Archivi categoria: info

Bandiere verdi 2017: ecco le 134 spiagge a misura di bambino c’è anche Soverato

Gioielli a misura di bimbi e famiglie nella mappa del mare italiano “under 18”. Sono 134 le spiagge italiane promosse dai pediatri che hanno ottenuto la “Bandiera verde 2017“. “In 10 anni – spiega ad AdnKronos Salute Italo Farnetani, ordinario di Pediatria della Libera università Ludes di Malta, che ancora una volta ha curato il lavoro, verificando i risultati ottenuti in precedenti rilevazioni – sono stati consultati 2.305 pediatri. E nel 2017 l’elenco, che viaggia da Gallipoli a Forte dei Marmi, per passare da Lerici a Cefalù, è stato sottoposto a due campioni di cento pediatri ciascuno“.Come sono state selezionate queste spiagge? Vengono analizzati diversi elementi: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti.
“Per la qualità delle acque e la possibilità di balneazione – continua Farnetani – ci siamo riferiti alle strutture istituzionali e pubbliche italiane: le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che sono le strutture preposte a tali controlli. Nel tempo sono stati adottati diversi criteri di selezione anche in base alla dislocazione geografica, tanto che con gli anni è emersa una distribuzione omogenea in tutto il territorio nazionale.
“Fra le località proposte è stata selezionata almeno una spiaggia per ognuna delle regioni rappresentate, dimostrando così la dimensione nazionale del campione”, sottolinea l’ordinario Farnetani. L’indagine, precisa, si è svolta “senza che a nessun pediatra sia stato corrisposto un compenso economico per la partecipazione all’iniziativa”. La presentazione delle Bandiere verdi 2017 sarà a Monte Silvano il 3 giugno.

Calabria: Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Capo Vaticano (Vibo Valentia), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di capo Rizzuto (Crotone), Locri (Reggio Calabria), Melissa-Torre Melissa (Crotone), Mirto Crosia-Pietrapaola (Cosenza), Nicotera (Vibo), Palmi (Reggio Calabria), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Jonica (Reggio), Santa Caterina dello Jonio Marina (Catanzaro), Siderno (Reggio Calabria), Soverato (Catanzaro)

fonte: tgcom24.mediaset.it

Chiaravalle Centrale, finanziate 25 unità lavorative per attività comunali di manutenzione e servizi

Il Comune di Chiaravalle Centrale riceverà 120mila euro di finanziamento dalla Regione Calabria a copertura di 25 unità lavorative che andranno ad occuparsi di: manutenzione ordinaria edifici e strutture di proprietà dell’ente; manutenzione ordinaria della viabilità; manutenzione ordinaria aree verdi; servizi socio-assistenziali e assistenza domiciliare; servizi di supporto amministrativo. La domanda, ammessa e finanziata, era relativa ad un Avviso pubblico del Dipartimento 7 (Sviluppo economico, Lavoro, Formazione e Politiche sociali) e si riferiva, nello specifico, alla Manifestazione di interesse per la presentazione di politiche attive, nelle modalità dei tirocini, rivolti agli enti pubblici a favore di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori di mobilità in deroga della Regione Calabria. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Mimmo Donato, per un intervento “che permetterà di riqualificare il territorio e rendere fruibili una serie di servizi che erano stati abbandonati, negli anni, per mancanza di personale. Una risposta concreta dell’amministrazione comunale, dunque, che avrà ricadute positive anche sul terreno occupazionale”. “Ci stiamo muovendo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione, dalla Regione ai Fondi europei, – conclude Donato. – perché per noi quello del lavoro rimane un tema centrale”

