Archivi tag: Girifalco

Girifalco, avviso per l’ammissione al servizio Friend Bus fino al 22 luglio

GIRIFALCO –  C’è tempo fino al 22 luglio per partecipare all’avviso per l’ammissione al servizio Friend Bus: il servizio navetta attivato dal Comune di Girifalco per favorire il raggiungimento da parte dei giovani ad alcuni locali della costa. A seguito della delibera di giunta comunale del 13 luglio è, infatti, stato pubblicato l’avviso attraverso cui è possibile presentare domanda presso l’ufficio Protocollo. La domanda dovrà essere sottoscritta dai genitori in caso di utente minore e dovrà contenere – pena l’esclusione – la dichiarazione di aver preso visione del regolamento di disciplina del servizio, nonché l’impegno a tenere indenne il Comune da ogni responsabilità per eventi dannosi che si verificassero durante il trasporto in bus. In caso di domande superiori ai posti disponibili (54 posti) sarà redatta graduatoria entro il 28 luglio sulla base dei criteri approvati dal Consiglio Comunale. Soddisfatta per l’avvio dell’iniziativa si è detto l’assessore Cultura e Politiche Sociali, Elisabetta Sestito: “Presso la Casa Comunale – ha detto l’assessore –  è possibile presentare la modulistica (scaricabile dal sito dell’ente) per usufruire del servizio Friend bus. Un servizio pensato per i più giovani e per la loro sicurezza. Le coste rappresentano luogo di ritrovo per i ragazzi di tutte le realtà limitrofe, soprattutto negli orari in cui un pò i paesi si spengono e i litorali si illuminano. Sulla scia, anche, di esperienze effettuate dalle amministrazioni vicine che hanno ottenuto risultati positivi in termini di sicurezza, si è deciso di cofinanziare l’uso di un pullman che trasporti in modo sicuro i nostri ragazzi verso i luoghi di richiamo. L’uso del servizio è stato presentato in Consiglio Comunale con delle modifiche apportate su suggerimento dei consiglieri di minoranza. È compito degli amministratori captare nuove forme di servizio, e quello della sicurezza dei nostri giovani c’è sembrato meritevole di tutela, così come tanti altri cui abbiamo prestato la nostra attenzione. Auspichiamo che i giovani si divertano in maniera sana e consapevole e che le famiglie aspettino con maggiore tranquillità il rientro dei loro ragazzi. Occorre chiarire due aspetti. Il primo relativo le spese del servizio: il progetto prevede, infatti, un cofinanziamento tra Comune e fruitore del servizio.  Il secondo aspetto riguarda il fatto che il servizio non va, come invece qualcuno ha paventato, a svuotare il paese dal momento che, in quelle ore, i giovani – soprattutto i giovanissimi –  sono già, comunque, orientati a raggiungere i locali della costa che, è normale, attirino determinate fasce d’età soprattutto nei mesi estivi”.

Girifalco, è Domenico Conaci il vincitore del concorso di idee

GIRIFALCO – E’ Domenico Conaci il vincitore del concorso di idee indetto dal Comune per la realizzazione del logo del marchio De.Co. La proposta progettuale dell’architetto ha, infatti, ottenuto 504 preferenze. Sono, invece, stati 1074 gli utenti votanti. La votazione on line è rimasta attiva per trenta giorni. Quattro le proposte pervenute: logo 1 Rocco Ugo Conte, logo 2 Salvatore Cristofaro & Filastro Giovanni Maria; logo 3 Domenico Conaci; logo 4 Style Sas di Domenico Olivadese & Co. Il logo vincitore, realizzato da Domenico Conaci, racconta dell’origine dei prodotti da un territorio dei due Mari. I colori usati richiamano quelli del mare e della terra individuando, anche, la localizzazione del Comune di Girifalco nella cartina geografica della Calabria. Il presidente del Consiglio Comunale, Elisabetta Ferraina, ha voluto ringraziare quanti hanno partecipato al concorso e gli utenti che hanno votato i loghi in gara.

