VOLLEY SOVERATO : VITTORIA PESANTE A PESARO  

 

 MYCICERO PESARO  2

VOLLEY SOVERATO. 3

 PARZIALI SET: 25/18; 21/25; 27/25; 23/25; 16/18

 MYCICERO PESARO: Mastrodicasa 12, Degradi 16, Olivotto 18, Ghilardi (L), Gamba, Kiosi 27, Di Iulio, Bussoli, Santini 11, Pamio, Rimoldi ne, Tonello ne. Coach: Matteo Bertini

VOLLEY SOVERATO: Vujko, Lymareva, Travaglini 13, Caforio (L) ne, Caravello, Bertone 10, Demichelis 1, Zanotto 14, Manfredini 22, Gennari, Karakasheva 15, Bisconti (L). Coach: Stefano Saja

ARBITRI: Santoro Angelo – Licchelli Antonio

 DURATA SET: 22’, 25’, 32′, 28′, 24′. Tot 2h11′

 MURI: Pesaro 9, Soverato 15

 Vedi Volley Soverato e vai in “tilt”! È quanto avrà pensato a fine partita la Mycicero Pesaro che non riesce proprio a battere la squadra calabrese. Il Soverato si conferma “ammazzagrandi” del campionato e con una grande prestazione supera a domicilio la vice capolista. Vittoria meritata e di prestigio, con il quinto successo consecutivo per la squadra del presidente Matozzo. Passiamo al match. Le padrone di casa guidate da coach Bertini schierano al palleggio Di Iulio e Kiosi opposto, al centro Mastrodicasa e Olivotto, schiacciatrici sono Degradi e Alice Santini, mentre il libero è Ghilardi. Il Soverato risponde con Demichelis e Manfredini a formare la diagonale, al centro la coppia Travaglini – Bertone, in banda i martelli Karakasheva e Zanotto con libero Bisconti. La gara inizia con le due squadre che ribattono colpo su colpo e danno vita a lunghi scambi; Mycicero tenta il primo allungo con una diagonale di Kiosi che porta le locali sul 7-3 con Soverato comunque vivo. Le padrone di casa mantengono un leggero vantaggio sulle avversarie che con Travaglini e Manfredini cerca di restare dietro alle locali di coach Bertini, avanti adesso 14-11 con la gara piacevole già da queste prime fasi. Pesaro con un bel muro di Mastrodicasa si porta sul più cinque con coach Saja che chiama il primo time out dell’incontro sul 17-12 Mycicero. Sul 22/16 esordio con la maglia del Soverato per Lymareva mandata in campo da Saja al posto della bulgara Karakasheva, ma le ragazze di coach Bertini riescono a portare a casa il primo set per 25/18 non permettendo al Soverato il recupero. Inizia il secondo parziale e rientra nel Soverato Karakasheva per Lymareva con le due squadre appaiate nel punteggio sul 3-3 nelle primissime battute; sempre molto equilibrio in questa fase del match con vantaggio risicato di Pesaro, 8-7, sulle avversarie ioniche. Parità 9-9 e Soverato che tenta di scappare portandosi sopra di tre lunghezze, 10-13 ma Pesaro resta attaccata alle biancorosse ma restando due punti sotto, 16-18. Le calabresi allungano ancora 17-20 e arriva il time out chiesto da coach Bertini. Fasi decisive di questo secondo set con Pesaro e Soverato decise a non mollare. Soverato è a due punti dal set, 19-23 e guadagna quattro palle set sul 20-24; alla seconda opportunità chiudono 21/25 le ioniche pareggiando così il conto . Terzo che inizia con le due squadre vicine, 7-5, mentre la parità arriva sul 10-10. Gara veramente molto bella con l’equilibrio a farla da padrone come testimoniato dal punteggio 14-14. Nella fase finale del set Pesaro e Soverato si trovano 23-23 con le ospiti che sprecano una doppia opportunità cedendo poi 27/25 il parziale. Vinto il terzo gioco con sofferenza, Mycicero parte meglio nel quarto parziale andando avanti 3-0 con Soverato comunque in piena corsa e vicino alle avversarie poco dopo, 6-4. Le ragazze di coach Saja non demordono e si riavvicinano poco dopo con le locali avanti 12-11 e 14-13; Pesaro tenta di allungare ma Soverato non molla e nonostante qualche punto di vantaggio, le ospiti riescono a portarsi in parità. Nelle fasi finali del set, le due suadre si trovano vicine ma è il Soverato a vincere 23/25 e conquistare il tie break. Quinto e decisivo set che vede sempre molto equilibrio, con Mycicero avanti 7-6 e al cambio campo 8-7. Controsorpasso calabrese 9-10 e biancorosse che allungano 10-13 a due punti dal match ma la squadra di casa si rifà sotto, 12-13 con time out per Soverato. Al rientro, parità 13-13 ma il Soverato guadagna il match point annullato però da Santini e compagne. Le calabresi hanno altre due opportunità ma Pesaro impatta sul 16-16 ma Zanotto e compagne alla quarta occasione non perdonano chiudendo 16-18 e vincendo una grandissima partita confermandosi “bestia nera” del Mycicero Pesaro. Due punti d’oro per Travaglini e compagne che staccano Trentino e si isolano al quarto posto. Domenica prossima scontro diretto proprio con la Delta Informatica Trentino in un “Pala Scoppa” che si prevede bollente.

 Saverio Maiolo

Ufficio Stampa Volley Soverato

www.volleysoverato.com

Fb: Volley Soverato Official Page

Twitter: @volley_soverato

Instagram:volley_soverato

Annunci