Archivi categoria: politica

Amministrative Catanzaro, M5s presenta lista e programma in conferenza stampa

«Presenteremo il nostro programma di governo alla città, costruito con e per i cittadini. Lo presentiamo prima di tutti, perché il nostro lavoro è stato fatto prima sui progetti e poi sui nomi». È quanto afferma in una nota la candidata a Sindaco del Movimento 5 Stelle Bianca Laura Granato, nel presentare la conferenza stampa che si terrà domani venerdì 28 aprile, a partire dalle ore 11, presso la Sala del Consiglio nel palazzo della Provincia di Catanzaro. «I nostri progetti per la città – spiega la Granato – hanno la finalità di risollevare Catanzaro e sono stati discussi per mesi con i cittadini durante i tavoli di lavoro de ‘La Città Partecipata’ ed arricchiti attraverso la campagna di ascolto con associazioni e comitati che proseguirà anche dopo le elezioni. Non pretendiamo di avere la verità in tasca, ma abbiamo cercato soluzioni ai problemi che attanagliano la città e lo abbiamo fatto senza pendere dalle labbra dei gruppi di potere. La nostra lobby sono i catanzaresi».
La Cinque Stelle continua: «Vogliamo ricostruire Catanzaro partendo dai bisogni di tutti i cittadini. Abbiamo un programma di inclusione sociale, che rispetta l’ambiente e che vuole rilanciare il centro storico e le periferie partendo da un assunto: Catanzaro è una sola ed unita deve crescere. Il primo passo da compiere è ovviamente mandare via una classe politica che ha distrutto la città e che ha acquisito potere facendo in modo che i diritti venissero scambiati per favori. Uscire dalla morsa del voto di scambio e del voto clientelare è un atto di coraggio che spetta ai catanzaresi che oggi, finalmente, hanno un’alternativa».
«La presentazione del programma e della lista – conclude Bianca Laura Granato – è il primo atto di una campagna elettorale che condurremo sui temi, facendoci forza su quello che riteniamo un programma innovativo. Abbiamo ricette semplici, ma efficaci e lasceremo il programma in itinere perché riteniamo che i cittadini possano e debbano aiutarci ad arricchirlo ed a migliorarlo. Toccherà ai catanzaresi farci capire se vogliono ancora essere governati dalla stessa gente che ha trascinato il capoluogo nel baratro o scegliere il vero rinnovamento rappresentato dal Movimento 5 Stelle».

IL PRESIDENTE GRAZIOSO MANNO L’8 MAGGIO P.V. INIZIERA’ PRESSO LA CITTADELLA REGIONALE LO SCIOPERO DELLA FAME

“L’ho annunciato e lo farò”. Con questo chiaro impegno, Grazioso Manno Presidente del Consorzio di Bonifica e Irrigazione Ionio Catanzarese comunica che lunedì 8 maggio p.v. dalle ore 10,30 inizierà nella piazzetta della “Cittadella Regionale” in località Germaneto a Catanzaro, lo sciopero della fame. “Mi siederò nella piazzetta della sede della Giunta Regionale – dichiara – e non mi muoverò fino a quando il Presidente Mario Oliverio deciderà di incontrarmi. Ho l’obbligo e la responsabilità di dare seguito alla riuscitissima e partecipata Convention del 4 aprile u.s .organizzata dal Consorzio, durante la quale abbiamo lanciato una serie di significative e importanti proposte, ma da allora – afferma perentorio -nulla si è mosso. Non mi resta – aggiunge – mettere in atto questo gesto estremo ed eclatante. Ringrazio fin d’ora- continua Manno- tutti coloro che hanno condiviso, condividono e condivideranno le nostre battaglie, tutti coloro che, in qualunque modo, intendono sostenermi e quelli che, avendo già aderito all’iniziativa, cominceranno insieme a me lo sciopero della fame.

A Montauro il silenzio programmatico urla la nota di Fratelli d’Italia-AN

Riceviamo e Pubblichiamo Rimane esilarante il silenzio dedicato alla popolazione Montaurese da coloro, che dagli alti scranni delle sedute strategiche, si propongono di scegliere il destino del paese. Nessun programma è stato ancora condiviso con la cittadinanza e tutto questo, oltre ad essere molto riprovevole, alla luce dell’incombente presentazione delle liste, appare come un chiaro segnale di completo distacco dalla realtà. Ci si aspetta almeno che da tutto questo percorso scientifico, da tutto questo assordante silenzio, fuoriesca un’autentica scelta di rinnovamento amministrativo e non una solita schiera di “soliti noti” già visti, valutati e bocciati dalla popolazione Montaurese. La trasversalità amministrativa, la professionalità degli individui, la competenza tecnica e “la faccia pulita” sono le uniche armi in nostro possesso per rivalutare il territorio e donare alla politica una nuova opportunità di riscatto. E’ sarà proprio questa la scelta che “Fratelli d’Italia-AN” deciderà di appoggiare durante la competizione elettorale. Ognuno di noi è chiamato, da cittadino, ad un profondo esame di coscienza, volto a scuotere dalla polvere dell’ipocrisia e del clientelismo il proprio orgoglio per non sottostare, ancora una volta, ai dettami di un establishment che oramai ha fatto il suo tempo e deve necessariamente cedere il passo, senza mascherarsi, senza nascondersi ma esclusivamente appoggiando, l’orgoglio politico, di chi vuole battezzarsi amministratore di un rinnovamento epocale per Montauro. Dinnanzi a questo silenzio, che parla, che complotta e che urla dobbiamo accorgerci che per cambiare bisogna credere nel futuro. 