 

Girifalco, si è svolto il consiglio comunale

GIRIFALCO – Sono cinque i punti approvati dal Consiglio Comunale nella seduta di oggi: bilancio di previsione 2017, applicazione quota vincolata avanzo amministrazione 2016; variazione al bilancio di previsione 2017/2019; istituzione servizio trasporto discoteca Friend Bus ed approvazione regolamento per la disciplina del servizio; approvazione della delibera di giunta relativamente al nuovo regolamento per la disciplina delle attività di ripresa audiovisiva, registrazione e diffusione via web delle sedute del Consiglio comunale e delle assemblee pubbliche; integrazione del regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agro alimentari tradizioni locali – Istituzione della De.Co attraverso l’inserimento del logo del marchio individuato attraverso un concorso di idee. Le prime due pratiche, relazionate dall’assessore al Bilancio Valeria Tolone, sono state approvate con il sì della maggioranza e il no della minoranza (Teresa Signorello, Luigi Stranieri). Sul secondo punto – licenziato con il sì della maggioranza e il no della minoranza – ha preso la parola il capogruppo dei Cittadini Liberi e Attivi, Luigi Antonio Stranieri che, facendo riferimento ad un atto protocollato da Città Solidale rispetto all’intestazione delle utenze da volturare, ha chiesto lumi al capogruppo di Solo Girifalco, Filippo De Stefani, relativamente all’operato dell’assessore al Bilancio. Dopo la precisazione del sindaco, Pietrantonio Cristofaro riguardante il fatto che l’istanza illustrata dal consigliere è di competenza degli uffici, De Stefani ha replicato rassicurando che saranno fatte le opportune sollecitazioni al fine di sanare la questione. L’occasione è servita al vicesindaco, Maurizio Siniscalco, per rendicontare all’aula le risultanze delle riunioni avute, nei giorni scorsi, in Prefettura dai Comuni sedi Sprar. Gli stessi hanno preso atto dei benefici che potranno scaturire dalla scelta fatta.Non è tardata ad arrivare la risposta dell’assessore Tolone secondo cui il consigliere Stranieri avrebbe dovuto informarsi meglio sulle procedure anziché “usare questo punto per attaccarmi personalmente”. Stranieri ha, quindi, incalzato sul consumo dell’acqua all’orto botanico. Subito dopo è intervenuto il consigliere dei Democratici per Girifalco, Teresa Signorello che ha ripreso il discorso dei rifiuti chiedendo perché i lavori che dovrebbero essere eseguiti dalla ditta vengono eseguiti dai Forestali. Il dibattito si è, poi, spostato sulla sentenza del Tar su un intervento di demolizione per, poi, tornare sul tema dei rifiuti. Su quest’ultimo punto sono intervenuti il vicesindaco, il consigliere De Stefani e, anche, il sindaco che, quotidianamente, sollecita l’ufficio in materia. A relazionare sul terzo punto è stato l’assessore alla Cultura, Elisabetta Sestito che ha illustrato all’aula le fasi salienti dell’iter che hanno portato all’istituzione del friend bus. Il confronto si è, quindi, sviluppato sui contenuti del regolamento. Sul criterio di scelta si è soffermato il consigliere Signorello. Sulle modalità ha replicato l’assessore Sestito che ha invitato il consigliere ad avanzare delle proposte da inserire. Diverso il giudizio di Stranieri secondo cui non si può negare il servizio a nessuno. Di più. Per il consigliere si dovevano usare i fondi per altri servizi. Come la riqualificazione della fontana Carlo Pacino. La proposta di Stranieri (stornare la somma destinata al bus alla pulizia della fontana) diventa, così, una proposta da mettere ai voti. Dopo un