Archivi tag: Soverato

Soverato, grande successo per il concerto di beneficenza “Un Senso…Live 2017”

SOVERATO – L’emozione è ancora forte raccontando una serata che sicuramente rimarrà memorabile per Soverato, per l’obiettivo nobile che si è raggiunto, per la partecipazione e la generosità dimostrata, ancora una volta, dai calabresi, e per le grandi emozioni che sul palco hanno saputo trasmettere con la loro musica gli artisti che si sono esibiti. Tutto questo e molto altro è stato “Un Senso…Live 2017”, il concerto di beneficenza che ieri sera ha visto protagonisti sul palco della Summer Arena artisti nazionali ed internazionali uniti per un obiettivo comune, la raccolta fondi per finanziare una missione dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo presieduta dal prof. Alessandro Frigiola. Ed è proprio quest’ultimo, sul palco assieme agli organizzatori, per ricevere un premio dall’amministrazione comunale con in testa il sindaco Alecci, che ha suscitato tra i presenti, grande ammirazione per il lavoro svolto, in seguito anche alla proiezione di un video che ha destato grandi emozioni e mostrando tutto il duro e proficuo lavoro che l’equipe di questa associazione svolge da tanti anni in diversi Paesi del mondo. “Un Senso…Live 2017”, organizzato su iniziativa dell’associazione culturale “Life for Life” (formata da professionisti ed imprenditori del soveratese e presieduta dal dott. Domenico Mammone) che, con il supporto dell’amministrazione comunale di Soverato ed il patrocinio della Provincia di Catanzaro, ha dato vita a questo evento a scopo benefico, ha avuto grande successo di pubblico ed apprezzamenti per la bontà dell’iniziativa oltre che per la qualità degli artisti che si sono esibiti. L’evento, presentato da Fernando Proce, voce storica di Rtl 102.5 e poliedrico intrattenitore, insieme alla bellissima Giulia Montanarini, è riuscito a raggiungere l’obiettivo che si era prefissato, ovvero contribuire in maniera importante a finanziare una delle missioni dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo, ed il dott. Domenico Mammone, presidente dell’associazione “Life for Life” e promotore dell’evento, ha ringraziato sul palco tutti quelli che hanno collaborando alla riuscita di questo evento, nonché l’amministrazione comunale di Soverato, Maurizio Senese per la disponibilità all’utilizzo della Summer Arena ed il pubblico che ha risposto in maniera numerosa. Anche il sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, nel donare al prof. Frigiola il cavalluccio marino simbolo della città, realizzato dall’orafa soveratese, Lea Urzino, oltre che complimentarsi per l’iniziativa, si è detto felice della risposta e della grande prova di solidarietà dimostrata. Guidata dal direttore artistico dell’evento, il maestro Paolo Sergio Marra, la serata ha visto esibirsi sul palco tanti artisti, offrendo ai presenti una grande varietà di generi. Si sono infatti esibiti diversi artisti nazionali ed internazionali: Bianca Atzei, Dear Jack, Fulvio Palese, Alessia D’Andrea, Durga McBroom (storica vocalist dei Pink Floyd), Princesses of Violin, Rosalba Scutieri (soprano), Paulo Mendonça. Infine, chiusura affidata alla band di Vasco Rossi: Stef Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt, che hanno deliziato il pubblico sino a tarda notte. Un successo che premia la caparbietà e gli sforzi profusi dall’associazione “Life for Life” e da tutte le componenti che hanno creduto in questa iniziativa. Ci si è lasciati con l’auspicio di rivedersi il prossimo anno con un’altra edizione di “Un Senso…Live”. L’associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo è un’organizzazione no profit laica e indipendente che, grazie alla collaborazione volontaria di più di 150 chirurghi, medici, infermieri, e tecnici dei più importanti centri cardiochirurgici italiani e stranieri opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati di cuore. Nata nel 1993 a Milano per volontà del prof. Alessandro Frigiola e della prof.ssa Silvia Cirri, l’associazione ogni mese organizza missioni di speranza in diversi Paesi (ad oggi sono 19), forma i medici e costruisce centri di cardiochirurgia pediatrica nelle aree più depresse, così da sviluppare il sistema sanitario locale ed abbattere il tasso di mortalità infantile. Nelle missioni vengono operati i bambini più gravi, quelli più a rischio di morte nel breve termine; molto spesso l’intervento si rivela risolutivo per il resto della loro esistenza, regalando un cuore ed una vita nuova. L’associazione, oltre all’assistenza ed alla cura diretta dei bambini malati di cuore, si occupa anche di creare le condizioni necessarie per uno sviluppo sanitario sostenibile dei Paesi in cui opera: costruisce strutture sanitarie, dona materiale tecnico e chirurgico, forma direttamente sul campo i medici locali, così che possano diventare loro stessi artefici del cambiamento.

