Archivi categoria: eventi

BADOLATO, SI SVOLGERA’ DOMENICA 25 GIUGNO IL IX MOTORADUNO “REBEL SOUL – DANILO LENTINI”

L’associazione “Amici di Danilo” di Badolato organizza il IX MOTORADUNO “REBEL SOUL – DANILO LENTINI”.

Programma:

  • ore 10:30, piazza Castello, Badolato Borgo: arrivo, iscrizione, coffee break, musica.
  • ore 12:30 motogiro: partenza Piazza Castello e tappa ad Isca Superiore con aperitivo offerto dal Comune di Isca.
  • ore 13:00 rientro a Badolato, Santuario Madonna della Sanità: pranzo collettivo e musica.

Nel pomeriggio spettacoli, intrattenimento e premiazioni con: ”Roadrunner Ape Show by Paolo Scerbo” – ”Animazione ed eventi a cura di ASSOCIAZIONE PROJECT-ITALIA by Adriana Perulli”

Anche dal Brasile e dal Canada a Soverato per il concerto de Il Volo, in programma il 23 luglio alla Summer Arena

©_ANGELO_TRANI

Sono stati acquistati biglietti anche dal Canada e dal Brasile. Non è un modo di dire quindi, se si afferma che a Soverato, per il concerto del 23 luglio de Il Volo alla Summer Arena, sono attesi spettatori provenienti da tutto il mondo. Come facilmente prevedibile, infatti, le richieste per assistere al concerto “in” dell’estate continuano ad arrivare, copiose, sia nelle biglietterie consuete che online, dove il mercato non ha davvero più confini. Il secondo concerto previsto dal programma organizzato alla Summer Arena dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, che gestisce l’area, è davvero pieno di aspettative da parte di organizzatori e pubblico. Merito di un’organizzazione che punta sempre più in alto, scegliendo artisti di qualità, molto richiesti a tutte le latitudini: è così per Pietro Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, i componenti de Il Volo. Sono passati solo otto anni da quando i tre cantanti sono stati notati da Michele Torpedine come singoli partecipanti allo show di RaiUno “Ti lascio una canzone”. Era il 2009 e da allora i tre insieme al manager hanno intrapreso un percorso artistico internazionale, contando sulle loro doti vocali sia singolarmente che come trio. E’ nato così un progetto straordinario, che li ha portati a essere i primi artisti italiani nella storia a sottoscrivere un contratto con una major americana della discografia mondiale. Ambasciatori del Belpaese nel mondo, già solo con il loro primo album, omonimo, sono riusciti a ottenere la certificazione Disco di platino, e a entrare nella prestigiosa Top ten di Billboard. Facendo un salto temporale, non dimenticando il successo senza precedenti della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015 con il brano “Grande amore”, negli ultimi due anni, il trio ha voluto dedicarsi a “Notte magica – tributo ai Tre tenori”, uno spettacolo che ripercorre l’evento del 1990 in cui José Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti hanno incantato tutto il mondo dal palcoscenico delle Terme di Caracalla. Lo stesso spettacolo che, dopo 15 tappe tutte sold out negli Stati Uniti, stanno portando in scena in Europa e in Italia, e che arriverà anche sul palco della Summer Arena.

Sellia “il borgo più adrenalinico d’Europa”, presentata questa mattina l’inaugurazione di “Avventure in Borgo” che sarà inaugurato sabato 24 giugno alle 11