Avv.Giuseppe Grande

Commissario Cittadino Montepaone/Montauro

“Fratelli d’Italia-AN”

‘Ndrangheta: Boschi a San Luca

 SAN LUCA  – “Lo Stato e le istituzioni ci sono, qui a San Luca, e ovunque. Non ci sono territori in cui lo Stato rinuncia ad esserci e a combattere una battaglia di legalità contro la ‘ndrangheta. Una battaglia che insieme possiamo vincere. Ed è questo il senso della nostra presenza qui”. A dirlo il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, al suo arrivo a San Luca dove stamani è in programma l’inaugurazione del nuovo campo di calcio del paese con una partita tra la nazionale cantanti e quella dei magistrati. “Oggi diciamo – ha aggiunto la Boschi – che un campo di calcio, lo sport, possono essere un modo per superare pregiudizi e discriminazioni ed anche per costruire una società in cui prevalga la legalità sulla criminalità e la parità dei diritti”.(ANSA)

Giovanni Mirarchi nominato commissario provinciale di Catanzaro del Movimento Nazionale per la Sovranità

Con la nomina di Giovanni Mirarchi a Commissario provinciale inizia a strutturarsi a Catanzaro il Movimento Nazionale per la Sovranità. In data odierna, infatti, il Segretario Gianni Alemanno ed il Presidente Francesco Storace hanno formalizzato oltre a tale nomina anche quella dei commissari delle altre province calabresi. A Giovanni Mirarchi spetterà il compito di organizzare il Movimento nel territorio, promuovere la nascita di circoli ed occuparsi delle elezioni amministrative che avranno luogo il prossimo 11 giugno in diciotto Comuni ricadenti nella provincia, primo dei quali il capoluogo di Regione Catanzaro. Sono motivato ed orgoglioso di assumere questa carica-afferma Giovanni Mirarchi-certo di svolgere questo delicato compito con la passione di sempre e forte della storia politica riconosciutami da anni di militanza nella destra catanzarese. Con l’aiuto di tanti amici e militanti che in queste ore mi hanno manifestato la loro vicinanza e l’interesse a partecipare alle attività di questo nuovo soggetto politico, si potranno raggiungere i più ambiziosi traguardi. Nel ringraziare personalmente Gianni Alemanno e Francesco Storace per la fiducia accordatami, colgo l’occasione per informare militanti e simpatizzanti che sabato 22 c.m. alle ore 10:30 presso  la Sala del Pianoforte del Comune di Catanzaro si svolgerà la presentazione agli organi di stampa del Movimento Nazionale per la Sovranità.

UFFICIO STAMPA MNSCZ

Wanda Ferro su costituzione parte civile Regione nei processi per truffa

 CATANZARO -Di seguito una dichiarazione del consigliere regionale Wanda Ferro (Gruppo Misto):  Sul sito istituzionale della Regione è stata data notizia che la giunta regionale, su proposta del presidente Oliverio, avrebbe deliberato l’autorizzazione per la costituzione di parte civile della Regione nei procedimenti penali a carico di persone accusate di aver ricevuto contributi in modo illegittimo e di truffa ai danni della Regione. L’annuncio di Oliverio ha tutto il sapore della consueta propaganda a cui stiamo assistendo da quando il governatore ha assunto la guida della regione. Ed infatti, pur se il merito della questione appare scontato nella sua ovvietà – la costituzione di parte civile in alcuni procedimenti costituisce un obbligo per l’ente danneggiato – si è costretti a prendere atto che la regione continua a divulgare notizie senza rendere pubblici, con la stessa tempestività, i contenuti delle delibere adottate. In tal modo, sulla scia della scuola renziana, il presidente Oliverio lancia il messaggio per ottenere un risultato mediatico e non permette ai cittadini di valutare i contenuti dei provvedimenti. Così, nessuno è nelle condizioni di comprendere perché la Regione abbia deciso di costituirsi parte civile  solo nei procedimenti di truffa e non, ad esempio, in quelli di corruzione  che pure sono capaci di arrecare danno all’ente regionale.
Inoltre ancora una volta si trascura la questione cruciale, ovvero l’effettiva esecuzione di tutte le procedure necessarie alla quantificazione in sede civile ed al successivo recupero delle somme dovute a titolo di danno morale o patrimoniale. Ciò perché la mera costituzione di parte civile è destinata a restare lettera morta o nero strumenti di propaganda se dopo una sentenza, sia essa relativa ad un processo di mafia o di truffa, non si attivano tutti gli strumenti necessari ad un effettivo recupero delle somme dovute.  
Auspico che, una volta che sarà resa pubblica la delibera, si scoprirà che la costituzione di parte civile da parte della Regione sia riferita a tutti i procedimenti, e non solo a quelli di truffa, nei quali si  sia arrecato un danno alla Regione, anche solo in termini di immagine. Attendo fiduciosa la pubblicazione della delibera confidando che non subisca la sorte di quei tanti provvedimenti che la Regione rende pubblici con mesi di ritardo. 

Sabato 8 aprile la lista Alba per Satriano inaugurerà la sede in  marina

Sabato 8 aprile alle ore 19:00 la lista Alba per Satriano inaugurerà la sua sede della marina, sita in Viale Europa 53 (accanto Wine bar). Il candidato a sindaco Dott. Aldo Battaglia e la sua squadra di lavoro invitano tutti i cittadini a partecipare all’incontro. La sede della marina, così come quella del centro storico, si propone di diventare un punto di riferimento attivo di incontro con la cittadinanza, un laboratorio di idee e confronto costruttivo. All’incontro sarà invitata tutta la stampa locale.