breve momento di sospensione i lavori sono ripresi con l’intervento del capogruppo Filippo De Stefani che ha invitato il sindaco ad illustrare le misure adottate dall’amministrazione comunale relativamente alla fontana. “Per prima cosa è utile chiarire che il finanziamento previsto per il friend bus è pari a 2mila euro. E’ del 27 giugno – ha detto il sindaco – la graduatoria (ordinanza 304/2016) sugli interventi per gli edifici strategici. Girifalco usufruirà di ben due finanziamenti, uno di 2,3 milioni (edificio Contrada Serra) e l’altro di 1milione e 766 mila euro (edificio comunale). In questi giorni avremmo dovuto appaltare i lavori di questo edificio per un totale di 300 mila euro. Appresa la notizia dei finanziamenti abbiamo fermato l’iter di appalto e abbiamo già presentato istanza per utilizzo diverso dei 300mila euro. Di questa somma, 30 mila saranno destinati ai lavori della fontana. E’, infatti, già stato fatto un sopralluogo alla presenza di un restauratore. Non c’è disattenzione da parte dell’amministrazione comunale sulla fontana. Anzi, oltre alla ripulitura saranno fatti interventi di restauro”.
Per il consigliere Stranieri la lungaggine dei tempi impone, però, un intervento immediato. La proposta del consigliere viene messa ai voti ma non passa (no della maggioranza e si della minoranza – Stranieri e Signorello). Prima di approvare la pratica, l’aula ha valutato l’opportunità di integrare il regolamento con l’inserimento di alcuni criteri legati all’età dell’utenza e al principio della rotazione. L’atto è passato con il sì della maggioranza, del consigliere Signorello e il no di Stranieri. A relazionare sul quarto punto è stato il presidente del Consiglio, Elisabetta Ferraina che ha ricordato i punti cardine del disciplinare. Tredici gli articoli, tanti gli obiettivi. Uno su tutti: coinvolgere i cittadini nell’attività dell’amministrazione comunale. La pratica è stata approvata all’unanimità. L’ultimo punto, relazionato dal presidente, riguarda l’istituzione del marchio De.Co ed, in particolare, le risultanze del concorso di idee per il logo. Quattro le proposte di logo pervenute e sottoposte a voto per trenta giorni: logo 1 Rocco Ugo Conte, logo 2 Salvatore Cristofaro e Filastro Giovanni Maria, logo 3 Domenico Conaci, logo 4 Style Sas di Domenico Olivadese. Hanno votato oltre mille utenti. E dal diagramma di votazione è risultato vincitore il logo numero 3 realizzato dall’architetto Domenico Conaci con 504 preferenze. Il presidente ha approfittato dell’occasione per ringraziare quanti hanno partecipato proponendo la proposta di logo e quanti hanno votato. La pratica è stata approvata dalla maggioranza e dal consigliere Signorello. Si è astenuto il capogruppo Stranieri. Prima della chiusura dei lavori, il consigliere Stranieri ha sollecitato l’assessore, Ferdinando Cosco, per un intervento finalizzato a garantire una maggiore pulizia dell’acqua. Immediata la risposta del delegato di giunta: “Sono già stati effettuati interventi di derattizzazione, per quanto riguarda la disinfestazione è stata fatta richiesta all’Asp a cui devono ancora arrivare i prodotti utili a queste operazioni. Per quanto riguarda l’acqua ci siamo proposti di andare dal sig. Cristofaro per ripristinare la seconda fontana e potenziare la fornitura. Per il resto le operazioni di controllo sono già in atto”. Sull’argomento ha, poi, preso la parola il sindaco che ha ribadito la potabilità dell’acqua delle Canalette. Di più. E’stato ripristinato e potenziato anche il progetto dell’acquedotto in località Carruse.

