Archivi categoria: Uncategorized

A Serra San Bruno la mobilitazione popolare unitaria per la viabilità, sbloccati numerosi interventi per le aree interne

Tre parlamentari della Repubblica (Dalila Nesci e Paolo Parentela del Movimento 5 Stelle, Bruno Censore del Pd), decine di sindaci e consiglieri comunali, da Davoli a Fabrizia, da Chiaravalle a Capistrano, da Cenadi a Mongiana. E poi ancora rappresentanze numerose di comitati, associazioni, movimenti. Dallo Jonio al Tirreno, sabato 17 giugno sono state tantissime le presenze nel centro storico di Serra San Bruno, nel giorno della mobilitazione popolare unitaria proclamata per rivendicare interventi immediati sulla viabilità disastrata nelle aree interne. Una manifestazione concreta, che ha già portato a casa risultati importanti. L’iniziativa si è, infatti, aperta nel tardo pomeriggio, presso la sede municipale, con una spontanea e non prevista tavola rotonda tra tutte le autorità politiche presenti, allargata agli organizzatori della manifestazione. Il sindaco di Serra, Luigi Tassone, ha illustrato tutta una serie di interventi e finanziamenti già pronti per essere varati in breve tempo su tutti i comuni dell’entroterra: bitumazione di strade, messa in sicurezza della ex 110, riapertura della Vazzano-Vallelonga, riappalto dei lotti di Trasversale delle Serre in fase di completamento. Sempre Tassone ha anche preannunciato un incontro pubblico per i primi giorni di luglio con il governatore Mario Oliverio e la dirigenza regionale di Anas per mettere a fuoco l’insieme delle problematiche relative alle infrastrutture lungo l’asse Soverato-Vibo Valentia. Risultati che i promotori della giornata di mobilitazione hanno incassato positivamente, pur nella convinzione che “non bisogna accontentarsi”. “Non molleremo la presa fino a quando tutte le nostre richieste non verranno esaudite” hanno ribadito, in particolare, Francesco Pungitore e Fioravante Schiavello, recependo il pieno sostegno dei deputati pentastellati Nesci e Parentela. L’on. Censore, dal canto suo, ha rimarcato il massimo impegno profuso per il territorio e i risultati ottenuti “frutto di una presenza costante, incisiva e fattiva”. La manifestazione si è poi spostata per le vie del centro storico, tra stand, musica e spettacoli “per mettere in evidenza le potenzialità positive delle bellissime aree interne, da riportare al centro di una seria politica di sviluppo”. Dal palco di Radio Serra 98, allestito in piazza Monumento, si sono susseguiti numerosi interventi moderati e introdotti da Francesco Pungitore e Antonio Zaffino: Alfredo Barillari, Andrea Pisani, Maria Gualtieri, Luigi Calabretta e tanti altri che hanno evidenziato l’importanza di una giornata memorabile per tutto il territorio delle Serre e delle Preserre, fino alle due coste, la jonica e la tirrenica. Una giornata di forte impegno civile e di partecipazione democratica che vuole essere solo “l’inizio di un percorso di riscatto fondato sulla unitarietà degli intenti, la capacità di sinergia tra cittadini e istituzioni, nella difesa di interessi collettivi di base che non possono più attendere oltre nel tempo”. Una manifestazione, dunque, più che positiva per i risultati ottenuti e per le premesse che lascia presagire per il futuro.

ASP CATANZARO: “A SCUOLA DI DIABETE” E’ IL CORSO DI FORMAZIONE RIVOLTO AGLI INSEGNANTI DELL’I.C. “S. EUFEMIA LAMEZIA”

