Archivi categoria: eventi

Stasera (22 AGOSTO 2017) al Castello del Savuto di Cleto “L’uomo, la bestia e la virtù”, di Pirandello.

Stasera, a Cleto, al Castello di Savuto, andrà in scena (inizio ore 21,00),”L’uomo, la bestia e la virtù”, di Pirandello. La rappresentazione è a cura della compagnia teatrale “Lalineasottile”, fondata da Massimo Costabile e Antonella Carbone per dare continuità al progetto artistico che hanno condiviso per 30 anni all’interno del Centro R.A.T.- Teatro dell’Acquario di Cosenza , uno come socio fondatore, condirettore artistico e regista, l’altra come attrice protagonista di molti spettacoli. . L’ adattamento e la regia sono di Massimo Costabile, gli interpreti sono Mario Massaro, Antonella Carbone (che cura anche i costumi), Carmelo Giordano, Antonio Arena; le scene sono curate da Gino Veneruso, le gestione tecnica è di Matteo Costabile. Lo spettacolo rientra nel progetto finanziato dalla Regione Calabria e curato da “Diteca” Nord (Distribuzione teatro Nord Calabria) che ha l’obiettivo di realizzare un circuito teatrale nell’area nord della Calabria che coincide con la provincia di Cosenza. Oltre a realizzare l’obiettivo base, le priorità di “Diteca” sono quelle di far incontrare compagnie professionali calabresi con le comunità dove non sempre è presente una programmazione teatrale, creare un indotto economico attraverso la distribuzione delle risorse alle compagnie locali – in modo da favorire una continuità produttiva e artistica – e alle comunità che potranno ridurre i costi delle loro programmazioni. Il progetto è stato pensato come strumento integrativo della politica culturale sui territori. L’azione di “Diteca” si caratterizza per la varietà dei linguaggi, il sostegno a nuovi organismi, la riscoperta delle tradizioni e vocazioni dei territori, la presenza di sensibilità all’interno del mondo della scuola e del disagio sociale. La direzione artistica di “Diteca” è curata da Dante de Rose e Marco Silani.

Si è svolta a Squillace “Keraflower’s”, sfilata di gioielli con inserti in ceramica

Sera del 16 Agosto piazza Duomo a Squillace Antica ha fatto da cornice all’elegante sfilata di gioielli con inserti in ceramica intitolata “Keraflowers” a firma del maestro ceramista Tina Gallo dell’atelier Decò art. Giunta ormai alla settima edizione l’idea dell’artista è quella di proporre i suoi lavori indossati da splendide ragazze del posto, per valorizzare non solo il suo operato ma anche la tradizionale ceramica squillacese corredata dal marchio Doc al pari di quella di Deruta e Faenza. L’atelier della ceramica Decò art nasce nel 2000 l’artista squillacese Tina Gallo ha come obiettivo attraverso gli studi compiuti presso l’istituto d’arte di Squillace di portare avanti la tradizione del maestro ceramista. Alla tecnica tradizionale però la Gallo affianca l’innovazione, infatti nella produzione delle opere tradizionali essa introduce un tocco di novità, creando una linea di gioielli, arricchiti da elementi in ceramica lavorati sia con la tecnica del graffito che con quella dell’argilla bianca e decorata. Inoltre Tina Gallo porta la sua produzione nelle varie fiere e manifestazioni di interesse nazionale e internazionale, ricordiamo a tal proposito la partecipazione della stessa ad Expo, bit e a varie fiere tra Roma, Milano,Genova e a sfilate locali. Le modelle sono state acconciate da due hair stile Anna Giglio e lo squillacese Walter Aceto grandi professionisti, provenienti dall’ Associazione acconciatori accademia di Catanzaro, che nel 2016 hanno ricevuto l’ Oscar per la Calabria nelle acconciature e nel 2014 si sono fregiati del titolo di vicecampioni del mondo. La sfilata è stata intervallata dall’esibizione di Carmen Sinopoli una delle voci calabresi più belle e conosciute e dei tangheri della Scuola Calabria Tango del maestro Ciccio Aiello che hanno chiuso la serata con una suggestiva e sensuale milonga. Incisivo e prezioso per la buona riuscita della manifestazione è stato il contributo del regista Rai Paolo Severini. Keraflowers ha riscosso molto successo tra i tanti presenti, e l’artista Tina Gallo è stata accolta dal pubblico con un applauso fragoroso.