CATANZARO – Intrattenimenti, giochi, percorsi avventura ed eventi “rivolti a promuovere il territorio ed il turismo” e far diventare Sellia “un vero e proprio turismo alternativo, meta particolare in Italia ed Europa”. Davide Zicchinella, sindaco del borgo presilano che ha conquistato l’onore positivo delle cronache nazionali in più di una occasione, consigliere provinciale delegato allo Sport, lancia l’inaugurazione del Parco Avventura “Avventure in Borgo” nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella sala Giunta di Palazzo di Vetro alla presenza, tra gli altri, il presidente della società che gestirà il Parco, Avellino Emanuele Costa, e i testimonial Carmine Lupia e Michele Latino (giovane emigrato che da Roma è tornato a piedi in Calabria per conoscere la sua terra).Realizzato dall’Amministrazione comunale di Sellia con fondi Europei (oltre 1 milione di euro) sarà inaugurato sabato 24 giugno alle 11. Gestito dalla società “Avventure in Borgo” SRL aggiudicataria dell’apposito bando di evidenza pubblica promosso dal Comune di Sellia, il Parco Avventura di Sellia è unico nel suo genere non solo in Italia ma addirittura in Europa per numero e qualità di attrattori  (Teleferica per Volo lunga 500 metri; Torre di Lancio alta 15 metri, Ponte Panoramico  Sospeso lungo 130 mt; Percorsi Acrobatici con 24 piattaforme) e per la sua stessa ubicazione. Avventure in Borgo, infatti, è il primo Parco Avventura integrato interamente in un antico borgo medievale, Sellia appunto, che diverrà pertanto il primo borgo avventura d’Europa. L’inaugurazione avverrà alla presenza del sindaco di Sellia Davide Zicchinella, del presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno, della amministrazione comunale di Sellia e del presidente della Società che ha acquisito il diritto di gestione Avellino Emanuele Costa. Prevista la presenza di autorità civili, militari e religiose di livello provinciale e regionale. L’Amministrazione comunale di Sellia in accordo con la società “Avventure in Borgo” SRLs ha scelto tre testimonial d’eccezione per rappresentare lo spirito e l’originalità del parco. Don Francesco Cristofaro, sacerdote catanzarese, scrittore, saggista, autore e conduttore di trasmissioni  televisive e radiofoniche. Molto attivo e seguito sui socia media che utilizza per diffondere i valori del cristianesimo. Don Francesco ha fatto della sua disabilità presente fin dalla nascita una grande opportunità, diventando testimone vivente, più volte ospite di trasmissioni televisive sui canali nazionali, di come con la vocazione e la fede si possa superare ogni difficoltà. Carmine Lupia, laureato in agraria, botanico ed esperto di politiche ambientali,  artefice del “caso” Valli Cupe, l’area naturalistica della presila catanzarese, meta di decine di migliaia di turisti all’anno e attenzionata dai media di tutto il mondo e recentemente individuata come Riserva Naturale. Della Riserva Naturalistica delle “Valli Cupe” ricadente nei territori di Sersale e Zagarise, Lupia oltre ad esserne stato scopritore e divulgatore da alcuni mesi è il direttore dell’ organismo di gestione della Riserva. Michele Laino, laureato in fisioterapia, nelle scorse settimane ha conquistato la ribalta della cronaca nazionale per la sua originale iniziativa. Laino, giovane originario di Albidona, comune che dall’alto Jonio cosentino arriva fino all’area  del Pollino, dopo anni di studio e lavoro a Roma ha deciso di fare ritorno al suo paese di origine. Un originale viaggio di un emigrante di ritorno che ha percorso a piedi, i circa 400 chilometri che separavano Piazza San Pietro a Roma da Piazza San Pietro ad Albidona, attraversando  4 regioni del centro-sud Italia  (Lazio, Campania, Basilicata ed appunto Calabria). Il viaggio di Michele Laino, “La Calata”,  oltre alla valenza di impresa  sportiva dal grande impegno fisico è diventata l’occasione per conoscere realtà “resilienti” del Sud Italia dove amministratori e  cittadini operosi e generosi non si arrendono ma diventano artefici di opere straordinarie.  Proprio come a Sellia paese in via di spopolamento abitato per lo più da anziani che si candida a diventare, dal 24 giugno,  il Borgo più adrenalinico d’Europa.