Girifalco,il parco di Monte Covello aderisce all’Art Bonus

GIRIFALCO – Il Parco di Monte Covello aderisce all’Art Bonus, la misura adottata dal Comune di Girifalco dopo il sì del Consiglio comunale. Dal 6 giugno è, infatti, partita la raccolta fondi da destinare al restauro conservativo della fontana Carlo Pacino, in collaborazione con L’azienda Barone Macri – Terre Di Gerace e Librandi. Come funziona? Per ogni bottiglia acquistata  al Parco di Monte Covello, ciascun cliente donerà 1 euro per il restauro della fontana Carlo Pacino. Cos’è l’Art Bonus, è presto detto. Il decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito con modificazioni nella legge 29 luglio 2014, n. 106, ha introdotto, nell’ambito delle disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura (c.d. “Art-Bonus”). Il Comune di Girifalco, con deliberazione del Consiglio Comunale 39 del 29 ottobre ha deliberato di utilizzare i fondi che saranno reperiti tramite le donazioni destinandoli ai seguenti interventi: il restauro conservativo della fontana Carlo Pacino; la biblioteca Comunale “Rosario Rubbettino” Progetto Bibliotec@mo. È ancora possibile diventare mecenati partecipando, al progetto “Art Bonus”, http://artbonus.gov.it/, scegliendo tra le opere gli interventi girifalcesi elencati. “Nel ringraziare il “mecenate Parco di Monte Covello”, l’auspicio è quello che singoli cittadini, associazioni ed altre attività possano contribuire a sostenere i progetti proposti dall’Amministrazione Comunale di Girifalco”, ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale, Elisabetta Ferraina, promotrice dell’iniziativa.

Girifalco, l’amministrazione comunale vicina a Mario Deonofrio

GIRIFALCO – Quanto accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì ai danni del capogruppo dei Democratici per Girifalco, Mario Deonofrio, dispiace molto. Lo spavento e i disagi causati dall’incendio delle auto di proprietà del consigliere comunale e della moglie, alla famiglia e ai cittadini residenti in quella via, hanno creato momenti di panico e preoccupazione. Per questo motivo l’amministrazione comunale rivolge un messaggio di vicinanza al consigliere, alla famiglia e ai residenti alcuni dei quali hanno subito danni a causa dell’accaduto. Probabilmente si è trattato di un incidente – altre ipotesi sarebbero, davvero, allarmanti per l’intera comunità, oltre che per il consigliere – ma siamo certi che le forze dell’ordine faranno piena luce sull’episodio.

L’amministrazione comunale di Girifalco

Girifalco, si conclude il mandato del baby sindaco, e del consiglio dei Ragazzi

GIRIFALCO – Si conclude in questi giorni il mandato del baby sindaco, Davide Pio Scicchitano, e del consiglio dei Ragazzi. A loro il presidente del Consiglio Comunale, Elisabetta Ferraina, ha voluto rivolgere un pensiero di ringraziamento. “Il progetto culminato con l’elezione dei piccoli amministratori – ha detto il presidente Ferraina – si è rivelato, sin da subito, utile e costruttivo. Perché ha consentito ai ragazzi di vivere il concetto di cittadinanza attiva a 360 gradi. Si è trattato, infatti, di un’iniziativa che ha incentivato la partecipazione democratica, favorendo l’opportunità di realizzare interventi attivi entro lo spazio della comunità scolastica e non solo. Ricoprendo questo ruolo e coinvolgendo gli altri studenti, i “piccoli” cittadini hanno preso maggiore consapevolezza dei propri diritti-doveri vivendo, in prima persona, un’esperienza di cittadinanza attiva e di crescita responsabile. Da sottolineare la partecipazione sempre attenta del baby sindaco e dei suoi giovani colleghi alle iniziative pubbliche, siano esse state del Comune e/o delle associazioni. Sintomo questo di serietà e attenzione al ruolo”. L’auspicio è che questa esperienza prosegua anche il prossimo anno con l’elezione di un nuovo baby sindaco e di un nuovo Consiglio dei Ragazzi. Al baby sindaco e agli studenti che, a settembre, inizieranno il percorso di studi alle Superiori va l’augurio di proseguire brillantemente la propria carriera scolastica mantenendo, sempre, viva la partecipazione alla crescita della comunità.

