Pino Sestito 2° nei Master 55 alla Roma-Ostia

Bella affermazione di Pino Sestito nella Maratonina Roma-Ostia che si è corsa Domenica 26 Febbraio.

La corsa parte dal quartiere Eur della Capitale e arriva, dopo aver percorso la Via Cristoforo Colombo, ad Ostia, il lido dei Romani.

La Gara laziale è la corsa piu’ partecipata d’Italia ed è stata insignita dalla  IAAF  del  pregio di  Gold Label Road Races (come New York).

Oltre 21 i km da percorrere su un tracciato tecnico che ha visto al via oltre 12.000 atleti provenienti da tutto il mondo.

L’atleta Soveratese  ha corso la gara nella numerosissima categoria dei  Master 55 (875 iscritti), cogliendo una bella affermazione con la conquista del 2° posto e demolendo il vecchio record  Calabrese di categoria.

Gli sportivi praticanti della nostra Citta’coglieranno appieno la portata della prestazione del Maratoneta  Calabrese non nuovo a queste imprese.

“Ho il rammarico di non aver potuto preparare al meglio la gara per un infortunio che mi ha rallentato da Ottobre fino a meta’ gennaio, ma se la carrozzeria reggera’, ci riprovero’ ai Campionati Italiani di Maratonina a fine Aprile” sono state le parole di Pino raccolte dal vostro cronista.

Soverato Atletica sugli scudi  anche alla Roma-Ostia e si spera anche a Salerno sede dei Campionati Italiani di Maratonina a fine Aprile.

Sila in Tour

“Sila in tour”, il progetto di marketing territoriale che ha avuto come Madrina Miss Italia Maria Perrusi e che promuove su scala nazionale ed a 360 gradi l’intero territorio turistico della Sila, ancora una volta avrà come vetrina due importanti eventi quali il Festival della canzone italiana di Sanremo e la Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Ad entrambi gli appuntamenti, che si terranno nella settimana che va dal 12 al 19 febbraio, è scritto in una nota, la delegazione silana sarà coordinata dal promoter Giuseppe Pipicelli, vice presidente regionale dell’Uncem (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani), e ne farà parte, come testimonial, l’orafo Michele Affidato che realizzerà per conto della Rai, il premio speciale del Festival numero di Sanremo.

Luigi Bonaventura, collaboratore di giustizia, senza scorta

Attualmente Luigi Bonaventura é stato abbandonato ed è senza scorta, con grandi e reali pericoli di morte per lui e per la sua famiglia”. Lo ha detto l’avvocato Giulio Calabretta, difensore del collaboratore di giustizia Luigi Bonaventura. Il pentito nei mesi scorsi è scampato ad un attentato nella città dove vive sotto copertura. Bonaventura ora ha chiesto di poter abbandonare il programma di protezione continuando a collaborare ed ha presentato al Ministero dell’Interno una richiesta di risarcimento danni per 2,5 milioni di euro. “Paradossalmente per Bonaventura – ha aggiunto – lasciare il programma di protezione non è rischioso, perché i pericoli maggiori li ha trovati proprio nel programma. Quando Bonaventura deciderà di rendere noti tutti gli abusi, le sevizie Psicologiche e le prepotenze di ogni genere che ha subito allora ci si renderà conto che la richiesta di 2 milioni e mezzo è irrisoria. Con il risarcimento Bonaventura e la sua famiglia intendono trasferirsi all’estero, acquistare una casa e una attività commerciale e finalmente uscire dall’inferno del sistema di protezione che ormai va avanti da cinque anni”. “Bonaventura – ha proseguito Calabretta – rivolge anche un invito all’On. Pannella, il quale da anni combatte per i diritti delle persone e degli uomini, ad andare a trovarlo per verificare la mala giustizia e quello che sta accadendo alla sua famiglia”.

Ancora serrate programmate da Federfarma

Dopo lo sciopero del 30 gennaio scorso la Federfarma di Catanzaro ha deciso di attuare una ulteriore protesta con la serrata delle farmacie per il 20 e 21 febbraio. Il Presidente di Federfarma Catanzaro, Vincenzo Defilippo, ha evidenziato che “qualora dall’azienda sanitaria provinciale di Catanzaro o dalla Regione Calabria non perverranno entro il 7 febbraio concrete rassicurazioni, Federfarma proclamerà lo stato di agitazione nell’assistenza farmaceutica con la chiusura di tutte le Farmacie della Provincia di Catanzaro per la durata di 48 ore consecutive, ovvero dalle ore 8.30 del giorno 20 febbraio alle ore 20,00 del giorno 21 febbraio 2011, ad eccezione delle farmacie tenute ad espletare servizio continuativo in base ai turni determinati dall’Azienda Sanitaria territoriale competente”.

Morta Anna Maria Longo

E’ morta nella sua abitazione di Catanzaro Anna Maria Longo, storica dirigente della sinistra, figura storica delle lotte per i diritti delle donne. E’ stata docente di italiano e storia fino al 1982 all’ istituto ITG Petrucci di Catanzaro. Nata a Catanzaro, iscritta al Pci dal 1963, fu tra le promotrici dell’Udi del capoluogo calabrese, partecipando agli organismi nazionali dell’Unione dal 1971 al 1982. Ha collaborato a Donne e Politica, Noi Donne e Reti. Varie le pubblicazioni nel corso degli ultimi decenni, l’ultima “Pensieri leggeri, l’amore e la politica”, presentato poco più di un mese fa in una conferenza stampa a Catanzaro.

Chiusa aula bunker di Siano

L’aula bunker di località Siano a Catanzaro è chiusa. Una struttura costruita rispettando tutti i canoni di sicurezza ed efficienza da nove anni vive in uno stato di abbandono. La vicenda, è scritto in una nota, denunciata dal Procuratore generale della Corte di Appello di Catanzaro nel corso della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2012, ha richiamato l’attenzione della deputata del Pd, Doris Lo Moro, che ha presentato una interrogazione al Ministro della Giustizia, Paola Severino.

La redazione di S1TV , così come l'amministratore ed i moderatori del sito, non sono altresì responsabili per il contenuto dei messaggi inseriti dagli utenti all'interno dei commenti. Grazie e buona navigazione