SQUILLACE, CONCLUSO CON SUCCESSO IL “TARANTA E DINTORNI”

Si è concluso con un bilancio certamente positivo l’evento “Taranta e Dintorni”, tre serate 12, 13 e 14 Agosto all’insegna della musica e del divertimento. Piazza Castello luogo in cui si è svolta la manifestazione ha registrato un boom di presenze decretando così il successo di queste tre serate. Gli organizzatori facenti parte dell’associazione Aggregazioni, hanno manifestato la loro soddisfazione per la buona riuscita di questa ottava edizione, in particolare il Presidente Damiano Maida e l’assessore Giusy Ciciarello felici di questo buon esito hanno voluto ribadire il loro impegno anche per gli anni a venire, riconoscendo che Taranta e dintorni è ormai una manifestazione conosciuta e consolidata. I gruppi che si sono esibiti nel corso delle tre serate: Almafolck, Kalavria, Skapizza, Sabatum Quartet , Etnosound e Korabattenti, Amakorà, Parafonè e Marvanza hanno infiammato gli animi dei tanti presenti che si sono cimentati in un’allegra tarantella di gruppo, ballando fino a tarda notte. Ma Taranta e Dintorni ha avuto come obiettivo anche quello di promuovere cultura ed arte, a tal proposito sono stati ideati dei veri e propri percorsi lungo le vie della suggestiva cittadina, con l’esposizione di mostre d’arte, visite guidate nei diversi siti storici: Castello Normanno, Museo Civico del Medioevo, Cattedrale di Squillace, Chiesetta Gotica di Santa Maria della Pietà, corsi teorico-pratici di tarantella gratuiti, valorizzazione dell’ arte della ceramica Squillacese. Inoltre gli stand enogastronomici presenti hanno consentito di creare quel legame sinergico tra enogastronomia e promozione turistica. Un evento quindi quello di “Taranta e dintorni” tra arte musica e mestieri che certamente rimarrà nel cuore dei molti che vi hanno preso parte.

Stefania Abbruzzo

Summer Arena, domani sera è il turno di Alessandro Mannarino e del suo “Apriti cielo” tour

Prosegue a ritmo sostenuto la programmazione della Esse Emme Musica di Maurizio Senese alla Summer Arena di Soverato.

Dopo i successi incassati con il LYD EDM Festival e il concerto di Benji e Fede che hanno richiamato nella cittadina ionica fan e appassionati da tutta la regione e non solo, la Summer Arena continua a confermarsi centrale per gli appuntamenti live dell’estate, unica per tutta la regione, e sta dimostrando, qualora ci fossero ancora dubbi, come una realtà quale la Esse Emme Musica riesca a fare cultura in maniera imprenditoriale, imponendosi come industria per lo sviluppo del turismo regionale, capace di attrarre, in questo caso a Soverato, spettatori provenienti da tutta Italia e anche dall’estero.