 Catanzaro, – Su richiesta dell’ I.C. “S.Eufemia –Lamezia”, è stato realizzato il corso di formazione “A Scuola di Diabete”, un percorso informativo/formativo diretto agli insegnanti delle scuole che accolgono alunni con patologia diabetica, avviato dalla Dr.ssa Rosa Anfosso in qualità di Responsabile della struttura semplice Promozione della Salute dell’ASP di Catanzaro, afferente al Dipartimento di Prevenzione Diretto dal Dr. Giuseppe De Vito. L’iniziativa nasce a seguito dell’accordo operativo, a supporto dell’accoglienza e presa in carico del bambino diabetico a scuola, intercorso tra l’Ufficio Scolastico Regionale rappresentato dal Dott. Diego Bouché e l’ASP di Catanzaro diretta dal Direttore Generale Dott. Giuseppe Perri. La formazione, in accordo con quanto sancito dalle due istituzioni scolastica e sanitaria, ha l’obiettivo di garantire la migliore condizione per promuovere l’inserimento e l’integrazione degli studenti con bisogni speciali al fine di tutelarne il diritto allo studio ed il benessere all’interno della struttura  scolastica e d’altro canto è in linea con il mandato istituzionale dell’Azienda Sanitaria di erogare prestazioni preventive sul territorio. Il diabete Mellito di tipo 1, in base ai dati epidemiologici forniti dalla  rete diabetologia pediatrica calabrese, ha un tasso di incidenza di 15/100.000 casi all’anno. L’incremento dell’incidenza, con la progressiva riduzione dell’età della diagnosi, pone problemi di integrazione ed assistenza scolastica, problemi che inevitabilmente ricadono sul corpo docente non opportunamente  preparato in simili ambiti ed in emergenza sanitaria. Il corso,  realizzato dalla Dr.ssa Anfosso, Pediatra ed Adolescentologa, dall’Infermiera Pediatrica Lorena Rita Iozzo e dalla Psicologa Dott.ssa  Cinzia Ranieri, è stato articolato in  più parti: una prettamente clinica con lo scopo di esaminare tutti gli aspetti della patologia diabetica, dalle origini al significato della parola, dalla fisiologia  dei principali ormoni all’eziologia della patologia, dai valori glicemici alla terapia insulinica, fino alla correzione  di  iperglicemie, e delle ipoglicemie che rappresentano l’emergenza sanitaria a scuola. Una parte squisitamente teorico/pratica nella quale sono stati illustrati i vari protocolli riguardanti il corretto utilizzo dei presidi sanitari necessari per la gestione del diabete a scuola, le modalità di esecuzione del controllo glicemico, le varie tecniche di somministrazione dei  farmaci tra cui quello salvavita, le principali regole comportamentali da osservare in gravi situazioni di emergenza sanitaria. Per la migliore comprensione del  vissuto del bambino diabetico, l’ultima parte del  corso è stata completata dalla psicologa che ha dato suggerimenti al fine di comprendere le dinamiche relazionali all’interno della classe e con gli insegnanti e si è posta a supporto e sostegno del bambino e/o della famiglia nella gestione delle emozioni che la nuova condizione patologica suscita. Gli insegnanti, individuati dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Fiorella Careri, che hanno partecipato al corso, hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa in quanto avevano una sensazione di inadeguatezza e di difficoltà  rispetto alla gestione del bambino diabetico a scuola, in particolare, riguardo all’osservazione delle linee guida da rispettare in possibili situazioni di emergenza dettate da ipoglicemia grave. Gli insegnanti  sono stati sottoposti a fine corso a verifica ed è stato rilasciato loro attestato di partecipazione nonché materiale informativo.

Il concerto il Volo spostato al 23 luglio

Il concerto del trio Il Volo alla Summer Arena di Soverato è stato spostato a domenica 23 luglio. La decisione dello slittamento del concerto, inizialmente previsto per il 14 luglio, è stata presa per motivi tecnici da parte della stessa produzione. La Esse Emme Musica di Maurizio Senese che gestisce l’area e che cura la programmazione degli eventi dal vivo, fa sapere che i biglietti già acquistati per la data del 14 luglio sono validi anche per quella del 23 successivo; chi volesse, può fare richiesta di rimborso.

