Taina e Renatinha condannano lo Sporting Locri

Le calabresi pagano ancora una volta una disattenzione iniziale; di Rossana Rovito la rete amaranto Tre partite in sette giorni si rivelano un impegno troppo gravoso per lo Sporting Locri che lascia l’intera posta in palio alla Ternana. Le calabresi non hanno però sfigurato, considerando di aver incontrato la squadra più in forma del Gold nella sua tana, il Pala Di Vittorio, uno dei palazzetti più caldi di tutta la penisola. 5-1 il finale per le “ferelle” che passano, come mercoledì l’Olimpus, prima del termine del primo minuto di gioco; infatti dopo 38 secondi è la brasiliana Taina a portare in vantaggio le rossoverdi. Arriveranno poi altri due gol, il secondo ancora ad opera di Taina al sesto, il terzo, siglato da un’altra fuoriclasse brasiliana Renata Adamatti, quattro minuti più tardi. Le tre reti subite portano a una reazione delle calabresi che vanno in gol subito; Beita mette la palla al centro, deviazione vincente di Rossana Rovito per il 3-1. Prima della ripresa ancora in gol Renatinha che chiude il primo tempo. Nella ripresa calano i ritmi, lo Sporting dimostra una buona tenuta di gioco e le umbre non riescono a rendersi pericolose. Chiudono però la gara grazie a Pamela Presto che, su assist di Maite, fissa il risultato sul 5-1 che sarà il finale di una gara non bellissima ma che ha dato indicazioni importanti. Le calabresi termineranno il Gold domenica, quando incontreranno a Roma la Lazio. Dopodiché via ai Play Off scudetto che inizieranno tra meno di un mese, il 22 Aprile. Un mese di lavoro duro che permetterà alle ragazze di recuperare morale e energie.

                                                                                                                    Ufficio Stampa

Annunci