Domani sera, per gli appuntamenti in cartellone alla Summer Arena, è il turno di Alessandro Mannarino. Attualmente in giro per l’Italia con la “leg” estiva dell’Apriti cielo tour, Mannarino è protagonista di un nuovo show rinnovato negli arrangiamenti, nella scaletta e nella scenografia. Sul palco Mannarino canta, oltre ai “grandi classici” che lo hanno consacrato oggi come uno dei più amati e apprezzati cantautori italiani, anche le canzoni dell’ultimo album “Apriti Cielo. Durante la leg estiva la band che accompagna Mannarino in questo meraviglioso viaggio sarà ancor di più al centro della scena: una carovana di 11 musicisti e polistrumentisti di livello che si accompagneranno con oltre 30 strumenti provenienti da tutto il mondo. Sul palco l’elemento trainante sono percussioni e batteria. Le prime suonate dal brasiliano Mauro Refosco, conosciuto per essere il percussionista dei Red Hot Chili Peppers e della band Forrò in the dark, per aver suonato con David Byrne e Brian Eno e per essere parte del super gruppo Atoms for Peace. Alla batteria uno dei più apprezzati musicisti italiani, Puccio Panettieri, che vanta collaborazioni con i più importanti artisti italiani. Alle chitarre ci sarà Alessandro Chimienti che accompagna Mannarino dal 2009 e che in questa occasione suona anche guitalele, banjio, chitarra portoghese e ronroco. Alle chitarre Giovanni Risitano e alla chitarra classica, cavaquinho e sitar Paolo Ceccarelli. Al basso e contrabbasso un altro elemento storico della band, Niccolò Pagani. Alle tastiere e alla fisarmonica Mauro Menegazzi. Ai fiati Renato Vecchio e Antonino Vitali che suoneranno sax, tromba, flauto traverso e flicorno, ma anche flauti indiani, shalumeau e duduk armeno. Al violino Lavinia Mancusi che insieme a Simona Sciacca, con Mannarino dagli esordi, sono i cori del live.

Ringraziando gli sponsor regionali e nazionali, oltre che l’Amministrazione comunale di Soverato con il sindaco Ernesto Alecci per il supporto costante, Maurizio Senese ha pure ribadito altre due importanti collaborazioni che contribuiscono a valorizzare il progetto Summer Arena: il maestro orafo Michele Affidato, che anche a Mannarino consegnerà una sua opera, e l’Avis, presente con uno stand informativo sulle attuali campagne di sensibilizzazione.

A Pianopoli il Primo Festival di arte di strada e musica “Magia d’estate”. Appuntamento sabato 19 e domenica 20 agosto dalle 20.30 alle 24

PIANOPOLI –  Clowns e giocolieri, fachiri e maghi, acrobati e trampolieri. Le strade diventano teatri formidabili e inconsapevoli di eventi pieni di emozioni dove gli artisti regalano effimere emozioni che svaniscono quando si chiudono i bauli e le valigie di maschere e costumi.
Per due giorni – sabato 19 e domenica 20 agosto – ogni angolo di Pianopoli diventerà palcoscenico per gli artisti di strada, “pittori di piazze e dispensatori di sogni” a caccia dello sguardo stupito dello spettatore, in quello che è il Primo Festival di arte di strada e musica di Pianopoli, organizzato dal Comune guidato dal sindaco Gianluca Cuda, dalla Proloco di Pianopoli e dall’associazione culturale “Stella del Tirreno”.
Appuntamento, quindi, dalle 20.30 alle 24 con “Magia D’Estate”, che si concluderà domenica 20 con il concerto di Dharma Music Tribe.

A BORGIA L’EDIZIONE 2017 DI “DIVERTIAMOCI INSIEME”

BORGIA – Sabato 19 agosto, dalle ore 20.30, nella frazione Roccelletta di Borgia, per il 9° anno consecutivo, si terrà la manifestazione “Divertiamoci insieme Edizione 2017”, inserita nel cartellone estivo “Borgia d’Estate 2017”.
Durante la serata ci si potrà accomodare e gustare le prelibatezze della cucina tipica dell’hinterland Borgese, come le salsicce con peperoni e cipolle, naturalmente il arrostite al barbecue, il tanto amato Morzello, piatto tipico Catanzarese ma che è molto apprezzato e consumato nel territorio Borgese con una ricetta un pò più leggera e rivista rispetto all’originale. Quest’ultimo potrà essere gustato sia in piatto che “nta pitta” (specialità di pane dedicata appositamente a questo piatto).
L’evento, patrocinato dal Comune di Borgia, è stato organizzato dall’Associazione Culturale “U Pirajunu” che ha studiato un format diverso rispetto alle passate edizioni.
La serata sarà aperta dall’esibizione della scuola di Danza “ASD BAILA” di Maria Luisa Scozzafava. A seguire ci sarà lo spettacolo musicale, curato dalla Marasco Comunicazione di Torretta di Crucoli, che proporrà il concerto del suo gruppo “Notte Battente, musica etnico-popolare” di Soveria Mannelli.
L’evento sta diventando un appuntamento imprescindibile ed atteso da tutta la comunità, dove si potrà trascorrere una bella serata con danze e balli di musica tradizionale di tutto il Sud Italia.

