Amministrative Catanzaro, Granato (M5s):”La città è ad un bivio. Scelga il rinnovamento del M5s o il baratro”

Riceviamo e Pubblichiamo«Catanzaro deve dimostrare senso di responsabilità nel fare scelte importanti, perché le prossime amministrative sono un bivio tra il baratro della vecchia politica ed il rinnovamento del M5s, nei nomi e nei programmi». È quanto afferma la candidata sindaco M5s Bianca Laura Granato, che aggiunge: «Abramo e Ciconte si sono scambiati i candidati, come fossero figurine di calciatori. Un trasformismo che sfiora il ridicolo e che li rende impresentabili, se non bastassero a renderli tali i loro trascorsi politici. Con quale faccia parlano di cambiare questa città se la loro permanenza sulla scena politica ha portato Catanzaro quasi ad un punto di non ritorno? Da una parte Ciconte è alla guida di una squadra che, se dovesse essere vincitrice, darebbe vita ad un consiglio fotocopia di quello uscente grazie a svariati cambi di casacca. Abramo, invece, sostiene di avere al suo seguito una squadra tutta nuova, sebbene tra le sue fila non manchino riciclati e trasformisti attaccati alla poltrona da ormai quasi 20 anni. Catanzaro deve dire basta».
La Cinque Stelle continua: «Abbiamo una squadra forte ed affidabile, fatta di candidati con competenze e voglia reale di cambiare questa città. Io rappresento la prima candidata sindaco della storia di Catanzaro ad essere stata scelta dai catanzaresi, con un percorso democratico in cui la gente ha partecipato attivamente non solo nelle scelte dei nomi, ma anche e soprattutto nella scelta dei programmi. Nulla a che vedere con figure gattopardesche di finto rinnovamento, che rappresentano solo l’altra faccia del Pd, partito screditato a livello nazionale ed a livello locale, che a queste elezioni ha deciso di giocare su due tavoli, con operazioni mal fatte di chirurgia plastica sugli argomenti politici del Movimento Cinque stelle . Gli ‘pseudo-esperti’, quelli della politica degli interessi di pochi, poi, si sono visti tagliare le liste grazie alla Legge Severino. La loro scarsa attenzione nella scelta dei nomi è la stessa che hanno avuto finora nel governare».
«Il Movimento 5 stelle – conclude la Granato – ha messo in campo prima di tutti un programma e dei nomi a servizio della città. Lo ha fatto lavorando prima sui progetti e successivamente sui nomi da proporre. Ora la città deve solo trovare il coraggio di non farsi più prendere in giro da figure che hanno fatto il proprio tempo. Spetta ai catanzaresi dare una vera svolta alla storia di questa città».

Annunci