Girifalco, avviso pubblico per la gestione dell’area Rione Pioppi Vecchi-Borg@rte

GIRIFALCO – Ci sono trenta giorni di tempo, a partire dal 24 maggio, per partecipare all’avviso pubblico per la gestione dell’area Rione Pioppi Vecchi – Borg@rte. Sono ammessi a partecipare all’avviso le associazioni culturali, gli enti, le fondazioni, le cooperative nonché le ditte specializzate nell’organizzazione di eventi di natura similare. La durata della concessione è fissata per tre anni. Al concessionario verrà corrisposto un contributo annuo ai fine della gestione dell’area pari a duemila euro ed ha, inoltre, il diritto di incamerare i proventi derivanti dall’esercizio delle attività e di altri servizi accessori svolti compatibilmente con le finalità previste dall’amministrazione per l’area in questione. L’avviso nasce, infatti, dall’esigenza del Comune che, in un’ottica di gestione organica delle aree pubbliche, vista la loro importanza nell’attività sociale e culturale, intende coinvolgere i soggetti privati a supporto dell’amministrazione comunale per la gestione e la valorizzazione degli spari relativi all’antico rione Pioppi. Le istanze saranno valutate da un’apposita commissione di gara che giudicherà le proposte di partecipazione assegnando un punteggio secondo alcuni parametri: qualità del piano di promozione culturale, turistico, sociale pensato per il tessuto storico denominato Borg@rte; qualità del piano di manutenzione, custodia, cura e pulizia dell’intera area pubblica oggetto di concessione; eventuali attività e servizi accessori che si propone di effettuare. L’avviso rappresenta, sicuramente, una prima misura per rendere ancora più attrattiva un’area che, già da qualche tempo, è diventata meta di visite turistiche. Dopo gli alunni del Convitto Galluppi di Catanzaro, qualche giorno fa, un gruppo di  genitori degli studenti protagonisti dell’Agone Festival Interregionale Teatro Scuola, ha ammirato la bellezza di un luogo che parla di storia. Racconta ricordi e ripropone immagini di un passato non troppo lontano che merita di essere rivissuto ed ammirato: Borg@rte.

Annunci