Arrestato boss faida San Luca Vottari

 REGGIO CALABRIA, – Il boss Santo Vottari, 45 anni, ricercato dal 2007, è stato arrestato all’alba dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria in contrada Ricciolino di Benestare (Reggio Calabria). L’uomo era in un bunker realizzato all’interno di un edificio in cui i carabinieri avevano già scoperto 4 rifugi, e non ha opposto resistenza. Ritenuto al vertice dell’omonima cosca, è stato coinvolto nel processo per la faida di San Luca che vide contrapposte le famiglie Pelle-Vottari e Nirta Strangio e che culminò con la strage di Duisburg del Ferragosto 2017. L’uomo era stato accusato di essere uno degli organizzatori della strage di Natale del 2006 nella quale quattro persone, tra cui un bambino di 5 anni, rimasero ferite, e morì Maria Strangio, moglie di Gianluca Nirta, ritenuto uno dei capi dell’omonima cosca. Accusa dalla quale fu assolto. Fu condannato invece a 10 anni e 8 mesi per associazione mafiosa. L’uomo si era reso irreperibile già dal dicembre 2006 per paura di ritorsioni.(ANSA)

Advertisements