemare il termosifone malfunzionante.
Secondo le previsioni meteo l’ondata di gelo terminerà fortunatamente entro venerdì.
ugo-foscoloPer ciò che attiene la tanto attesa (ovviamente dai ragazzi)  ordinanza di chiusura delle scuole non ve ne erano le condizioni. Emettere un’ordinanza di chiusura delle scuole se le stesse funzionano regolarmente, se gli autobus viaggiano ed il maltempo colpisce solo una parte dei comuni non trova nessuna giustificazione.
L’ordinanza di chiusura che tra l’altro sgrava da “ogni responsabilità” il Sindaco e che può sembrare la soluzione più “comoda” non terrebbe conto dei tantissimi bambini di famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e non hanno la possibilità di lasciare i propri figli da parenti o amici creando dei disagi.
via-olimpiaAltro discorso va invece fatto per i numerosi ragazzi delle scuole superiori (che ricordo essere gestite dalla provincia) che abitano in paesi montani e che per colpa della neve sono impossibilitati a raggiungere la Città di Soverato e quindi sarebbero penalizzati rispetto a chi abita sul mare o ad i residenti in Città. Per tale motivo chiederò domani ai dirigenti scolastici delle scuole presenti a Soverato con atto formale, pur non essendo di mia competenza e senza nessuna volontà di voler invadere altri campi, la possibilità di considerare come “assenza giustificata” quella della giornata di ieri per chi appunto partiva dai paesi interessati dalle forti nevicate e ghiacciate notturne.
Annunci