Borgia, a cena con Sergio Brio

Tutto pronto a Borgia per accogliere l’indimenticato ultimo stopper della Juventus, Sergio Brio. Il compagno di squadra della Juve di Platini, presenterà il suo libro, appunto “‘L’Ultimo Stopper”, al Feudo degli Ulivi di Borgia, alle ore 19.30 di venerdì 23 giugno. Ad organizzare l’evento, il cui ricavato sarà interamente devoluto all’associazione fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro e all’Istituto Candiolo di Torino, il Juventus Club doc “R. Bettega” di Borgia del presidente Giuseppe Zaccone. “Vi aspettiamo numerosi  – dichiara Giuseppe Zaccone – ad accogliere assieme il nostro grande amico Sergio Brio ed a condividere una bella serata all’insegna della cultura sportiva e della solidarietà”.

Soverato, la Summer Arena riapre i battenti con l’energico rock dei Nomadi

E’ cominciata all’insegna del rock dei Nomadi la seconda stagione della Summer Arena a Soverato. Sabato sera il campo Marino, dove l’arena è allestita e gestita dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – ideatore della rassegna -, ha accolto al meglio i fan della rock band fondata dal tastierista Beppe Carletti e dal cantante Augusto Daolio, che ancora oggi a oltre cinquant’anni dalla sua nascita continua a mettere d’accordo ascoltatori di tutte le età, in maniera trasversale. Lo si è visto anche alla Summer Arena dove si sono concessi per autografi e fotografie già nel primo pomeriggio – l’accesso a questo NomadIncontro era consentito solo a coloro che avevano acquistato il biglietto per assistere alla serata -, prima di “donarsi” letteralmente con un coinvolgente ed energico concerto, di quelli cui loro hanno da tempo abituato il loro pubblico. La serata, introdotta dalla presentatrice ufficiale della Summer Arena, Rossella Galati, è stata aperta dal cantautore calabrese Nestore Verre che ha eseguito due brani del suo repertorio, quindi la scena è stata tutta di Carletti e compagni. A farla da padrone, oltre alle splendide e sempreverdi canzoni targate Nomadi, il nuovissimo vocalist Yuri Cilloni, già cantante dei Lato B, cover band del gruppo. Lui, insieme a un Cico Falzone, alle chitarre, apparso in particolare forma, hanno divertito il pubblico, coinvolgendolo con racconti e battute, inframmezzando i brani con siparietti ironici e decisamente simpatici. A completare la formazione, c’erano anche Daniele Campani alla batteria e Sergio Reggioli al violino, con al basso Daniele Radici in sostituzione di Massimo Vecchi. Nel corso della serata, trasformata in breve in una vera e propria festa, non sono mancati gli omaggi a chi purtroppo non c’è più – su tutti Augusto Daolio -, ma anche i brani più noti del gruppo come “Io, vagabondo”, oltre alle loro cover famose come “Auschwitz”, “Il vecchio e il bambino”, “Dio è morto” – tutte di Guccini -, passando per “Io voglio vivere”, “L’uomo di Monaco”, “Sangue al cuore”, tra le tante altre. L’occasione del concerto è valsa anche al promoter Maurizio Senese e al sindaco di Soverato Ernesto Alecci per consegnare sul palco a Beppe Carletti un’opera del maestro orafo Michele Affidato raffigurante un ippocampo, il cavalluccio marino simbolo della Città di Soverato.

La Summer Arena per il sociale, presentato l’accordo con l’Avis. Domani il concerto dei Nomadi