Soverato, Premio Naturium Lab: in giuria Gualtieri, Riverso e Leo

Tante le adesioni da parte di aziende, artisti e artigiani per l’evento del 26 luglio
Teresa Gualtieri, Antonio Raffaele Riverso ed Emilio Leo. Sono i tre giurati che decideranno l’assegnazione dei premi di architettura “Naturium Lab”.  Patrocinato dall’Ordine degli Architetti di Catanzaro, il concorso di idee ha proposto ai partecipanti la rifunzionalizzazione di un edificio già esistente a Montepaone Lido. I tre premi previsti, per complessivi 6.500 euro, andranno a gratificare i professionisti più meritevoli, in linea con la filosofia del progetto culturale “Naturium”. La manifestazione conclusiva si svolgerà il prossimo mercoledì 26 luglio a Soverato, all’interno dell’area ex Comac, e sarà una grande festa dell’architettura, della creatività e del made in Calabria. In una sola serata verrà condensata l’anima del “Naturium Lab”: un edificio polifunzionale e non solo commerciale, capace di reinterpretare i principi di natura, cultura e benessere. Una struttura fisicamente collocata a Montepaone, al centro di una vasta area comprensoriale, che possa svolgere un ruolo di cerniera per tutto il territorio, accogliendo e riversando, sul territorio stesso, migliaia e migliaia di visitatori, per tutti i giorni e i mesi dell’anno. Un attrattore turistico, dunque, e un potente motore economico per tutti i comuni della costa e dell’entroterra. Al centro del progetto “Naturium Lab” l’idea di dedicare un luogo esclusivo e unico all’arte, alla cultura, alla valorizzazione delle produzioni calabresi d’eccellenza. Il 26 luglio si vedrà una sintesi concreta di tutto ciò nell’area ex Comac di Soverato: con le esibizioni del cantante Giuseppe Castanò e dei musicisti Vincenzo e Giampaolo Macrì; con le installazioni artistiche (visive e sonore) di Nuccio Pasquale; con le opere del maestro Vigliaturo e del maestro Caporale; con i quadri del maestro Elio Furina; con i maestri ceramisti che esporranno e lavoreranno in loco; con i prodotti artigianali e i tre tavoli tematici sull’enogastronomia (grano, orto e vini). Tantissime le  aziende calabresi che hanno già sposato l’iniziativa, confermando la loro presenza. Solo per citarne alcuni: dai liquori di Caffo al tonno di Callipo, dal caffé di Guglielmo ai derivati del grano di Colacchio, Fioccata e Gioia, dai prodotti dolciari di Monardo e Alessandria alle confetture e conserve di Scalzo e Delizie di Calabria, dai vini di Senatore e delle Cantine Enopolis ai tantissimi altri produttori che, in queste ore, stanno perfezionando la loro adesione. “E’ il primo assaggio di questo grande sogno che abbiamo chiamato Naturium Lab” ha commentato l’imprenditore Giovanni Sgrò, artefice del premio e dell’evento.