Il Progetto Scuola – Ferrovia del DLF di Catanzaro fa tappa a Soverato

Si terrà venerdì mattina, dalle ore 10 alle ore 11.30, una visita di istruzione di ben 60 alunni provenienti da alcune scuole elementari di Catanzaro e Catanzaro Lido, presso il costituendo Museo della Ferrovia Jonica che sta nascendo alla stazione FS di Soverato. L’iniziativa è collegata all’annuale Progetto Scuola – Ferrovia del Dopolavoro Ferroviario di Catanzaro Lido, che si prefigge l’obiettivo di portare la cultura del trasporto su rotaia tra le nuove generazioni, facendo conoscere loro i vantaggi ambientali e sociali del treno. Sarà quindi la prima visita che avverrà all’interno del piccolo museo ideato dall’Associazione Ferrovie in Calabria, ed ospitato nei locali della Pro – Loco di Soverato, che qualche settimana fa si è anche arricchito con la monumentazione di un bellissimo carrello ferroviario del 1946, posizionato nella piazzetta antistante la stazione ferroviaria soveratese. I giovanissimi alunni raggiungeranno Soverato ovviamente in treno!

Chiaravalle Centrale, costituito un tavolo di lavoro sui fondi europei

Primo obiettivo, il Pon scuola per il potenziamento dell’educazione all’imprenditorialità
Su iniziativa del progetto culturale “Calabria Vera” si è costituito oggi, presso la sede del Comune di Chiaravalle Centrale, un tavolo di lavoro sui fondi europei aperto alla partecipazione degli istituti scolastici locali. La sala giunta ha ospitato un primo incontro operativo, alla presenza del project manager ed esperto in progettazione comunitaria Salvatore Modaffari. Sono state gettate le basi per una partecipazione condivisa all’avviso pubblico (Pon 2014-2020) per il potenziamento dell’educazione all’imprenditorialità, in scadenza il prossimo 11 maggio, che finanzia la promozione della cultura d’impresa per gli studenti di primo e secondo grado. Le azioni sono finalizzate a fornire agli studenti percorsi di educazione all’imprenditorialità, all’imprenditività e all’autoimpiego, con particolare riferimento a: conoscenza delle opportunità e delle modalità del “fare impresa”; promozione della cultura d’impresa, con particolare attenzione allo sviluppo dello spirito d’iniziativa, della propensione al rischio, dell’educazione al fallimento e al successo e alla consapevolezza della responsabilità sociale degli attori economici; competenze per lo sviluppo di un’idea progettuale in opportunità d’impresa attraverso tutte le sue fasi; sviluppo delle competenze organizzative e relazionali come ad esempio la capacità di lavoro di squadra, di pianificazione, comunicazione. È ammesso il coinvolgimento del territorio, in termini di partenariati e collaborazioni con imprese, associazioni, amministrazioni centrali e locali, fondazioni, enti del terzo settore, Università, centri di ricerca, operatori qualificati, reti già presenti a livello locale. Tanti i temi discussi, con particolare riferimento alle politiche del lavoro, alle opportunità esistenti e ai potenziali canali di finanziamento per i giovani neo diplomati.

AMPLIAMENTO CIMITERO COMUNALE DI SOVERATO. PUBBLICATA LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER CONCESSIONI PERPETUE DI EDICOLE FUNERARIE.

Riceviamo e pubblichiamo L’amministrazione comunale ha approvato con atto di indirizzo in giunta l’ampliamento del cimitero di Soverato. Il progetto prevede la realizzazione di circa 185 loculi e otto edicole funerarie composte da cinque loculi ognuna. Per queste ultime è stato pubblicato un bando per concessione perpetua (novantanove anni) per soggetti e/o famiglie che manifestano l’interesse all’acquisizione della concessione. Dopo circa 20 anni il cimitero comunale sarà oggetto di un ampliamento consistente, orientato alla ricerca di una conformità stilistica, architettonica ed estetica che si integra con l’esistente. Il progetto prevede anche la soluzione futura di un ulteriore ampliamento per altri 380 loculi. La richiesta di loculi è aumentata negli ultimi cinque anni del 15% rispetto a quella che era negli anni precedenti. Finalmente siamo riusciti a mettere mano ad un progetto fin troppo atteso da tanto tempo, evitando di realizzare i vari ampliamenti per “parti”. Inoltre il progetto prevede quattro fosse di inumazione che garantiscono le prerogative di legge in materia di polizia mortuaria. L’opera non graverà sulle casse comunali ma sarà finanziata con i proventi derivanti dalla concessione dei loculi e dalle edicole funerarie. Per la partecipazione alla manifestazione d’interesse alle concessioni per l’edicola funeraria il termine è stato prorogato al 18 maggio 2017 con la scadenza della presentazione della domanda e della relativa documentazione entro le ore 12.00 dello stesso giorno. Tutta la documentazione è scaricabile sul portale del Comune di Soverato. In questa fase stiamo anche predisponendo il Piano Regolatore Cimiteriale che servirà ad organizzare e risolvere la molteplicità delle problematiche attinenti alla materia cimiteriale.L’ampliamento e la riqualificazione del cimitero comunale rientra nelle priorità di questa amministrazione e ne determina un ulteriore obiettivo nel rispetto dei sentimenti di ricordo e di affetto per i defunti e dei loro familiari.