Girifalco, Servizio Civile, scadenza fissata al 26 giugno

GIRIFALCO – C’è tempo fino alle ore 14 del 26 giugno per partecipare al bando del Servizio Civile. Il Comune di Girifalco seleziona, infatti, quattro giovani volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile denominato “Borg@rte”, per la durata di 12 mesi. Possono partecipare alla selezione i giovani che, alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d’età, in possesso dei seguenti requisiti: cittadini italiani; cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea; cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;  non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. Non possono presentare domanda i giovani che:  abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che, alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani; abbiano in corso con l’Ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi. La domanda può essere presentata secondo le seguenti modalità: con Posta Elettronica Certificata (Pec) di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf, al seguente indirizzo: protocollo.girifalco@asmepec.it;  a mezzo “raccomandata A/R” al seguente indirizzo: Comune di Girifalco, Piazza Umberto I, 88024 Girifalco; mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo. La versione integrale del Bando e tutti gli allegati sono reperibili sui seguenti siti web: www.serviziocivile.gov.it; www.comune.girifalco.cz.it.

 

 

Girifalco, entra nel vivo il concorso di idee per la realizzazione grafica del logo identificativo dei prodotti De.Co.

Girifalco – Entra nel vivo il concorso di idee per la realizzazione grafica del logo identificativo dei prodotti De.Co. Sono, infatti, state pubblicati sul sito del Comune di Girifalco (http://girifalco.asmenet.it/index.php?action=index&p=1) i quattro loghi in gara. Quattro sono state le domande di partecipazione pervenute all’Ente. Votare è semplice. Ma è necessario accedere al sito del Comune e selezionare il numero associato al logo “prescelto” (1-2-3-4). La votazione resterà aperta per trenta giorni. È possibile votare il preferito per ogni sezione in maniera anonima e con possibilità di un solo voto. A decorrere da 30 giorni dall’attivazione del sondaggio/votazione verranno resi noti i risultati e di conseguenza il logo/simbolo vincitore per la categoria De.Co. Il logo verrà adoperato per identificare i prodotti agroalimentari made in Girifalco che ottenendo la denominazione verranno inseriti nel sistema della De.Co. “Votare è molto importante – ha detto il presidente del Consiglio Comunale, Elisabetta Ferraina – perché significa partecipare attivamente alla scelta di un simbolo che andrà a rappresentare il nostro territorio, i nostri prodotti al di là dei confini regionali e, si spera, nazionali.

Girifalco,si è chiusa la quinta edizione dell’Agone – Festival Interregionale Teatro Scuola

GIRIFALCO – Con il gran galà si è chiusa la quinta edizione dell’Agone – Festival Interregionale Teatro Scuola. L’amministrazione comunale ha voluto ringraziare l’associazione Teatro Popolare e tutte le persone che hanno reso possibile questa splendida kermesse con dei premi consegnati agli ospiti Michele Affidato e Gianvito Casadonte e ad Antonio Cristofaro, anima di questa manifestazione e motore di un’iniziativa che, da 5 anni, vivacizza il tessuto culturale, socio-economico di Girifalco. A consegnare i premi – in rappresentanza anche del sindaco, assente per motivi personali – sono stati il vicesindaco Maurizio Siniscalco, il presidente del consiglio comunale Elisabetta Ferraina e il consigliere con delega alla Pubblica Istruzione Concetta Piccione. Il premio è una panoramica di Girifalco ripresa dall’alto con una frase tratta dal libro di Domenico Dara, Appunti di meccanica celeste: “Ogni vento a Girifalco o era ponente o era scirocco, perché in quel luogo non c’era spazio per le sfumature e le vie di mezzo…”.