La Summer Arena per il sociale. Riconosciuta dai maggiori produttori come una delle dieci strutture più importanti d’Italia, ad appena l’inizio della sua seconda annualità, organizzata e gestita dalla Esse Emme Musica e consapevole della sua capacità di attrattiva nei confronti dei giovani e della possibilità di raggiungere un pubblico sempre più vasto, la Summer Arena ospiter al suo interno e nelle aree in prossimità della struttura l’Avis perché la sezione provinciale catanzarese possa promuovere anche durante la stagione di spettacoli la donazione del sangue. L’accordo fra i protagonisti di questa bella iniziativa – Esse Emme Musica, Avis Catanzaro e Comune di Soverato -, è stato illustrato ieri mattina al Palazzo della Provincia. Ospite di casa la dirigente Rosetta Alberto, e sottolineata a più riprese l’importanza dell’interazione fra pubblico e privato che permette che progetti come la Summer Arena, con appuntamenti con la musica dal vivo imperdibili e per tutti – in particolare da parte del sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, presente in rappresentanza del Comune jonico insieme al consigliere con delega a Turismo Cultura e Spettacolo Emanuele Amoruso -, la collaborazione è stata spiegata dallo stesso Franco Pietro Parrottino, presidente dell’Avis provinciale catanzarese.
«Si tratta di un esperimento che ci permetterà una diretta comunicazione con i giovani – ha detto Parrottino -. Quelli della Summer Arena sono eventi per tutti, ma capaci di richiamare soprattutto i giovani: cerchiamo di sfruttarli utilizzando un nuovo modo di comunicare. Partendo dalla collaborazione con la Esse Emme Musica che già da qualche tempo ci supporta, abbiamo subito sposato l’idea della Summer Arena per il sociale con Avis. Saremo all’interno e al di fuori della struttura  – ha spiegato – con la promozione e cercheremo di rubare degli spazi anche per noi per promuovere la donazione, specie in questa campagna particolare, estiva, di emergenza sangue».  «L’emergenza in realtà non finisce mai – ha aggiunto il presidente Avis -, le eccellenze della chirurgia chiedono sempre più donazione di sangue, per questo stiamo promuovendo la donazione periodica, costante».«La Summer Arena sta crescendo, e già al suo secondo anno presenta molte novità – ha detto Maurizio Senese della Esse Emme Musica -. Abbiamo firmato contratti con artisti nazionali e internazionali, abbiamo siglato il contratto più importante: non si parla di spettacolo, ma si parla del sociale. La Summer Arena sposa questo progetto e la cosa ci inorgoglisce, me, la Esse Emme Musica e tutti i suoi collaboratori: pensare che questo tipo di promozione possa riuscire a portare anche solo una persona in più a donare del sangue e contribuire a salvare una vita, è un successo che non ha eguali».

Serra San Bruno, domani la grande mobilitazione dei cittadini: no all’isolamento 

Manifestazione unitaria per protestare contro le disastrose condizioni della rete viaria
Tante associazioni, comitati, movimenti, Pro Loco hanno aderito, in questi ultimi giorni, alla giornata di mobilitazione in programma sabato 17 giugno a Serra San Bruno. Una manifestazione unitaria, di popolo, voluta dai cittadini per protestare contro le disastrose condizioni della rete viaria nell’entroterra vibonese e catanzarese. Ma anche un momento di festa e di proposta, per accendere i riflettori sulle bellezze di un comprensorio che vanta straordinarie eccellenze artigianali e agroalimentari, oltre che un patrimonio storico-culturale di invidiabile bellezza. Proprio per questo motivo l’iniziativa si svilupperà nel perimetro del suggestivo e accogliente centro storico di Serra San Bruno, arricchito dalla presenza di stand, esibizioni, giochi e musica. A partire dalla ore 17 di sabato pomeriggio, la città della Certosa sarà lo scenario di un evento che attirerà, secondo le previsioni della vigilia, la presenza di un gran numero partecipanti e la dovuta attenzione dei media. Alle 19 in punto gli organizzatori saliranno sul palco di Radio Serra, allestito in piazza Monumento per seguire in diretta l’intera manifestazione, e daranno voce alle ragioni della protesta. Interverranno anche i sindaci del territorio, fascia tricolore sul petto, per sottolineare il valore istituzionale di una mobilitazione che non ha colore politico o di parte ma è esclusivamente finalizzata a risolvere un problema: quello dell’accessibilità delle aree interne delle Preserre e delle Serre. Sono tre le richieste principali del coordinamento che ha promosso l’iniziativa di sabato: lo sblocco immediato di tutti i cantieri della Trasversale delle Serre, perenne incompiuta che ancora stenta a decollare dopo 50 anni di impegni disattesi da parte dell’Anas; la messa in sicurezza complessiva della ex 110, recentemente dissequestrata; la riapertura della provinciale Vazzano-Vallelonga, chiusa per danni da maltempo ormai da mesi e mesi. Emergenze concrete che richiedono interventi altrettanto concreti. Sono stati invitati a partecipare anche gli esponenti politici del territorio, i consiglieri regionali e i parlamentari, nel segno di una spinta univoca che, partendo dal basso, possa a arrivare con la giusta forza in tutte le sedi preposte per riportare a casa soluzioni immediate, veloci ed efficaci.

