Papa Francesco benedice i diademi realizzati per la Madonna Nera di Polonia

Le opere realizzate dall’orafo Affidato saranno consegnate durante il gemellaggio tra i santuari di Capocolonna e Czestochowa Alla vigilia della sottoscrizione del  gemellaggio tra i Santuari della Madonna di Capocolonna e quello di Maria di Czestochowa, evento che avrà luogo a Crotone il 18 maggio prossimo venturo,  Papa Francesco benedirà   i   diademi realizzati dal maestro orafo Michele Affidato per la Regina della Polonia. Nel 1656 il Re della stessa Polonia, Giovanni Casimiro, proprio così definì la Madonna Nera, la cui icona troneggia sulle pendici di Jasna Gora, la montagna luminosa, luogo su cui si erge il Santuario di Czestochowa. La cerimonia di benedizione avrà luogo   mercoledì 17 maggio in Vaticano. I diademi impreziosiranno la Beata Vergine di Czestochowa , la Madonna tanto amata da Papa Giovanni Paolo II°, oggi Beato. Questi sono stati realizzati in occasione del 300°  anniversario della prima incoronazione della Madonna di Czestochowa,  che avvenne con corone  donate da Papa Clemente XI alla Madonna Nera e successivamente  trafugati nel 1909. Cosi come scrive l’agenzia SIR, organo di informazione della CEI,  il Parlamento polacco,  in sedute separate di entrambe le Camere. ha approvato la risoluzione relativa alle celebrazioni del  300°  anniversario dell’incoronazione della Vergine di Czestochowa come Regina di Polonia. La Camera bassa (Sejm), ricordando quella prima incoronazione di una effige della Vergine al di fuori di Roma avvenuta l’8 settembre del 1717, sottolinea quanto la celebrazione “unì tutti i ceti sociali e divenne una manifestazione di fede nazionale” e rileva la convinzione dei parlamentari riguardo alla “particolare importanza del culto mariano per l’intero Paese”.  Emergono vivide e forti le radici cristiane dell’Europa. Si pone come dato di studio molto interessante  per gli osservatori politici e per quelli storici il fatto che il Parlamento polacco ha così riconosciuto e voluto rendere visibile al mondo   che una nazione è anche la sua fede. Il priore del Santuario di Jasna Gora, Padre Marian Waligora, afferma  che il ricordo dell’evento storico del 1717 porterà un contributo significativo alla propagazioni delle tradizioni patriottiche e religiose polacche, costituendo una lezione del patrimonio storico nazionale e un importante sostegno educativo per le nuove generazioni.  Per la cerimonia di benedizione dei diademi saranno presenti in Vaticano una delegazione dell’Ordine dei Paolini del Santuario di Cesztochowa, una della Chiesa crotonese e il maestro orafo Affidato.

Annunci