Ha voluto ringraziare l’associazione Teatro Popolare, anche, l’assessore alla Cultura, Elisabetta Sestito, estremamente soddisfatta per la riuscita della manifestazione. “Grazie al festival Teatro Scuola – ha detto il delegato di giunta – Girifalco è divenuto un importante punto di riferimento in tema di teatro e cultura. Per diversi giorni la nostra comunità ha ospitato famiglie provenienti da tutto il Sud Italia, incrementando in questo modo l’economia locale e rendendo appetibili, dal punto di vista turistico, i tanti luoghi belli del nostro paese. Per questo motivo non posso che esprimere parole di apprezzamento per l’impegno, la serietà, la lungimiranza e la tenacia con cui l’Associazione Teatro Popolare custodisce e fa crescere questa splendida creatura, chiamata Teatro Scuola”.

Soddisfatto per la riuscita della kermesse si è detto anche il sindaco, Pietrantonio Cristofaro. “Voglio fare i complimenti a tutti gli organizzatori. Alle scuole, agli attori, ai giurati e ai partners che hanno appoggiato un’iniziativa così importante. Il ringraziamento va, anche, ai tanti che in questi giorni hanno lavorato dietro le quinte. Le emozioni che ci ha regalato questa rassegna sono tante. Ed i benefici prodotti sono diversi. Il Teatro – Scuola ha avuto un impatto positivo sul nostro territorio sia in termini culturali che socio-economici”.

 

Girifalco, il Comune inserito nella graduatoria degli enti ammessi ai nuovi progetti di servizio civile

GIRIFALCO – C’è anche il Comune di Girifalco nella graduatoria degli enti ammessi ai nuovi progetti di servizio civile. Il progetto, con cui il Comune di Girifalco, ha ottenuto questo altro importante traguardo si chiama “Borg@rte” ed ha una matrice culturale. Dopo “I Colori della Diversità” che ha consentito l’impiego di quattro volontari per 12 mesi, si apre, dunque, una nuova possibilità per giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni. L’esperienza, oltre ad offrire un servizio, permetterà ai ragazzi partecipanti di ottenere una qualificazione spendibile sul mercato del lavoro. Tutto ciò attraverso l’impegno concreto all’interno di un progetto di assistenza, solidarietà e cooperazione. Nello specifico il progetto del Comune di Girifalco ha come finalità quella di sensibilizzare i giovani sul patrimonio storico – artistico del territorio, sulla storia, sulle specificità locali e il loro ruolo nella conservazione e valorizzazione degli stessi. Punta, inoltre, alla promozione di un turismo qualificato, interessato a godere delle bellezze storiche, architettoniche e culturali in genere del territorio, attraverso una conoscenza approfondita e diffusa delle ricchezze della zona, delle sue tradizioni e della sua storia. Attraverso l’impiego dei volontari e l’attuazione del progetto sarà possibile valorizzare le risorse artistiche, storiche e culturali del territorio in una relazione di reciprocità con la realtà locale potenziando il sistema storico-artistico attraverso il miglioramento della rete dei servizi offerti dalle bellezze presenti sul territorio comunale. Ma non è tutto. Il progetto prevede, inoltre, l’impiego di un’unità per la biblioteca comunale. E’ obiettivo di quest’amministrazione avviare una rivalorizzazione del patrimonio librario presente.  Il primo step per il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo è la catalogazione dei testi che dovranno, in un secondo momento, essere sottoposti a digitalizzazione al fine di consentire una fruizione degli stessi più facile e veloce. Soddisfazione per l’inserimento del Comune di Girifalco, per il secondo anno consecutivo, nella graduatoria dei progetti di Servizio Civile Nazionale, ha espresso l’assessore alla Cultura, Elisabetta Sestito. “La possibilità di offrire un servizio attraverso l’impiego di giovani volontari che potranno, al contempo, maturare competenze ed esperienze professionali – ha detto il delegato di giunta – è motivo d’orgoglio per l’intera amministrazione a cui stanno, particolarmente, a cuore le sorti dei nostri ragazzi”.