A Montepaone degustazione Naturium con la premiata birra di Zagarise

Domani l’assaggio gratuito: un orgoglio dell’imprenditoria calabrese
La migliore birra d’Italia è calabrese e viene prodotta nella Presila catanzarese. A certificarlo è il premio nazionale “Eccellenza Cerevisia” 2017, conferito nei giorni scorsi alla birra Symphony del birrificio artigianale Gladium di Zagarise. Il premio mette a concorso le birre italiane di qualità ed è istituito dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre, con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Un vanto e un orgoglio, dunque, per l’imprenditoria regionale che il progetto culturale Naturium intende celebrare con una apposita degustazione gratuita organizzata per sabato 17 giugno, dalle ore 10.30 alle 12.30, a Montepaone Lido. Scenario dell’evento sarà l’Urban Market di Giovanni Sgrò che ospiterà il gradito e atteso assaggio di birre marchiate Gladium. Il birrificio artigianale della Presila nasce nel 2012 con la mission di produrre birra artigianale di alta qualità in Calabria e, per la precisione, a Zagarise, un piccolo centro agricolo della Presila catanzarese che vanta un’acqua purissima proveniente direttamente dal Parco Nazionale della Sila, dalle particolari caratteristiche, che la rendono molto adatta alla produzione di birra di qualità. Fulcro della politica produttiva aziendale è il metodo artigianale di produzione che consiste nelle seguenti caratteristiche: puro malto (si utilizzano solo cereali maltati di qualità); non filtrazione (la birra è integrale, come natura crea); non pastorizzazione (non viene sottoposta a pastorizzazione, mantenendo intatte tutte le caratteristiche nutrizionali, oltre a conservare in vita i lieviti in sospensione nella birra stessa dandoci un prodotto vivo); assenza di conservanti o additivi; rifermentazione (la gasatura viene prodotta tramite una seconda fermentazione ad opera del lievito in bottiglia o fusto, ciò da alta digeribilità alla birra). Appuntamento a sabato 17 giugno, dunque, per una degustazione che promette grandi sorprese.

