Soverato i giovani di forza Italia scendono in piazza

La petizione popolare sull’emergenza immigrazione e sui criteri di valutazione delle richieste di asilo politico ha visto impegnato il coordinamento giovanile di Soverato e del coordinamento provinciale di Forza Italia Giovani nella raccolta delle firme attraverso l’allestimento di un banchetto nei pressi del gazebo della Marinella . Il dilagante fenomeno dell’immigrazione colpisce la Calabria in maniera diretta e non potevamo continuare ad assistere inerti ad una vera e propria emergenza sociale. Così facendo non si rispetta la dignità delle persone e si acuiscono i contrasti sociali. Per tali motivi abbiamo subito accolto la proposta avanzata dai giovani di Forza Italia Cosenza che partendo dalla cancellazione degli hotspot di Corigliano, Crotone e Reggio Calabria è finalizzata a chiedere che l’attracco nei nostri porti sia consentito solo a navi Ong battenti bandiera italiana o delle istituzioni europee a condizione che a bordo sia presente personale di polizia di Stato Italiana. Inoltre chiediamo la rivisitazione dei criteri di attribuzione dello status di rifugiato e la cancellazione dello status di rifugiato umanitario. “Non è possibile “– aggiungono – continuare a subire da una parte le inadeguate politiche del governo nazionale e dall’altra assistere al silenzio del Presidente della Regione Oliverio accondiscendente alle decisioni romane. I giovani di Forza Italia sono impegnati in una battaglia di civiltà e di buon senso”. Alla raccolta firme hanno partecipato dirigenti del partito come l’On. Mario Magno , dirigenti del movimento giovanile come il vice delegato nazionale ai territori Andrea Maellare , il coordinatore provinciale Marco Arcidiacono, Marta Montaleone e numerosi ragazzi del movimento giovanile . Inoltre hanno partecipato alla petizione il gruppo dirigente locale del movimento nazionale per la sovranità guidato dal commissario provinciale Giovanni Mirarchi e dal responsabile cittadino  Giuseppe Pellegrino e l’associazione 0967 rappresentata da Antonio Baldassarre Sinopoli .

Annunci