Soverato, il 26 luglio “Naturium Lab, l’evento”: architettura, creatività, spettacoli, enogastronomia

Mercoledì 26 luglio a Soverato, area ex Comac, una grande festa dell’architettura, della creatività, del made in Calabria: “Naturium Lab, l’evento”. Si sta già lavorando a pieno ritmo per l’organizzazione di una serata tutta da vivere tra musica, spettacoli, enogastronomia, incontri e dibattiti, nel cuore turistico della bellissima costa jonica catanzarese. Il momento clou sarà rappresentato dalla premiazione dell’omonimo concorso di idee, indetto dal progetto culturale Naturium e patrocinato dall’Ordine degli Architetti di Catanzaro. Saranno assegnati 6.500 euro ai progetti più meritevoli pervenuti in questi mesi, finalizzati alla riqualificazione estetica, architettonica e funzionale di un edificio già esistente, a Montepaone Lido. Interverranno gli ordini professionali, i produttori locali, le aziende, e tanti artisti. Una occasione speciale, dunque, per esibire la Calabria delle eccellenze, del lavoro, quella che guarda al futuro con speranza e coraggio. Una vetrina d’eccezione, assolutamente da non perdere, a pochi metri dal mare, nel contesto suggestivo e molto originale di una vecchia area industriale dimessa e riqualificata, con ampi spazi a disposizione per ogni tipo di esigenza commerciale e culturale. Il “Naturium Lab” che sorgerà a Montepaone si prefigura come un ambizioso punto di svolta per le attività economiche e imprenditoriali legate alle produzioni tipiche locali. Un luogo vivo e da vivere, modello di uno sviluppo sostenibile capace di realizzare incontri, laboratori ed appuntamenti creativi, mostre temporanee che favoriscano processi di inclusione sociale, rigenerazione urbana e innovazione culturale. Uno degli obiettivi più importanti prevede il coinvolgimento di circa novecento produttori calabresi all’anno che frequenteranno, ognuno per 20 giorni, il “Naturium Lab” con le proprie offerte commerciali. Ma l’edificio ospiterà quotidianamente anche scolaresche e un gran numero di visitatori. La manifestazione in programma il 26 luglio a Soverato sarà un esempio concreto delle attività e dei servizi immaginati per creare un polo culturale, formativo, didattico, commerciale unico nel suo genere.

Soverato , parcheggio Ragioneria: intervengano Prefetto e Questore!

Riceviamo e Pubblichiamo Episodi come quello di stamattina sono la pericolosa conseguenza di una situazione divenuta oramai da tempo insostenibile. In un particolare periodo storico in cui le ristrettezze economiche attanagliano molte famiglie italiane, specialmente in Calabria, terra nella quale la disoccupazione giovanile si attesta su valori oltre il 60%, l’accoglienza sfrenata degli ultimi Governi targati PD è emblematica di un buonismo fuori controllo, scellerato e masochista. Se una Nazione non riesce a garantire a chi accoglie la possibilità di un tenore di vita dignitoso, è disonesto continuare a incentivarne l’arrivo. La soluzione è una soltanto: la chiusura e il controllo delle frontiere. Come del resto fa tutta Europa (compresa la Francia dell’europeista Macron) che finalmente è unita, Sì, ma nell’isolare l’Italia e le sue politiche di immigrazione incontrollata. È necessario accogliere chiunque scappi dalla guerra, è doveroso soccorrere chiunque rischi una pericolosissima attraversata del Mediterraneo a bordo di gommoni sovraffollati, ma è allo stesso tempo necessario e non più procrastinabile rimpatriare i migranti economici (circa l’85% degli attuali richiedenti asilo) in modo da scoraggiare nuove partenze, levando così di mano il business agli spietati trafficanti di esseri umani. Se non si inverte al più presto la rotta, il rischio concreto sarà quello di veder aumentare sempre di più l’illegalità nelle nostre strade, tra un parcheggiatore e un venditore abusivo di troppo, incrementando dunque le probabilità del verificarsi di episodi come quello odierno, in attuazione di una assurda guerra tra poveri. Al fine di scongiurare in futuro simili accadimenti, è doveroso richiedere l’intervento di Prefetto e Questore, affinché venga ripristinata la piena legalità all’interno del parcheggio antistante la Ragioneria di Soverato, oramai sempre meno sicuro. In ultimo, ma non meno importante, è utile ricordare a tutti i cittadini che “donare” l’euro all’abusivo accresce il fenomeno e non aiuta a debellarlo. Iniziamo tutti noi a fare la nostra parte.

