Università: Cardiochirurgia I maggiori esperi mondiali al Campus di Germaneto

Una valvola che si impianta senza suture tramite una piccola incisione sulla cute lunga meno di 3 cm.  È questa ormai una tecnica consolidata effettuata dalla equipe cardiochirurgica del Policlinico  Universitario di Germaneto diretta dal Professore Pasquale  Mastroroberto.  Dal 2013, infatti, presso il Campus di Germaneto sono state  impiantate circa 100 protesi valvolari aortiche “sutureless la cui caratteristica principale è rappresentata proprio dall’assenza di suture per il loro ancoraggio, riducendo così i tempi di intervento e le complicanze correlate alle altre tipologie di protesi. Se a ciò si associa poi l’utilizzo di tecniche chirurgichemini-invasive, con cicatrici quasi invisibili, allora si ottiene il massimo risultato oggi possibileDi questo e di tutte le altre innovazioni nel campo del trattamento della patologia aortica si discuterà  nella conferenza stampa di presentazione dei lavori per la V edizione del Simposio Magna Græcia AORticInterventional ® Project (MAORI) – COMPLEX DISEASES OF THORACIC AND THORACO-ABDOMINAL AORTATale Simposio che si è affermato ormai come l’appuntamento più importante in tutto il Centro-Sud Italia relativo alla patologia aortica si svolgerà presso il Campus Universitario di Germaneto nei prossimi 20 e 21 Giugno.  L’incontro con i giornalisti si terrà giovedì 15 giugno alle ore 11.00 presso la sala riunioni dell’U.O.C. di Cardiochirurgia  Policlinico Universitario, 8° livello, Edificio Clinico A.

Annunci