Donna uccisa a Cirò, vicino confessa Ma racconto di Salvatore Fuscaldo lacunoso secondo investigatori

Una foto di Antonella Lettieri tratta dal suo profilo Facebook. La donna, 40 anni, è stata trovata morta stamani nella sua abitazione di Cirò Marina. Il cadavere della donna, che lavorava come commessa e viveva da sola, era riverso in una pozza di sangue. I carabinieri non escludono che possa trattarsi di un femminicidio. Crotone, 9 marzo 2017. ANSA/ FACEBOOK +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

 CROTONE,  Salvatore Fuscaldo, vicino di casa di Antonella Lettieri, la donna uccisa l’8 marzo scorso a Cirò Marina, ha confessato il delitto. A rivelarlo é stata la trasmissione “Quarto grado” su Retequattro. Fuscaldo ha ammesso le sue responsabilità nel corso dell’interrogatorio cui é stato sottoposto nel carcere di Castrovillari dal Pm della Procura di Crotone, Alfredo Manca. Le dichiarazioni di Fuscaldo, ha riferito il comandante provinciale di Crotone dei carabinieri, colonnello Salvatore Gagliano, “sono oggetto di attenta verifica perché presentano molte lacune. In ogni caso – ha aggiunto l’ufficiale – Fuscaldo non sta coprendo nessuno perché tutti gli elementi di prova raccolti sono a suo carico. La sua confessione, che non appare spontanea, nasce dagli elementi oggettivi di prova raccolti esclusivamente a suo carico e dalla volontà di escludere giustamente responsabilità di altre persone nell’omicidio”.(ANSA)

Annunci