Volley femminile, arbitraggio semifinale play off di serie A2 Legnano – Soverato

Riceviamo e pubblichiamo Oggetto : Segnalazione arbitraggio semifinale play off di serie A2 Legnano – Soverato – 25 aprile 2017

Il sottoscritto dr. Antonio Matozzo, Presidente della Volley Soverato srl, rappresenta ed espone quanto segue.
La Volley Soverato partecipa al settimo anno consecutivo nel campionato nazionale di Volley femminile di serie A2, alla terza partecipazione ai play off, di cui la seconda consecutiva.
Per la prima volta segnala, a suo modesto e sommesso awiso, il “disattento ed irresponsabile” arbitraggio dei signori Vincenzo Carcione e Maurina Sessolo, durante la partita di semifinale Legano – Soverato. In particolar modo, si evidenzia il comportamento non all’altezza e limitato del primo arbitro sig. Carcione Vincenzo, a cui non spetta, certamente, di decidere le sorti di una partita, giocata punto a punto dalle due squadre, e che meritava sicuramente un arbitraggio più attento e di spessore. E’ strano dover segnalare “nuovamente” tale circostanza, considerato che anche in occasione della partita Legnano – Palmi (svoltasi il 15.04.2017) quest’ultima ha protestato vivamente anche mediante la consegna di immagini video che supportavano le contestazioni mosse. A tal fine, si invitano tutti i destinatari in indirizzo a visionare le immagini relative “agli ultimi due punti degli ultimi due set” ove sono inconfutabili gli errori macroscopici commessi dal sig. Vincenzo Carcione che ha ribaltato il risultato in favore di Legano. Il Presidente, pur consapevole che questa protesta finisca come quella di Palmi, invita l’egregio sig. designatore ad accettare con fermezza la ricusazione totale verso il duo arbitrale Corcione – Sessolo nelle partite che il Soverato disputerà nei prossimi campionati.
Si conclude affermando che i due episodi possono essere fatali alla regolarità della semifinale in quanto arbitraggi “di tal siffatta leggerezza” potrebbero contribuire all’esito del risultato finale, se non lo hanno già fatto.
In conclusione si augura che di tali errori si possa far tesoro per il futuro.
La squadra di Legnano è squadra forte e meritevole del posto in classifica e non ha bisogno certamente di simili atteggiamenti arbitrali.
Con i migliori saluti,

Il Presidente

Dott.Antonio Matozzo

Annunci