“Un Senso…Live 2017”, concerto di beneficenza il 20 luglio a Soverato

SOVERATO – Un fine nobile da raggiungere attraverso la magia e l’arte della buona musica in una calda serata estiva, ossia raccogliere fondi, con il ricavato, per finanziare una delle missioni dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo. È l’obiettivo che si propone l’associazione culturale “Life for Life” (formata da professionisti ed imprenditori del soveratese e presieduta dal dott. Domenico Mammone) che, con il supporto dell’amministrazione comunale di Soverato ed il patrocinio della Provincia di Catanzaro, ha dato vita all’iniziativa a scopo benefico “Un Senso…Live 2017”.Il concerto si terrà giovedì 20 luglio a partire dalle 21:30 presso il campo sportivo “Nunzio Marino”, adiacente il Lungomare Europa di Soverato. Artisti nazionali ed internazionali si esibiranno sul palco presentati da Fernando Proce, storica voce di RTL 102.5, che condurrà la serata. Musica per tutti i gusti con gli artisti: Bianca Atzei, Dear Jack, Alessia D’Andrea, Durga McBroom (storica vocalist dei Pink Floyd), Princesses of Violin, Heidi Joubert, Rosalba Scutieri (soprano), Paulo Mendonça. Inoltre, dalla band di Vasco Rossi: Stef Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt. Il costo d’ingresso per assistere al concerto di beneficenza è di 10 euro. L’associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo è un’organizzazione no profit laica e indipendente che, grazie alla collaborazione volontaria di più di 150 chirurghi, medici, infermieri, e tecnici dei più importanti centri cardiochirurgici italiani e stranieri opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati di cuore.Nata nel 1993 a Milano per volontà del prof. Alessandro Frigiola e della  prof.ssa Silvia Cirri, l’associazione ogni mese organizza missioni di speranza in diversi Paesi (ad oggi sono 19), forma i medici e costruisce centri di cardiochirurgia pediatrica nelle aree più depresse, così da sviluppare il sistema sanitario locale ed abbattere il tasso di mortalità infantile. Nelle missioni vengono operati i bambini più gravi, quelli più a rischio di morte nel breve termine; molto spesso l’intervento si rivela risolutivo per il resto della loro esistenza, regalando un cuore ed una vita nuova. L’associazione, oltre all’assistenza ed alla cura diretta dei bambini malati di cuore, si occupa anche di creare le condizioni necessarie per uno sviluppo sanitario sostenibile dei Paesi in cui opera: costruisce strutture sanitarie, dona materiale tecnico e chirurgico, forma direttamente sul campo i medici locali, così che possano diventare loro stessi artefici del cambiamento. Anche il sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, insieme al resto dell’amministrazione comunale, si è detto felice di sposare questa iniziativa che si propone di aiutare tanti bambini meno fortunati che lottano per la vita, un fine nobile da raggiungere attraverso una serata all’insegna della musica e del divertimento.

Soverato, la Summer Arena pronta a ripartire con una nuova lunga stagione Sabato 17 apriranno i Nomadi

Dopo il grande successo dello scorso anno, riparte la Summer Arena di Soverato.
Sabato 17 giugno riapre infatti la Summer Arena, l’area dedicata agli spettacoli dal vivo, allestita nel campo Marino della Perla dello Jonio. A inaugurare la nuova e lunga stagione di grandi eventi della Summer Arena, saranno i Nomadi. La scelta della storica band fondata da Beppe Carletti e dal compianto Augusto Daolio, non è stata fatta per caso, dice Maurizio Senese della Esse Emme Musica, ideatore della struttura. I Nomadi sono il gruppo più longevo d’Italia, capace ancora oggi di riempire le location che ospitano i loro concerti. Una scelta più che oculata, quindi, che sarà in tutto e per tutto l’occasione per vivere una grande festa: sabato 17 alla Summer Arena non ci sarà solo un concerto ma un vero e proprio evento, Nomadi Incontro, che si terrà per la prima volta in Calabria. Tutti i fan che vorranno incontrare i musicisti della band potranno farlo, scattare foto e chiedere loro autografi prima del concerto, nel pomeriggio. «Non possiamo nascondere la felicità del sapere che la Summer Arena è stata classificata tra le dieci strutture più importanti d’Italia – aggiunge Senese -. E’ per noi motivo di orgoglio e ci fa sentire ancora di più la responsabilità e il dovere di fare sempre del nostro meglio. Siamo pronti per un’altra grande stagione di eventi». Ben nove saranno i  concerti nazionali e internazionali che verranno ospitati all’interno della stessa location, per segnare una storia senza precedenti in Calabria. Ma non solo questi: alla Summer Arena si svolgerà anche il LYD-EDM Festival, una due giorni con dieci dj/producer della musica elettronica, tra i più famosi al mondo. Basta citarne due per comprendere la portata del Festival, Axwell/\Ingrosso e Steve Aoki, che arriveranno a Soverato e in Calabria per la prima volta, ospitati da una terra che sarà così sotto i riflettori della musica mondiale. «Vi aspettiamo tutti alla Summer Arena, a Soverato – è l’invito di Senese -, per fare capire in Italia e nel resto del mondo che anche qui si possono fare turismo e cultura a simili livelli».