L’Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Manutenzione del Comune di Soverato.

Arch. Daniele Vacca

Guardavalle (Cz). Organizzazione “MaryWebEventy”: “Meglio prevenire che…”, informazione-formazione sul terremoto e norme di comportamento in ambito familiare.

 Organizzato dall’Associazione MaryWebEventy in collaborazione con l’Associazione “Edelweiss di Soverato (Cz), con il Patrocinio della Provincia Regionale di Catanzaro, del Comune di Guardavalle e dell’U.O.A. Protezione Civile Regione Calabria, si svolgerà sabato 29 aprile 2017 con inizio alle ore 17:00, presso la sala consiliare del Comune di Guardavalle, sita in via R. Salerno, un incontro istruttivo di informazione-formazione, sul tema della Prevenzione Sismica in famiglia. L’incontro, vedrà protagonisti i componenti dell’Associazione “Edelweeiss” sede di Soverato (Cz), associazione di Volontariato di Protezione Civile, che illustreranno ai presenti i concetti su cosa è il Terremoto, sul prendere coscienza del rischio sismico e su come si può fare prevenzione al fine di ridurre al minimo le conseguenze sulla vita e sui propri beni. L’intento sarà quello di dimostrare che solo attraverso una capillare e corretta informazione si può affrontare in maniera adeguata una grave emergenza ambientale. I componenti dell’associazione, tra le altre cose, daranno prova anche con dei video, quale deve essere il comportamento da adottare nel caso in cui una scossa simica dovesse verificarsi mentre ci si trova in casa propria. E’ provato che in caso di grave pericolo, come ad esempio un terremoto, la famiglia, in autodifesa, può costituire una prima unità di protezione civile che può mettere in atto, per tempo, un piano di emergenza familiare solo se si conoscono i metodi e i mezzi di prevenzione ed evacuazione. Nel corso dell’incontro sarà spiegato quanto sia importante agire con prontezza e consapevolezza prima, durante e dopo la scossa sismica.Alla manifestazione interverrà il Dott. Geologo Michele Folino Gallo, Responsabile dell’Unità Organizzativa Autonoma N.7 Volontariato della Protezione Civile Regione Calabria, che tratterà il seguente argomento: “Il Sistema di Protezione Civile…dalle istituzioni alla famiglia”. Saranno presenti inoltre il Presidente della Provincia di Catanzaro Dott. Vincenzo Bruno, il Sindaco di Guardavalle Dott. Giuseppe Ussia e il la Presidente dell’Associazione “MaryWebEventy” Maria Lanciano. “Il terremoto – ci spiega il Prof. Pasquale Pipicelli, Presidente della sede “Edelweiss” di Soverato, – è un fenomeno naturale non prevedibile, che dura nella maggior parte dei casi meno di un minuto e ovunque l’individuo si trovi è molto importante mantenere la calma e sapere cosa fare. Seguire, pertanto, alcune semplici norme di comportamento può salvare la vita”. Tito Agazio Lanciano, segretario dell’Associazione “MaryWebEventy” e organizzatore dell’evento, invita alla partecipazione precisando che “avere una conoscenza approfondita di fenomeni poco conosciuti può diminuire la paura dell’ignoto e il senso di panico e può permettere un miglior controllo nei momenti in cui se ne ha maggior bisogno”.

