DROGAVANO E RAPINAVANO ANZIANI, ARRESTATE RAPINATRICI ROMENE

ferimento a BrindisiAvvicinavano anziani offrendo loro momenti di intimità in cambio di piccoli regali, poi li narcotizzavano e li derubavano. Era il modus operandi di una banda di rapinatrici romene sgominata dai carabinieri della Compagnia di Cosenza che hanno arrestato una donna ed un’altra l’hanno fermata, mentre un’altra ancora si è resa irreperibile. Una quarta donna è stata arrestata dalla polizia. Gli anziani venivano abbandonati per strada in stato di incoscienza, alcuni addirittura senza vestiti.

Annunci

EROGATE PENSIONI A EMIGRATI DECEDUTI

1Quasi 90 mila euro sono stati recuperati dall’Inps in seguito all’attività di verifica condotta dalla Guardia di finanza di Tropea su alcune posizioni relative a cittadini emigrati che, seppur residenti in Italia, potevano essere deceduti all’estero. Dalle indagini è emerso che l’Inps, non avendo cognizione dei possibili decessi, aveva continuato ad erogare le provvidenze con danni per l’erario. Gli accertamenti proseguono per scoprire casi analoghi.

DROGA: ARRESTATE MADRE E FIGLIA

Droga: polizia arresta due donne a Reggio per possesso 5 kg cannabisDue donne di 47 e 21 anni, madre e figlia, sono state arrestate dagli agenti della polizia a Reggio Calabria perche’ trovate con circa 5 chili e 500 grammi di canapa indiana. Le due donne erano a bordo della loro Fiat Panda quando sono state notate dalla polizia di Stato. Al termine di un breve inseguimento l’automobile è stata bloccata ed a bordo del mezzo è stato trovato un sacco nero che conteneva la droga.

Governo, ci sono due sottosegretari calabresi Minniti ai Servizi segreti, Gentile alle Infrastrutture

consiglio dei ministriSi allarga la rappresentanza calabrese nel governo Renzi. Nell’elenco di viceminisri e sottosegretari appaiono infatti due politici della Calabria: si tratta del reggino Marco Minniti del Pd e del cosentino Antonio Gentile del Ncd. Per il primo c’è l’incarico di sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega ai servizi segreti, un ruolo già ricoperto anche nel governo Letta. Per Gentile, invece, il posto da sottosegretario alle Infrastrutture.  La seduta del Consiglio dei ministri che ha deciso le deleghe è durata circa due ore e si è conclusa alle 13.45. E’ stato Graziano Delrio ad aggiornare sull’esito e a fornire i nuovi numeri dell’esecutivo, che ora risulta composto da 62 elementi complessivi: 16 sono i ministri, ai quali si aggiungono il premier e lo stesso Delrio; 44 esponenti di sottogoverno, 9 dei quali viceministri.  La rappresentanza calabrese, oltre che da Minniti e Gentile, è composta da Maria Carmela Lanzetta. C’è poi Marianna Madia, la cui famiglia è di origini calabresi. E se per le due donne si tratta del primo incarico di governo, Minniti e Gentile hanno già vissuto l’esperienza di far parte di un esecutivo. Minniti, 58 anni, prima ancora dell’incarico ricevuto da Letta è stato sottosegretario alla presidenza nei due governi di D’Alema, sottosegretario alla Difesa con Amato e viceministro dell’Interno con Prodi. Antonio Gentile, 64 anni, è stato sottosegretario all’Economia nel quarto governo Berlusconi.

Picchia figlio e minaccia ex, denunciato

Foto auto carabinieri genericaHa picchiato il figlio quattordicenne con calci e schiaffi manifestando propositi suicidi e cercando di andare contro un muro a bordo dell’auto sulla quale viaggiava con il ragazzo senza riuscirvi per l’intervento del minore. Poi, il giorno dopo, ha minacciato la ex moglie. Per questi episodi, avvenuti il 23 e 24 febbraio a Botricello, un 45enne è stato denunciato dai carabinieri per minacce, lesioni personali ed inosservanza dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria.

Fine settimana all’insegna del maltempo

maltempoCi si avvia ”verso un fine settimana all’insegna del maltempo non solo per piogge e temporali, ma anche per nevicate sui rilievi e temperature in diminuzione”. Lo anticipa in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com, Francesco Nucera. Dopo la perturbazione di mercoledi’ e giovedi’ ci attende un peggioramento piu’ deciso nel weekend: marzo, infatti, iniziera’ indossando una veste invernale. ”A rimettere in moto nel fine settimana il meccanismo di un inverno inceppato saranno altre due perturbazioni in arrivo dal nord Europa”, dice Nucera. ”L’aria fredda – prosegue – che contrastera’ sul Mediterraneo con quella caldo-umida dara’ vita a un vortice di bassa pressione che stazionera’ per qualche giorno sul posto: ci proiettera’ in una fase relativamente fredda, tanto che saranno necessari abiti piu’ pesanti”. Il meteorologo spiega, dunque, che ”i temporali al nord sono eventi rari in febbraio, figuriamoci la grandine: e’ la conseguenza di un inverno mite e che lascia in ‘eredita” un Mediterraneo carico di energia pronta ad essere liberata attraverso gli sbuffi freddi”. Le precipitazioni coinvolgeranno un po’ tutte le regioni, con temporali che saranno piu’ probabili sulle Tirreniche, dalla Toscana alla Calabria. La neve imbianchera’ le Alpi sopra i 700/900m, oltre i 1000m, invece, lungo l’Appennino. ”Non e’ tanto – prosegue Nucera – il calo delle temperature a sorprendere, perche’ il freddo non sara’ nulla di eccezionale e i valori rientreranno nelle medie del periodo. La novita’ significativa sta nel fatto che si tratta della seconda irruzione invernale che interessa, in un sol colpo, tutta l’Italia dopo quella di novembre. Questo rimarca un inverno che e’ trascorso nell’anonimato, con temperature miti un po’ ovunque”. Il maltempo continuera’ anche nella prima parte della prossima settimana, ma sara’ sempre piu’ concentrato sulle regioni centro-meridionali. Il tempo andra’ invece migliorando al centro nord sebbene l’aria sara’ frizzante a causa dei venti di Maestrale e Tramontana.

La redazione di S1TV , così come l'amministratore ed i moderatori del sito, non sono altresì responsabili per il contenuto dei messaggi inseriti dagli utenti all'interno dei commenti. Grazie e buona navigazione