Squillace, grande successo delle prime due serate del “Taranta e dintorni”. Oggi la serata conclusiva

Riconfermato anche quest’anno il successo dell’ormai nota manifestazione “Taranta e Dintorni”, le prime due serate 12 e 13 Agosto sono state un sold out, la piazza sita ai piedi del maestoso maniero Squillacese era infatti gremita di gente, proveniente da ogni luogo della Calabria, per ballare la tarantella danza tipica della nostra terra. Giunta all’ottava edizione, questo evento di successo ideato ed organizzato dall’associazione culturale “Aggregazioni Squillace” composta da un gruppo di giovani squillacesi con a capo il volenteroso Presidente Damiano Maida ha come obiettivo la valorizzazione del territorio e la custodia della tradizione, un tuffo dunque nel passato che proietta verso il futuro. La manifestazione nelle due serate agostane ha fatto rivivere l’affascinante borgo di Squillace, i tre gruppi della prima e della seconda serata: Almafolck, Kalavria Skapizza, Sabatum Quartet , Etnosound e Korabattenti hanno infiammato gli animi dei tanti presenti che si sono cimentati in un’allegra tarantella di gruppo, ballando fino a tarda notte. Ma l’intento degli organizzatori è stato anche quello di promuovere cultura ed arte, a tal proposito sono stati ideati dei veri e propri percorsi lungo le vie della suggestiva cittadina. Era previsto un percorso culturale con accoglienza turistica ed organizzazione di visite guidate nei diversi siti storici: Castello Normanno, Museo Civico del Medioevo, Cattedrale di Squillace, Chiesetta Gotica di Santa Maria della Pietà, Museo Diocesano, Antica Bottega dei Vasai Pignatari Famiglia Conca, Casa di Cassiodoro e Casa delle Culture.
All’interno della Castello Normanno vi era inoltre allestita una mostra artistica. Mentre nell’ antica bottega dei Vasai Pignatari Famiglia Conca era presente una mostra di dipinti a cura del maestro Antonella Tolomeo e una di arte acrilica a cura del maestro Domenico Mancuso. Il percorso folclore è nato invece dall’idea di valorizzare la “tarantella”, mediante un corso teorico-pratico gratuito rivolto a tutti, al fine di conoscere musiche, passi, figure e schemi di questa affascinante danza. A tale scopo è stata allestita una zona destinata alle lezioni teorico- pratiche, con un maestro di tarantella. Mentre con il Progetto Ceramicando l’associazione si proponeva come obiettivo quello di valorizzare l’ arte della ceramica Squillacese nelle sue forme e nei suoi colori con l’istallazione di siti di lavorazione dei maestri dell’Arte, ed un un percorso che si snoda tra le vie del centro storico che dava la possibilità al passante di divertirsi con un’ esperienza pratica di lavorazione della ceramica. Hanno partecipato all’iniziativa le Botteghe d’Arte IDEART di Antonio Commodaro, DECOART di Gallo Concetta, IL TORNIO di Beatrice Russomanno e CERAMICHE ARTISTICHE E ARTIGIANALI di Agazio Mellace. All’arte ed alla cultura si è pensato di abinare anche il buon cibo con un Percorso del gusto, creato per offrire una riscoperta dei sapori tipici della nostra terra. Gli stand enogastronomici presenti hanno consentito quindi di creare quel legame sinergico tra enogastronomia e promozione turistica. Un evento quello di “Taranta e dintorni” tra arte musica e mestieri che ha trovato anche il supporto dell’amministrazione comunale, in particolar modo i quello dell’Assessore al turismo e alla cultura Giusy Cicerello che tanto si è spesa per la buona riuscita della manifestazione.
A chiudere questa esilarante VIII edizione ci saranno sera del 14 gli Amakora, i Parafonè e i Marvanza insieme a loro anche in questa ultima sera i due conduttori Massimiliano Perlongo e Stefania Abbruzzo squillacesi doc per una serata all’insegna del divertimento.

Stefania Abbruzzo