Giuseppe Pellegrino

Movimento Nazionale Soverato

Soverato, il sindaco Alecci incontra rappresentante Anas

Si è svolto oggi pomeriggio presso Palazzo di Città un proficuo incontro tra il sottoscritto ed il Geom. Rosario Montesano in rappresentanza dell’Anas. Si è discusso circa lo stato di degrado di alcune piazzole di sosta lungo la 106 a causa dell’inciviltà di automobilisti che abbandonano sacchetti di rifiuti. Il Geom. Montesano mi ha rassicurato sul fatto che l’Anas aveva già previsto gli interventi straordinari di pulizia e che vista la sollecitazione arrivata dal comune gli stessi saranno effettuati in tempi strettissimi.Si è valutata la possibilità di installare delle telecamere in prossimità delle aree a maggior rischio di abbandono rifiuti affinché tale fenomeno possa cessare definitivamente. Ringrazio l’Anas per la grande sensibilità dimostrata e soprattutto per lo spirito di collaborazione che risulta fondamentale per una corretta gestione del territorio. Colgo l’occasione per evidenziare che a poche centinaia di metri dalle piazzole di sosta poste sulla 106 a nord di Soverato è presente l’isola ecologica dove tutti i giorni, tranne la domenica, possono essere conferiti i rifiuti senza nessun costo per l’utente. Impariamo a rispettare la natura e cerchiamo di voler bene al nostro territorio.

Soverato, una donna alla guida del Rotary: Anna Sia neo presidente

Celebrati i 40 anni dalla fondazione con il ricordo delle iniziative più importanti
Cerimonia dello scambio delle consegne per il Rotary Club di Soverato che ha anche festeggiato i quaranta anni dalla fondazione. Il presidente uscente, Costantino Chiefari, ha ceduto il testimone ad Anna Sia, nel corso di una manifestazione partecipata, ricca di interventi e spunti di riflessione, svoltasi presso l’Estella di Montepaone Lido. Presenti, tra gli altri, Natale Naso, già governatore di Distretto (Pdg), e Gianfranco Caminiti, socio fondatore. Entrambi, con la conduzione di Antonio Manno, hanno ricordato i momenti e le iniziative più importanti del Club di Soverato, nato nel 1977 e impegnato, nel corso dei suoi quaranta anni di vita, in molteplici progetti a sfondo umanitario e culturale. Dopo l’assegnazione di un riconoscimento al Pdg Francesco Carlo Parisi, si sono susseguiti gli interventi di: Alfredo Focà, professore ordinario presso l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, sul tema “Il Rotary Domani”; Francesco Pungitore, giornalista e dottore in Filosofia, sul tema “L’azione rotariana. Regole per una comunicazione efficace”; Lucia Montesanti, professore aggregato dell’Umg, sul tema “Dalla crisi della politica all’associazionismo sociale”. Spazio anche ai ragazzi del progetto “Borse di studio”, iniziativa promossa nel 2011 dal Rotary Club di Soverato per gli studenti delle scuole superiori della città che vogliono continuare gli studi presso gli atenei calabresi o inserirsi nel mondo del lavoro. Il Club è oggi composto dai soci Maria Abruzzo, Antonio Caminiti, Gianfranco Caminiti, Giuseppe Caridi, Francesca Catuogno, Costantino Chiefari, Monica Gioffré, Tommaso Gioffré, Nicola Lombardo, Bianca Lopez, Vito Macrì, Francesco Mannello, Antonio Manno, Francesco Martuccelli, Giuseppe Muccilli, Natale Naso, Luciano Principe, Salvatore Procopio, Rocco Savino, Domenico Scopelliti, Anna Sia, Paolo Sia, Domenico Tiani, e dai soci onorari Antonio Frangipane, Cesare Lopez e Diego Zappia. L’anno di presidenza guidato da Costantino Chiefari si è concluso con il lancio del progetto “Pronto Rotary”, volto a fornire assistenza alle persone in difficoltà, come anziani e disabili. Alla neo presidente Anna Sia, i meritati applausi di incoraggiamento di tutta la sala.