Presentato il Concorso Ippico nazionale Salto ostacoli del Circuito di crescita tecnica Top. Il 29 settembre l’alzabandiera. Nuovo look per la Valle dei Mulini

CATANZARO –  Prenderà il via venerdì 29 settembre – per concludersi domenica 1 ottobre – al Centro ippico “Valle dei Mulini” della Provincia di Catanzaro, il Concorso Ippico nazionale Salto ostacoli del Circuito di crescita tecnica Top, evento clou della stagione di Equitazione che porrà ancora una volta Catanzaro alla ribalta nazionale. La tappa si svolge dopo il rinvio forzato della manifestazione che era in calendario lo scorso mese di agosto, a causa dell’incendio che ha lambito pericolosamente il Parco della Biodiversità Mediterranea e creato danno alla struttura del Centro Ippico.
La manifestazione sportiva, che vede già l’iscrizione di oltre cento cavalieri e amazzoni provenienti da tutte le regioni del Centro Sud (Puglia, Sicilia, Campania, Basilicata e Lazio), è stata presentata questa mattina nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro alla presenza del presidente dell’Ente intermedio, Enzo Bruno, del presidente regionale della Fise, Roberto Cardona, e della dirigente provinciale competente, Rosetta Alberto.
“Il Parco Ippico rappresenta una struttura d’eccellenza che affianca il fiore all’occhiello dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, patrimonio culturale e ambientale della regione: il Parco della Biodiversità Mediterranea. Gli innumerevoli sforzi dell’Ente, con il sostegno dei consiglieri provinciali, dei tecnici e della dirigente Alberto ci consentono di intervenire ogni giorno per mantenere il  livello della qualità dei servizi – ha detto il presidente Bruno -. Ancora una volta chiediamo ai cittadini di affiancarci nell’attività di monitoraggio e controllo perché il Parco della Biodiversità e il Parco Ippico rappresentano un bene di tutti. Il Concorso ippico che si svolge da venerdì rappresenta una opportunità per richiamare appassionati del settore da tutta Italia oltre che di suscitare la crescita dell’indotto. Le proposte positive devono essere supportate e sostenute. L’attività sportiva ha una importanze culturale che può diventare opportunità di sviluppo economico in tutto il territorio”.
“E’ con viva soddisfazione che, dopo l’incendio che ha coinvolto il Parco ippico Valle dei Mulini ed il Parco della Biodiversità possiamo, di concerto con la Provincia di Catanzaro, comunicare che l’impianto, tornato allo splendore di sempre, ospiterà una delle manifestazioni più importanti a livello nazionale – afferma il presidente del Comitato regionale Fise, Roberto Cardona -. Un’altra scommessa vinta che serve da esempio per tutti come promozione sportiva e che mira a portare, attraverso lo sport, oltre che gli appassionati, tantissima gente e, soprattutto tanti turisti che riconoscono in questa stupenda location un appuntamento da non perdere. Ringrazio il presidente Bruno per la sua caparbietà e tenacia con cui ha voluto credere nei valori dello sport, così come il dirigente del Parco, dottoressa Alberto”. Proprio la dottoressa Alberto ha rimarcato la scelta del presidente Bruno di autorizzare interventi di manutenzione straordinari per consentire di ripristinare la struttura danneggiata dall’incendio di agosto: sono stati rifatti i campi, livellata la sabbia silicia e integrata, rinnovato l’impianto degli ostacoli. Uno stato di manutenzione e un livello elevato di sicurezza che ha valso al Parco Ippico un riconoscimento da parte del Coni nazionale. Si parte, quindi, con l’alzabandiera venerdì 29 settembre alle ore 12.15 alla presenza delle autorità civili e militari. Annunciata anche la presenza del prefetto di Catanzaro, s.e. Luisa Latella.

Annunci