Trasversale delle Serre, il Comitato: ancora promesse e parole dalla politica

Programmata una nuova giornata di mobilitazione per il 12 maggio a Serra Riceviamo e pubblichiamo:
Alcuni sindaci delle Serre, probabilmente convinti che le parole abbiano un nascosto potere magico, oggi si riuniranno, ancora una volta, per parlare dei problemi della viabilità interna tra Vallelonga e Vazzano. A rafforzare ancora di più la loro ancestrale persuasione che le chiacchiere siano più efficaci di operai, ruspe e bitume, saranno accompagnati da un funzionario regionale che si materializzerà direttamente sul posto con il teletrasporto (o forse arriverà in elicottero, visto che l’entroterra è totalmente isolato da mesi) per regalare a tutti noi qualche promessa e l’ennesimo, generoso sopralluogo sulle strade provinciali chiuse per danni da maltempo. In effetti, a ben guardare, siamo solo nel mese di maggio e anche se l’argomento di discussione sono le buche e le frane causate dalle piogge dell’inverno scorso, che fretta c’è! In quanto a tempistica, proporremo l’istituzione di un premio nazionale, in modo da fissare nella storia questo momento indimenticabile di straordinaria efficienza. Per quanto ci riguarda, noi umili cittadini che non possediamo poteri soprannaturali per risolvere i problemi ma le sole armi dell’impegno e della partecipazione civile e democratica, manteniamo ferme le nostre posizioni e i prossimi appuntamenti programmati: venerdì 12 maggio ci ritroveremo a Serra San Bruno, insieme a tutti i comitati e alle associazioni locali che intendono mobilitarsi concretamente per chiedere alla politica e all’Anas di fare il proprio lavoro, realizzando, finalmente, strade degne di questo nome tra lo Jonio e il Tirreno. Auguriamo a tutti i sindaci che la loro fede nei miracoli del “verbo” non sia stata mal riposta.
Comitato Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato
Annunci