“Inventiamo una banconota”, il Liceo di Chiaravalle Centrale vince il premio nazionale della Banca d’Italia

La Banca d’Italia premia gli studenti dell’Istituto superiore “Enzo Ferrari” di Chiaravalle Centrale (Cz). I ragazzi della classe seconda A del Liceo Scientifico calabrese hanno, infatti, vinto il prestigioso concorso nazionale per la scuola 2016/2017 “Inventiamo una banconota”. Una selezione che ha coinvolto oltre cinquecento istituti italiani di primo e secondo grado, chiamati a declinare il tema “Progettare il futuro, idee per un mondo che cambia”, seguendo quattro principali parole chiave: progresso tecnologico, lavoro, sostenibilità, dinamiche geopolitiche. I bozzetti di banconota preparati dal Liceo di Chiaravalle hanno pienamente convinto l’autorevole giuria di esperti che lo scorso 28 aprile, alla presenza del Capo del Servizio Banconote, Franco Maria D’Andrea, ha valutato il lavoro svolto, presentato con l’ausilio di foto e video dalla professoressa Angela Palaia e dalle studentesse Sara Moroniti, Maria Pia Riga e Lorenza Trebisacce. La cerimonia di premiazione si terrà l’8 maggio prossimo presso la sede centrale della Banca d’Italia, a Roma. La scuola di Chiaravalle Centrale visiterà lo stabilimento di produzione dell’euro, riceverà la stampa della banconota ideata e un assegno di 10mila euro come finanziamento per le attività didattiche. “I nostri ragazzi e insegnanti riempiono d’orgoglio tutta la cittadinanza” è il commento dell’amministrazione comunale di Chiaravalle, affidato alla consigliera delegata alle politiche scolastiche, Elisa Fera. “Vorrei complimentarmi con tutti voi ragazzi e con le vostre insegnanti – scrive Elisa Fera – e ringraziarvi per il duro lavoro che fate ogni giorno per prepararvi alla vita, ad essere donne e uomini maturi, consapevoli e brillanti, e non mi rivolgo solamente a chi sarà premiato ma a tutti voi. L’augurio che vi faccio è quello di non arrendervi mai, di investire il vostro tempo nella cultura e di continuare a perseguire con tale tenacia tutti i vostri sogni, senza mai fermarvi di fronte agli ostacoli che potrete incontrare nello studio e nella vita”. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Mimmo Donato assegnerà un ulteriore riconoscimento simbolico ai bravi e valorosi studenti del “Ferrari” dopo il loro ritorno da Roma.
Annunci