Santa Caterina dello Ionio,riunione del Pd

Giorno 26 Maggio 2017 presso la Sala Convegni, sita in Via Pisanelli a Santa Caterina dello Ionio, si è tenuto un incontro con l’obbiettivo di fissare i punti programmatici per l’evento estivo della Festa dell’Unità. A rilanciare l’idea di questo appuntamento sono stati i numerosi giovani che, con vivace entusiasmo, hanno illustrato, insieme alla Segretaria del Circolo PD di Santa Caterina, Maria Antonietta De Francesco, le linee guida per l’organizzazione della festa. Nella sua introduzione, la segretaria ha individuato i vari “gruppi di lavoro” e ha chiarito la posizione dell’evento che si configura aperto al contributo fattivo di tutta la cittadinanza. È poi intervenuto alla riunione anche il Consigliere Provinciale, Francesco Severino, che condividendo il pensiero della Segretaria, ha manifestato profonda soddisfazione per la massiccia presenza giovanile (oltre 30 ragazzi di età compresa fra i 18 e i 30 anni) e ha colto l’occasione per sensibilizzare tutti ad assisterli in un percorso politico affinché diventino la nuova classe dirigente del futuro. Il Consigliere ha poi continuato ponendo attenzione alle varie opportunità che si profilano per il territorio. Ed è proprio sullo sviluppo della nostra realtà che, secondo lui, potranno essere sviluppate le tematiche dell’evento. “Per concretizzare questi progetti – ha dichiarato Severino – è necessario l’aiuto di tutti mettendo da parte rancori trentennali così da creare un clima costruttivo utile per la nostra comunità.” Numerosi sono stati gli interventi dell’assemblea tra i quali quello di Franco Dolce che, apprezzando l’entusiasmo dei giovani e condividendo le dichiarazioni del Consigliere Severino, ha dato la sua ampia disponibilità per la realizzazione della festa. La predisposizione del programma per l’importante evento, che il PD di Santa Caterina ha deciso di tenere durante la stagione estiva, è frutto di un intenso lavoro collettivo che ha visto nuove energie, che si sono ritrovate accanto al Partito, insieme alle forze da sempre impegnate nella realtà sociale del paese in uno sforzo unitario rivolto a rilanciare proposte, iniziative ed entusiasmo per il futuro di questo Comune.

Girifalco, Si svolgerà sabato 27 maggio, la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso “C’era una volta un rifiuto”.

Girifalco – Si svolgerà sabato 27 maggio, la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso “C’era una volta un rifiuto”. L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale insieme all’Istituto Comprensivo Girifalco – Cortale, alla Ecoservizi e all’Ecosistem, si è sviluppata in due fasi. La prima parte si è consumata venerdì 19 maggio con la visita degli alunni delle classi V della scuola primaria di Girifalco all’Azienda Ecosistem di Lamezia Terme. Dopo l’uscita didattica, gli alunni hanno proseguito la loro esperienza a scuola con il progetto “C’era una volta un rifiuto …” attraverso il concorso che ha visto gli stessi alunni impegnati a redigere un elaborato scritto inerente l’uscita didattica. A giudicare gli scritti, è stata una commissione esaminatrice composta dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Girifalco – Cortale, Fiorella Careri, dall’amministratore delegato Ecosistem, Salvatore Mazzotta, da un delegato della società Ecoservizi, dal presidente del Consiglio Comunale, Elisabetta Ferraina e dall’assessore all’Ambiente del Comune di Girifalco,   Ferdinando Cosco. I riconoscimenti saranno assegnati, il 27 maggio alle ore 10 nella sala Consiliare del Comune, agli studenti che si classificheranno al 1° 2° e 3° posto. Non  è tutto. E’ stato previsto anche un premio speciale. A tutti gli alunni protagonisti dell’iniziativa sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Strade al collasso, i cittadini delle Serre si mobilitano: pronta una grande manifestazione popolare di protesta