 

Trasversale delle Serre, lo svincolo “fantasma” costato 21 milioni di euro

Il Comitato replica all’Anas: i ritardi nei lavori non addebitabili alle inchieste
Nota stampa del Comitato “Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato”. Del comunicato Anas sulla Trasversale delle Serre, prendiamo per buona solo la parte relativa all’impegno di aprire i nuovi tratti di Vazzano e Monte Cucco entro il prossimo mese di settembre. Tutto il resto, inclusa la paternale sulla missione dell’azienda per lo sviluppo dei territori, lo consideriamo, in verità, un arrampicarsi sugli specchi che lascia il tempo che trova. L’idea che sia stata una recentissima inchiesta della magistratura a far slittare i tempi di consegna dello svincolo di Vazzano, ad esempio, stride con quanto viene riportato sulla cartellonistica ormai arrugginita che la stessa Anas ha affisso sui cantieri in questione. Leggiamo: data inizio lavori, 23 dicembre 2013; data fine lavori, 12 novembre 2015. Sono passati due anni, sono stati spesi 21.647.198 euro di fondi Por, ma quello di Vazzano resta ancora uno svincolo “fantasma”, sbarrato da un muro di cemento. Due anni di ritardi. E la magistratura, direbbe Di Pietro, che ci azzecca? Magari il responsabile del procedimento, ing. Carlo Luongo, e il direttore dei lavori, arch. Domenico Curcio, saprebbero dirci qualcosa in più rispetto al comunicato stampa diffuso ieri che aveva un sottotitolo occulto: il classico dei classici “è tuttapposto”. A posto non c’è niente, né sui cantieri della Trasversale né lungo le strade dell’entroterra, abbandonate a se stesse da lungo tempo. Raggiungere i comuni delle Preserre e delle Serre è praticamente impossibile, soprattutto per i mezzi pesanti. Né l’apertura del suddetto svincolo “fantasma” risolverà un granché. Il tragitto di prossima inaugurazione finisce, infatti, in un imbuto a una sola corsia. Una piccola stradina comunale che, certamente, non consentirà il transito di camion e pullman. A proposito, l’Anas dovrebbe anche spiegarci la mancata manutenzione del tratto di Trasversale datato 1985, realizzato sempre a Vazzano. Quale inchiesta ha, finora, impedito la messa in sicurezza del lotto in questione?

ASP CATANZARO: SCIOPERO GENERALE PER LA GIORNATA DEL 1° MAGGIO 2017

 Catanzaro,  – Lunedì 1° maggio è previsto, per l’intera giornata o turno di lavoro, uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche indetto da USI-AIT con sede in via del Tirassegno, 7  Modena.  Lo sciopero generale è stato indetto per protestare, tra l’altro, contro ogni forma di lavoro non essenziale nella giornata del primo maggio e contro ogni forma di sfruttamento e ricatto lavorativo. Lo sciopero potrebbe causare alcuni disagi ai cittadini utenti che devono usufruire dei servizi erogati dall’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro. Al fine di contemperare l’esercizio del diritto di sciopero con il godimento dei diritti della persona costituzionalmente tutelati, nel corso dello sciopero saranno assicurati, dall’ASP di Catanzaro, adeguati livelli di funzionamento dei servizi pubblici essenziali di cui all’articolo 1 della Legge 12 giugno 1990, n. 146 e successive modificazione ed integrazioni, mediante l’erogazione delle prestazioni indispensabili individuate dai Contratti Collettivi di Lavoro, così come interpretati dalla Commissione di Garanzia in sede di valutazione ai sensi dell’articolo 13 della citata Legge n. 146/90 e successive modificazioni e integrazioni. Saranno comunque garantiti i servizi pubblici essenziali, quali l’assistenza di urgenza e il supporto attivo alle prestazioni specialistiche, diagnostiche e di laboratorio compresi i servizi trasfusionali. Per coloro che avessero prenotato esami o visite specialistiche, si consiglia di contattare i singoli reparti interessati per verificare il funzionamento degli stessi. L’ASP di Catanzaro si scusa per gli eventuali disservizi causati, non imputabili alla volontà dell’Azienda stessa.