Giudicate “insufficienti” le poche misure tampone finora adottate per tentare di ripristinare la viabilità locale
Una grande manifestazione popolare per accendere i riflettori sulla pesante e, oramai, insostenibile condizione di isolamento delle aree interne. L’iniziativa si svolgerà nel prossimo mese di giugno ed è stata proposta in seno al coordinamento dei comitati, delle associazioni e dei liberi cittadini che si è riunito lunedì sera presso la sede della Pro Loco di Serra San Bruno. L’assise ha anche prodotto un appello unitario alla mobilitazione che invita tutti i comuni dell’asse Jonio-Tirreno a scendere in campo per porre con la giusta enfasi la questione della viabilità negata, a tutti i livelli. Documento approvato e condiviso, per il coordinamento, da: Andrea Pisani, Vincenzo Albanese, Maria Gualtieri, Fioravante Schiavello, Luigi Calabretta, Antonio Tassone, Alfredo Barillari, Tonino Colonnese, Giacinto Damiani e Francesco Pungitore. In rappresentanza delle amministrazioni comunali hanno aderito: Domenico Aspro (Gagliato), Giuseppe Condello (San Nicola da Crissa), Daniela Marchese (San Nicola da Crissa), Totò Minniti (Fabrizia) e Claudio Foti (Chiaravalle Centrale). La manifestazione si svolgerà proprio a Serra San Bruno, con l’obiettivo di portare al centro dell’attenzione mediatica regionale la grave problematica delle strade al collasso in tutta la zona a cavallo tra le Preserre catanzaresi e le Serre vibonesi. Nel corso della riunione, sono emerse le tante criticità che investono il territorio e che, purtroppo, i pochi interventi tampone finora “strappati” alla Regione, alle Province e all’Anas non risolveranno nel breve periodo. Drammatico l’appello dei commercianti che hanno evidenziato il crollo inesorabile delle presenze turistiche e, di conseguenza, dell’economia locale. Proprio allo scopo di rivendicare interventi più efficaci e urgenti sulle infrastrutture destinate allo sviluppo dell’entroterra, si è deciso di concretizzare una forma di protesta immediata e dal forte significato simbolico, per esprimere, in termini civili ma fermi, l’indignazione di un vasto hinterland, messo letteralmente in ginocchio dal crollo generale del sistema viario. Le provinciali chiuse, le statali in condizioni pessime di manutenzione, la Trasversale delle Serre bloccata: questo è lo scenario di riferimento. Ma dopo un lungo periodo di silenzio e rassegnazione, adesso il malcontento popolare è pronto a esplodere e a manifestarsi platealmente, sia pure, ovviamente, nei canali consueti della legalità, dell’impegno civile e della partecipazione democratica. Non si esclude una ulteriore iniziativa nel breve periodo, a ridosso della cittadella regionale di Germaneto e finanche sotto la sede Anas di Roma, per portare direttamente sotto i palazzi del “potere” la rabbia di un territorio che si sente totalmente derubato del proprio futuro.

Soverato, controllo straordinario del territorio: 1 arresto in flagranza di reato, 9 denunce in stato di libertà, 7 patenti ritirate e 3 giovani segnalati per uso di stupefacenti.

Nel week-end appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un controllo straordinario del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati, effettuando numerosi controlli sulle principali vie di comunicazione e nei luoghi e locali di maggiore aggregazione. Il servizio è stato svolto mediante l’impiego di numerose pattuglie delle dipendenti Stazioni Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Nella circostanza, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, unitamente ai colleghi della Stazione di Petrizzi, hanno tratto in arresto, per evasione, CATALANO Nicola, 26enne di Gagliato, sottoposto alla detenzione domiciliare, poiché sorpreso passeggiare nei pressi del campo sportivo di Petrizzi, violando così le prescrizione previste dalla citata misura detentiva. Inoltre, una persona è stata deferita in stato di libertà per furto in esercizio commerciale, poiché, in evidente stato di alterazione psico-fisica, ha asportato due bottiglie di liquore da un bar, successivamente rinvenute e restituite al legittimo proprietario, a seguito di perquisizione domiciliare. Stessa sorte è toccata ad un minorenne che, all’esito di controllo, è stato trovato in possesso di coltello avente 11 cm di lama, abilmente occultato in un pacco di fazzoletti, che è stato sottoposto a sequestro. Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, invece, 7 sono state le patenti di guida ritirate nei confronti di altrettante persone, di cui 5 sorprese in stato d’ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra 0,80 e 3,70 g/l e 2 in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’uso di stupefacenti, con conseguente deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Catanzaro. Nel medesimo contesto, l’attività di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, a tutela soprattutto dei più giovani, ha permesso di segnalare alla Prefettura di Catanzaro 3 ragazzi, trovati in possesso di 10 grammi di marijuana nei pressi di un locale notturno del comprensorio soveratese.